Donizetti Pride for Expo Allievi del Conservatorio in concerto nel weekend - BergamoNews
Bergamo

Donizetti Pride for Expo Allievi del Conservatorio in concerto nel weekend

Sabato 22 e domenica 23 agosto - alle 16, ingresso libero - i concerti degli allievi del Conservatorio alla Casa Natale di Donizetti.

La rassegna “Donizetti Pride for Expo”, organizzata dalla Fondazione Donizetti per accompagnare con attività nuove il periodo di Expo Milano 2015, prosegue con “A casa di Gaetano”, una serie di concerti cameristici – con cadenza fissa il sabato e la domenica – in cui si esibiscono i migliori allievi del Conservatorio di Bergamo.

Sabato 22 agosto, alle 16, concerto affidato a un docente e due allievi del Conservatorio “Donizetti”, che formano un Trio di sassofoni: Guido Bombardieri, Mattia Sonzogni e Pietro Micheletti. In programma alcune trascrizioni da pagine celebri di Bach (Invenzione n. 6 BWV 777), Mozart (Divertimento n. 1 K439/b) e Donizetti (pagine dalle opere Lucrezia Borgia e Linda di Chamounix).

Quindi alcuni brani dalla la colonna sonora di Danny Elfan per il film “The Nightmare before Christmas”.

Domenica 23 agosto, sempre alle 16, Monica Brigada e Andrea Rocchi eseguono alcune pagine per pianoforte solo e a quattro mani di Mozart (Sonata in re maggiore KV 381 per pianoforte a quattro mani) e Debussy (Petite Suite per pianoforte a quattro mani), Brahms (3 Intermezzi op. 117) e Liszt (Ballade n. 2 in si minore), costruendo un percorso cameristico tra classicismo e tardo romanticismo.

L’ingresso è libero sino a esaurimento dei posti disponibili.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it