• Abbonati
La polemica

Esodo di forze dell’ordine dalla Lombardia al Giubileo La Lega: “Inaccettabile”

La Lega Nord ha presentato una mozione in Regione per chiedere di trattenere in Lombardia gli agenti delle forze dell'ordine in servizio durante Expo. Con il Giubileo che presto inizierà a Roma però c'è il rischio che vengano trasferiti non solo carabinieri e poliziotti di Expo, ma anche altri che ogni giorno presidiano il territorio lombardo.

La Lega Nord ha presentato una mozione in Regione per chiedere di trattenere in Lombardia gli agenti delle forze dell’ordine in servizio durante Expo. Con il Giubileo che presto inizierà a Roma però c’è il rischio che vengano trasferiti non solo carabinieri e poliziotti di Expo, ma anche altri che ogni giorno presidiano il territorio lombardo. La Lega Nord promette battaglia: “Per colpa del Governo Renzi presto in Lombardia assisteremo a un vero e proprio esodo di Forze dell’ordine, proprio ora che la criminalità è alle stelle.”

“La situazione non poteva essere peggiore – spiega il consigliere regionale Fabio Rolfi – perché oltre a privare la nostra Regione degli agenti messi a disposizione per Expo 2015, il Governo, con la scusa del Giubileo a Roma, ha dato il nullaosta a tutti i trasferimenti. La vicenda si può riassumere in questo modo: per far fronte alle esigenze di sicurezza per il Giubileo a Roma, il Ministero dell’Interno aveva concesso una deroga al limite di 4 anni di permanenza sul territorio fissato per legge per coloro che chiedevano trasferimento a Roma. In una seconda fase, su pressione dei sindacati di polizia, questa deroga è stata estesa a tutte le domande di trasferimento, non soltanto verso la capitale quindi, ma per ogni altro luogo in Italia. Il risultato di quest’operazione potrebbe essere catastrofico per la Lombardia, e non coinvolgerà solo il personale straordinario stanziato a Milano per Expo, ma tutto l’organico lombardo, aprendo la strada a un vero e proprio esodo di poliziotti che lasceranno anzitempo il nostro territorio.”

“Il tutto avviene in barba alle richieste del Consiglio regionale che, con una mozione di cui sono stato primo firmatario, aveva domandato di trattenere nella nostra Regione, al termine dell’Esposizione universale, gli agenti giunti a maggio in Lombardia. Oltre al danno quindi, anche la beffa: estendendo a tutti la possibilità di trasferimento, non solo verso Roma ma verso ogni altro luogo del Paese, ci ritroveremo con molti meno agenti di quelli che erano presenti prima di Expo 2015, proprio ora che l’emergenza sicurezza ha raggiunto livelli mai visti prima. Come biasimare quindi quei cittadini che, esasperati, sono costretti a imbracciare pistole e fucili per difendere le proprie abitazioni, nel momento in cui il Governo, al posto di potenziare un organico già insufficiente, decide di dare il colpo di grazia alle Forze dell’ordine lombarde? Personalmente chiederò che la commissione antimafia del Consiglio regionale si riunisca e metta il più presto possibile all’ordine del giorno questo tema.”  

“In tutto ciò fa specie l’atteggiamento doppiogiochista del Pd che, in Lombardia ha votato a favore della nostra mozione per il trattenimento delle Forze dell’ordine sul territorio nel dopo Expo, mentre a Roma avalla un’operazione così scellerata. Questo purtroppo dimostra una volta di più quanto poco interessi a questa gente della sicurezza dei cittadini. In questo senso – chiosa Fabio Rolfi – il silenzio dei “democratici” lombardi è quantomeno imbarazzante”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Generico
La provocazione
Salvini: “La polizia può torturare i malviventi” Tu cosa ne pensi?
Generico
La riunione
Bergamo, Forze di Polizia: Più controlli in zone calde E’ guerra allo spaccio
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI