Quantcast
UniBg, il doppio tesserino per studenti e studentesse transessuali è una realtà - BergamoNews
L'annuncio

UniBg, il doppio tesserino per studenti e studentesse transessuali è una realtà

Il doppio tesserino per studenti e studentesse transessuali è una realtà, anche a Bergamo. La novità sarà ufficialmente presentata giovedì 29 ottobre nella sede di via dei Caniana.

Il doppio tesserino per studenti e studentesse transessuali è una realtà, anche a Bergamo. La novità sarà ufficialmente presentata giovedì 29 ottobre nella sede di via dei Caniana.

Ecco l’annuncio fatto dall’associazione studentesca UNI+, la stessa che ha proposto l’introduzione della normativa che è stata accolta con parere favorevole dal Senato Accademico già nel luglio scorso.

 

I Rappresentanti degli Studenti dell’Università degli Studi di Bergamo, sono lieti di annunciare che il giorno 29 ottobre 2015, alle 14.30, presso la sede di via dei Caniana 2 dell’Università, Aula “Serio Galeotti”, si terrà la presentazione dell’iniziativa “Doppio Tesserino per Studenti e Studentesse Transessuali”, proposta dalla Consulta degli Studenti e approvata dal Senato Accademico nel luglio di quest’anno. Questa vuole essere un’occasione per costruire e accrescere, fra i più giovani e i meno giovani, un’effettiva sensibilità per le tematiche che attengono alle questioni di genere e all’identità di genere, auspicando l’apertura di un dialogo che si ponga come collante tra le diverse generazioni nonché quale sede privilegiata in grado di raccogliere e accogliere ogni realtà e ogni individualità.

Il “Doppio Tesserino” permetterà a tutti gli Studenti e alle Studentesse Transessuali, che stiano affrontando un percorso di rettificazione del proprio sesso anagrafico, di relazionarsi alla vita universitaria con la naturalezza necessaria, senza che l’intima questione relativa alla propria identità di genere possa porsi come ostacolo all’incondizionato esercizio della libertà di realizzazione della propria personalità, la quale trova nel diritto all’istruzione una delle sue più nobili espressioni. Una tale iniziativa costituisce più che una forma di civiltà, essa testimonia una sensibilità voluta e condivisa, una scelta dovuta e partecipata.

Saranno presenti e interverranno: la Professoressa Barbara Pezzini, Prorettrice alle Politiche di equità e diversità e docente di Diritto costituzionale dell’Università degli Studi di Bergamo; la Professoressa Anna Lorenzetti, docente di Analisi di genere e Diritto antidiscriminatorio dell’Università degli Studi di Bergamo; la Dott.ssa Stefania Pellicano, Presidente della Commissione Pari opportunità della Provincia di Bergamo e le Associazioni Arcigay Bergamo, Arcilesbica Bergamo, Bergamo contro l’omofobia e Rete Lenford.

I Rappresentanti degli Studenti dell’Associazione studentesca UNI+ Bergamo

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
Generico
La manifestazione
“Basta gay a Bergamo” Aggressione con cintura al corteo anti-omofobia
Tesserino doppio agli universitari transgender
Bergamo
Università: tesserino doppio agli studenti trans per non imbarazzarli
Genitori Gay di Sara Kay
L'intervista
Sara Kay: “I genitori omosessuali? Sono genitori come tutti gli altri”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI