Quantcast
Cena alternativa pro-profughi non va in porto a Romano Sindaco: non si strumentalizzi - BergamoNews
Bassa

Cena alternativa pro-profughi non va in porto a Romano Sindaco: non si strumentalizzi

Il primo cittadino Nicoli in vista del ritorno del leader leghista Salvini alla palestra dell'istituto Rubini: "Stasera mi aspetto che non ci siano ulteriori tensioni. Iniziative come la cena conviviale sono lodevoli ma andrebbero organizzate con la Caritas. A tutti dico: basta propaganda politica sulla pelle di questa povera gente".

Una cena conviviale con i profughi per contrastare la protesta leghista. Anzi no, una cena all’esterno della palestra per difendere gli ospiti dalla rabbia del popolo di Salvini. Romano di Lombardia vive ore di tensione per il ritorno del leader del Carroccio che questa sera sarà nuovamente all’esterno della palestra dell’istituto Rubini per contestare la decisione del Prefetto di Bergamo Francesca Ferrandino di far ospitare nella struttura 40 migranti, arrivati anche contro il volere del sindaco Sebastian Nicoli che aveva dichiarato "inadeguata" la sistemazione.

Domenica 5 luglio sui social network ha iniziato a diffondersi un invito: "Lunedì sera a Romano cena coi migranti che dormono nella palestra del Rubini. Porta quello che vuoi condividere, che sia da mangiare o da suonare. Dall’altra parte – si legge sempre nel messaggio girato su Facebook, sul gruppo creato dai cittadini del paese della Bassa – si ripeterà il teatrino leghista della paura ‘del noi e del loro’. Fai girare". Tante le persone che erano pronte a partecipare alla cena conviviale, se non fosse stato, però, che dell’iniziativa non fossero state informate le persone che organizzano l’accoglienza, come confermato dal sindaco Nicoli: "Idee di questo tipo sono sicuramente lodevoli – ha commentato il primo cittadino di Romano di Lombardia – ma andrebbero fatte in collaborazione con la Caritas, che sta gestendo tutta la situazione. Ricordiamoci, inoltre, che all’interno di quella palestra ci sono persone che stanno sofrendo e che sono in difficoltà: la propaganda politica fatta sulla loro pelle è sbagliata a prescindere, e vale sia per i leghisti che per quelli che si dicono a favore dell’ospitalità. Stasera mi aspetto che non ci siano ulteriori tensioni".

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Profughi, è emergenza anche nella Bergamasca
Si dice che...
Profughi nella Bergamasca, anche il centrosinistra inizia a storcere il naso
Accoglienza
La mappa dei profughi in provincia di Bergamo Sono previsti nuovi arrivi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI