• Abbonati
Guarda i video

Palestra sul Sentierone: 800 bambini con Graziani, Panatta, Lucchetta e Chechi fotogallery

Grande successo per l'iniziativa di Banca Generali Un Campione per Amico: oltre 800 bambini delle scuole elementari e medie della città hanno avuto la possibilità di trascorrere una mattinata all'insegna dello sport e del divertimento in compagnia di Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Ciccio Graziani e Jury Chechi.

Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Ciccio Graziani e Jury Chechi, tutti insieme sul Sentierone a Bergamo per una mattinata di sport, divertimento e allegria con oltre 800 bambini delle scuole elementari e medie della città: la penultima tappa dell’edizione 2015 di Banca Generali – Un Campione per Amico ha trasformato il centro in una vera e propria palestra a cielo aperto dove i ragazzi si sono potuti confrontare con quattro mostri sacri delle rispettive discipline, tra rovesci, palleggi, punizioni e capriole.

L’iniziativa, che si fa portatrice dei valori dello sport e della sana competizione, si pone l’obiettivo di avvicinare i ragazzi ad un’attività fisica regolare, indispensabile insieme ad una corretta alimentazione, per lo sviluppo e la crescita: dietro l’attenta supervisione dei quattro campioni, i giovani studenti hanno potuto testare le proprie abilità e scoprirne di nuove, facendosi consigliare da chi è stato Campione del Mondo.

 

“Avete l’occasione di imparare dai migliori – ha commentato il sindaco Giorgio Gori – Di campioni così in Italia non ce ne sono più stati”.

“C’è molto da fare, serve un di più anche da parte delle scuole – ha sottolineato Jury Chechi – L’importante, però, è che i bambini si siano divertiti e che abbiano capito che muoversi e fare attività fisica stare meglio”.

“La soddisfazione più bella è proprio quella di vedere i bambini felici – ha aggiunto Andrea Lucchetta – Noi abbiamo la possibilità di continuare nella nostra missione, facendo vivere ai ragazzi emozioni nuove e uniche insieme a 4 campioni del mondo. Una giornata speciale per tutti, con il sorriso sulle labbra”.

“L’input che dobbiamo dare noi è la voglia di fare sport – ha spiegato Ciccio Graziani – Ci accorgiamo che tanti bambini non fanno attività fisica, preferiscono telefonini e PlayStation: noi vogliamo invece trasmettere l’importanza di muoversi e anche di socializzare”.

“Tanti bambini e tanta allegria per uno sport vissuto senza stress – ha concluso Adriano Panatta – Ora deve essere solo gioco e divertimento, poi in futuro sceglieranno loro, se vorranno, cosa fare”.

Grande soddisfazione anche dai vertici di Banca Generali, sponsor per il sesto anno consecutivo della manifestazione: “La giornata si commenta da sola – spiega Pietro Calderaro, District Manager di Banca Generali a Bergamo – Crediamo di poter dare una mano ai bambini che nella fascia tra i 7 e gli 11 anni iniziano ad avvicinarsi allo sport. Molto spesso oggi ci sono bambini che non sanno fare nemmeno una capriola: il nostro è un segnale, se almeno 10-15 bambini che sono qui oggi si avvicinano allo sport grazie noi saremmo molto felici”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
leggi anche
La gioia di Martina Caironi
Atletica paralimpica
Per Martina Caironi nuovo primato mondiale nel salto in lungo
Urby Emanuelson è tra i sicuri partenti
Primi bilanci
Dea, avanti con Reja Da Bianchi a Emanuelson: quante valigie pronte
Generico
La retata
Blitz calcioscommesse in Lega Pro: 50 arrestati e 70 indagati
Federico Gaio, 23 anni, ha vinto il derby di primo turno contro Della Tommasina
Tennis
Internazionali Bergamo Sonego batte Baldi, male i due bergamaschi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI