• Abbonati
Brembate sopra

E’ tensione per il mancato pagamento degli stipendi alla scuola materna

Alla Scuola Materna di BrembateSopra, “Santa Maria Assunta”, sta diventando troppo ricorrente il ritardo nel pagamento degli stipendi al personale, La CISL Scuola per questo motivo ha richiesto un incontro urgente con la Presidenza della scuola e con il Sindaco già qualche giorno fa.

Alla Scuola Materna di Brembate Sopra, “Santa Maria Assunta”, sta diventando troppo ricorrente il ritardo nel pagamento degli stipendi al personale, La CISL Scuola per questo motivo ha richiesto un incontro urgente con la Presidenza della scuola e con il Sindaco già qualche giorno fa. L’organizzazione sindacale stigmatizzava, con Alessandro Moretti, referente per le scuole non statali, “che su questa materia non era stata data alcuna informazione alla RSA d’istituto, e si chiedeva in tempi brevissimi un incontro, anche con il Sindaco, nel quale avere comunicazioni precise sul pagamento delle retribuzioni del personale della scuola dell’Infanzia il cui ritardo era dovuto al mancato assolvimento della convenzione comunale con la scuola”.

Nei giorni scorsi si sono avute rassicurazioni verbali, che saranno comunicate a tutto il personale nell’incontro di domani 24 luglio, che le retribuzioni di giugno saranno pagate nei primi giorni del mese d’agosto, sanando il ritardo. “Plaudendo alla positiva soluzione, a quanto riferito dall’amministrazione della scuola, con il rinnovo e assolvimento della convenzione comunale – dice ancora Moretti -, sottolineiamo come tali ritardi mettono in difficoltà diverse situazioni personali e familiari e che non tutti i lavoratori sono nelle condizioni di poter sopportare. Resta il rammarico per l’insorgere di un contenzioso che, con una maggiore ponderazione degli interessi, poteva essere evitato e – i cui unici responsabili non sono certo nella parte sindacale – che oggi sarebbero state molto preziose. Una maggiore attenzione a certe richieste sindacali, forse, meriterebbe un interessamento più puntuale dell’ Amministrazione comunale, perchè i lavoratori della scuola non hanno meno valore di altri lavoratori”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI