Zingonia, fugge di corsa ma inciampa: ecco come è stato ucciso il 30enne - BergamoNews
La ricostruzione

Zingonia, fugge di corsa ma inciampa: ecco come è stato ucciso il 30enne

Quando si sono accorti di essere accerchiati, hanno tentato di fuggire di corsa: uno di loro ce l'ha fatta, l'altro è inciampato ed è stato ferito mortalmente a colpi di machete e roncola da tre uomini. Così è morto mercoledì sera Mohamed El Khouman

Quando si sono accorti di essere accerchiati, hanno tentato di fuggire di corsa: uno di loro ce l’ha fatta, l’altro è inciampato ed è stato ferito mortalmente a colpi di machete e roncola da tre uomini.

E’ la ricostruzione fornita agli inquirenti da un testimone che dal balcone di casa ha assistito alll’agguato di mercoledì sera in piazza Affari a Zingonia in cui ha perso la vita Mohamed El Khouman, marocchino di 30 anni che viveva a Lallio con la moglie e una figlia piccola. 

El Khouman, intorno alle 20, si trovava in un parco con suo fratello di qualche anno più giovane. A un tratto da una via laterale spunta un uomo con a tracolla un grosso machete.

Ne arrivano altri, almeno sette, tra cui uno con una pistola. Partono alcuni colpi e i due fratelli marocchini iniziano a correre, inseguiti dai loro aguzzini. Il più giovane verso la caserma dei carabinieri, in corso Asia, l’altro in direazione di via degli Oleandri. Dove però non arriva, perchè inciampa e cade a terra.

Tre degli inseguitori riescono così a raggiungerlo e lo colpiscono con una serie di fendenti con il machete e una roncola, al collo e alla schiena, prima di lasciarlo esamine sull’asfalto.

Il fratello, scampato all’aggressione, torna indietro e cerca di fermare una delle auto che passano in zona in quel momento per chiedere aiuto, Ma nessuno si ferma. E anche lui viene colpito ma non in modo mortale.

I soccorsi arrivano poco dopo. I medici tentano per mezzora di rianimare Mohamed El Khouman, ma invano. Il fratello viene ricoverato al policlinico di Zingonia. 

Sul posto anche i carabineri, che avviano le indagini alla ricerca dei responsabili del raid. Tra le ipotesi quella del regolamento di conti. 

leggi anche
  • Albino
    “Mi ha ucciso lui”, l’ultima frase di Sara indicando il finto soccorritore
    Sara El Omri
  • L'incidente
    Tragedia a Zingonia, bambino di 10 anni cade dal balcone e muore
    Ambulanza
  • L'omicidio
    Colpi di pistola e machete: 30enne ucciso in strada a Zingonia, ferito il fratello
    Generico
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it