Quantcast
Gori: “Cittadinanza a Mussolini Voterò contro la cancellazione La storia lo ha già giudicato” - BergamoNews
Il sindaco

Gori: “Cittadinanza a Mussolini Voterò contro la cancellazione La storia lo ha già giudicato”

Il sindaco Giorgio Gori ha annunciato che voterà contro la richiesta di cancellazione della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini presentata dall'Isrec.

Il sindaco Giorgio Gori ha annunciato che voterà contro la richiesta di cancellazione della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini presentata dall’Isrec. Il sindaco, in una lunga lettera a L’Eco di Bergamo, spiega le motivazioni che lo hanno portato a questa scelta.

Vi proponiamo alcuni passaggi significativi della lettera.

“…su questi temi le sensibilità continuano infatti ad essere diverse, e non solo lungo la classica distinzione tra sinistra e destra. Anche a sinistra, in campo democratico, le opinioni divergono. Poiché ho cercato di prendere sul serio l’istanza che mi veniva rivolta, ci ho ragionato e ho consultato diverse persone, tutte di indubitabile cultura antifascista. Ho maturato un giudizio, che qui desidero rendere pubblico.

Ci viene chiesto di cancellare un fatto politico ormai consolidato e storicizzato, come molti altri, nella storia della città. Capisco molto bene il senso della richiesta ma non mi sento di condividerlo; di più, lo sento politicamente molto datato. Quel fatto, come ogni altro avvenimento storico, enorme o minuto che sia, è il prodotto di una situazione storica determinata, all’interno della quale esso trova la propria collocazione, la propria ragione d’essere e non deve pertanto essere giudicato con criteri posteriori perché, diversamente, si corre il rischio di non comprenderlo nel suo effettivo valore e di forzare la storia dell’attualità.

Se la storia è memoria, quegli avvenimenti – ancorché criticabili in base alla nostra sensibilità di oggi – meritano d’essere preservati. Perché si sappia com’era Bergamo nel 1924. Proporre invece la cancellazione è dunque a mio giudizio un errore, che nonostante le comprensibili motivazioni denuncia in fondo una mancanza della necessaria distanza dai fatti della storia, quasi una sorta di rivincita a posteriori che però non cambierebbe nulla.

Ecco perché, pur rimandando alla Giunta la decisione effettiva, anticipo che esprimerò un parere contrario alla richiesta di revoca della cittadinanza onoraria attribuita a Benito Mussolini. La storia ha già ampiamente giudicato sia lui che il fascismo. E sarebbe bene che il passato, per una volta, riuscisse a passare”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Generico
Bergamo
“Camerata Benito Mussolini: presente” Al cimitero va in scena la messa fascista
Mussolini cittadino onorario di Bergamo
Paganoni
Doni senza benemerenza? Ma a Bergamo Mussolini è cittadino onorario
Berlusconi
Il caso
“Da Mussolini cose buone, non le leggi razziali”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI