Tamponati in A4, finiscono contro un furgone: muoiono fidanzati di 23 e 27 anni - BergamoNews
La tragedia

Tamponati in A4, finiscono contro un furgone: muoiono fidanzati di 23 e 27 anni

Lo schianto è avvenuto nel tratto tra i caselli di Dalmine e Capriate San Gervasio, all'altezza di Osio Sotto.

Grave incidente con due giovani vittime intorno alle 9.25 di giovedì 20 agosto lungo l’autostrada A4.

Lo schianto è avvenuto nel tratto tra i caselli di Dalmine e Capriate San Gervasio, all’altezza di Osio Sotto.

Le due persone morte sono una coppia di fidanzati, Francesca Squeo di 23 anni e Giuseppe Algeri di 27 anni di Cassano d’Adda e di Pessano con Bornago. Un imprenditore 40enne di Cisano Bergamasco, è invece rimasto ferito. 

Secondo una prima ricostruzione, un furgone della società che gestisce l’autostrada viaggiava a bassa velocità in quarta corsia mentre stava raggiungendo un mezzo con un problema meccanico. L’auto delle due vittime, una Ford Fiesta, mentre seguiva il furgone è stata tamponata dalla Mercedes 350 guidata dall’imprenditore Vitali che è sopraggiunta a velocità elevata.

Un impatto tremendo, che non ha lasciato scampo ai due giovani. I ragazzi stavano tornando a casa dopo aver accompagnato la sorella della ragazza all’aeroporto di Orio per un viaggio in Spagna.  

Dalle 9.30 sono iniziate le code verso Milano che sono arrivate a 4 chilometri. 

leggi anche
  • La sentenza
    Tamponò e uccise due fidanzati: condannato a un anno e sei mesi di reclusione
    Tamponamento in A4Due morti
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it