Quantcast
Sequestrata cava di Strozza Venivano smaltiti rifiuti speciali: 6 indagati - BergamoNews
L'operazione

Sequestrata cava di Strozza Venivano smaltiti rifiuti speciali: 6 indagati

Sequestrata l'ex cava tra il Monte Botto e il Monte Castra dove sono stati smaltiti oltre 100mila metri cubici di rifiuti speciali: perquisizioni a carico di 6 indagati. L'operazione Waste Phantom è stata disposta dalla Direzione Distrettutale Antimafia della Procura della Repubblica di Brescia.

Oltre 50 Agenti del Corpo Forestale dello Stato sono intervenuti nell’ambito di un’operazione di Polizia Giudiziaria denominata Waste Phantom (rifiuti fantasma) disposta dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Brescia. L’obiettivo è stato il sequestro dell’area dell’ex cava di Strozza della superficie complessiva di circa 200 mila metri quadrati compresa tra il Monte Botto ed il Monte Castra per la maggior parte situata nel territorio comunale di Strozza ed in parte nel territorio comunale di Almenno San Salvatore che, dopo oltre 70 anni di escavazioni, doveva essere oggetto di recupero ambientale e dove sono stati, invece, smaltiti rifiuti speciali.

Dopo gli esposti del Comitato spontaneo di cittadini No alla discarica del Monte Castra e le indagini del Corpo Forestale dello Stato, la Magistratura competente ha disposto le operazioni per chiarire i motivi dei mancati controlli in merito allo smaltimento di oltre 100 mila metri cubici di materiali da scavo provenienti dall’esterno che, secondo le normative vigenti, se non caratterizzati sono da considerare rifiuti, come rilevato dai campionamenti dell’ARPA dai quali sono stati evidenziati superamenti dei limiti di legge di alcune sostanze rinvenute nei materiali di scavo. La Magistratura vuole approfondire anche i motivi del mancato recupero ambientale e chiarire se ciò è collegato con l’intenzione della ditta proprietaria dei terreni di realizzare una discarica di 1 milione e 700 mila metri cubici di rifiuti speciali, contrastata dal Comitato dei cittadini.

Per tale motivi sono scattati i provvedimenti riguardanti, oltre al sequestro dell’area, anche una serie di perquisizioni a carico di 6 indagati, tutti amministratori della ditta indagata, e l’acquisizione di documentazione presso gli Enti territoriali (Comuni e Provincia).

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Discarica di Strozza
Valle imagna
Discariche, la sentenza blocca anche Strozza Terzi: “Parola a Rossi”
Generico
Il commento
Rete nazionale inceneritori Rifiuti da Sud a Nord Terzi: “Assurdo e folle”
ex cava di strozza  - luoghi del cuore
L'iniziativa
Strozza, l’ex cava “Luogo del cuore Fai”: si lavora per scongiurare il pericolo discarica
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI