Quantcast
Palafrizzoni: “Multe alle moto sul piazzale della stazione sollecitate dai cittadini” - BergamoNews
Il caso

Palafrizzoni: “Multe alle moto sul piazzale della stazione sollecitate dai cittadini”

Secondo Palafrizzoni l'intervento è stato necessario a causa delle “pressanti” richieste da parte di alcuni cittadini, tra cui “un volontario della croce rossa, che ha segnalato agli agenti la sosta disordinata di molti motocicli sul piazzale".

L’amministrazione comunale di Bergamo interviene in merito alle sanzioni elevate dalla Polizia locale a tutti i motorini parcheggiati nella zona della stazione di Bergamo. Secondo Palafrizzoni l’intervento è stato necessario a causa delle “pressanti” richieste da parte di alcuni cittadini, tra cui “un volontario della croce rossa, che ha segnalato agli agenti la sosta disordinata di molti motocicli sul piazzale, tanto che sarebbe stato impossibile o quanto meno difficoltoso l’eventuale intervento di un mezzo di soccorso nell’area antistante la stazione ferroviaria”.

Pochi minuti dopo la pubblicazione degli articoli sui quotidiani online la Polizia locale ha giustificato l’azione repressiva con la presunta difficoltà di intervento da parte di un’ambulanza e la conseguente chiamata al comando da parte degli autisti. Dopo una rapida verifica con l’agenzia regionale emergenza urgenza (Areu) è emerso che durante la mattinata nessuna ambulanza ha prestato servizio nella zona della stazione di Bergamo. E’ doveroso precisare inoltre che gli agenti hanno elevato le contravvenzioni partendo esattamente dalla parte opposta del piazzale rispetto alla zona ritenuta a rischio, dove non è stato rimosso nessun mezzo.

“Al Comando della Polizia Locale – commenta Sergio Gandi, Assessore alla Sicurezza del Comune di Bergamo – sono pervenute negli scorsi mesi diverse segnalazioni, sia da parte di cittadini, sia da parte di operatori del trasporto pubblico che transitano sul piazzale: tutte le segnalazioni lamentano la difficoltà o l’impossibilità del passaggio per via di sosta selvaggia di motocicli in zone caratterizzate da divieto di sosta”. “Gli stalli dedicati ai motocicli nell’area – prosegue Gandi – sono disponibili nei pressi della ciclostazione, sul lato sinistro del primo tratto di viale Papa Giovanni XXIII in direzione Bergamo Alta e in via Bono (numerosi di questi ultimi stalli risultavano ancora disponibili nella mattinata di oggi). L’Amministrazione comunale si sta comunque attrezzando per incrementare il numero di posti per motocicli nell’area della stazione, contestualmente all’incremento di posti auto nella zona (con la realizzazione del parcheggio Metropark) e ai futuri interventi per il miglioramento della mobilità”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Il blitz in stazione
Il caso
Blitz della Polizia locale, multati tutti i motorini alla stazione di Bergamo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI