Quantcast
Università: tesserino doppio agli studenti trans per non imbarazzarli - BergamoNews
Bergamo

Università: tesserino doppio agli studenti trans per non imbarazzarli

L'Ateneo di Bergamo vara la propria di rivoluzione, su richiesta peraltro dei rappresentanti degli studenti: il tesserino universitario (quello con cui ci si iscrive agli esami e ci si qualifica) doppio ai transgender, per evitare imbarazzi a chi ha compiuto questa delicata scelta di vita.

L’Università di Padova, ma anche quella di Bologna e di Torino hanno già avviato da alcuni anni la loro "rivoluzione" per gli studenti transgender, quelli cioè che hanno deciso di cambiare sesso: un secondo libretto per non dover dare spiegazioni sul perché l’immagine della foto non corrisponda a quella reale.

Ora anche l’Ateneo di Bergamo vara la propria di rivoluzione in questo senso, su richiesta peraltro dei rappresentanti degli studenti: il tesserino universitario (quello con cui ci si iscrive agli esami e ci si qualifica) doppio ai transgender, per lo stesso motivo: evitare imbarazzi a chi ha compiuto questa delicata scelta di vita.

Il rettore Stefano Paleari nell’annunciarlo ha spiegato che in questo caso non si è ragionato sui numeri, ma sui diritti e sull’opportunità. Ci sono studenti che, per non sopportare il disagio di essere chiamati con il nome corrispodente suil tesserino ma presentarsi con un’immagine del tutto diversa, hanno deciso di ritirarsi.

Ora questo non sarà più necessario.

 

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Generico
Web
E’ online il nuovo sito dell’università di Bergamo Moderno e funzionale
Martedì don Ciotti a Bergamo in Prefettura
L'accordo
Legalità in Università e alle superiori: Bergamo si convenziona con Libera
Università di Bergamo
Università
Dopo Paleari: 3 in pista finora Candidati entro il 20 agosto Come si sceglie il rettore
Università di Bergamo
Oltre i pregiudizi/5
Bergamo senza immigrati Università: meno 100 prof e 1.106 studenti (-5,69%)
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI