• Abbonati
La novità

Bergamo WiFi, turisti e cittadini connessi gratis dall’aeroporto a Città Alta

Cittadini e turisti sempre connessi dall'aeroporto a città alta grazie alla potenza di Bergamo Wifi: 62 punti d'accesso in tutta la città, una copertura di quasi 1,3 milioni di metri quadrati, con una tecnologia all'avanguardia e una potenza di segnale compresa di 3Mb in download e upload per ogni device.

Cittadini e turisti sempre connessi dall’aeroporto a città alta grazie alla potenza di Bergamo Wifi: 62 punti d’accesso in tutta la città, una copertura di quasi 1,3 milioni di metri quadrati, con una tecnologia all’avanguardia e una potenza di segnale compresa di 3Mb in download e upload per ogni device.

Al momento in città sono attivi ben 47 punti d’accesso, una copertura che conduce, in continuità di segnale, da piazzale Marconi fino a Bergamo Alta, coprendo tutto il Sentierone allungato, l’area dell’Accademia Carrara e della Gamec, la Fara e il complesso di Sant’Agostino, tutti i musei, le biblioteche e gli immobili comunali. L’aggancio con l’aeroporto è assicurato da Atb che ha installato sui 4 Airport Bus un sistema wifi che consente di connettersi gratuitamente: a bordo sono stati allestiti 2 monitor che trasmettono informazioni utili ai passeggeri, in italiano e in inglese, riguardanti la connessione e le modalità di registrazione, le regole del viaggio, il percorso con l’avviso di prossima fermata e gli orari dei voli in partenza dall’aeroporto.

Collegarsi al servizio è semplicissimo: basta inviare un sms al numero 3424035035 scrivendo “Ciao” o “Hello”, il sistema risponderà in pochi istanti inviando le credenziali per accedere alla rete. Credenziali che rimarranno le stesse per sempre, senza alcun bisogno di riloggarsi ogni volta.

La struttura è stata realizzata da Selene, società di telecomunicazioni del Gruppo A2A che si è aggiudicata l’appalto per l’installazione del Bergamo Wifi: ogni singolo spot è in grado di supportare 500 connessioni ma la capacità di banda può spostarsi a seconda delle necessità. Al Comune di Bergamo è costata un investimento da 200mila euro in tre anni ma permette di andare al di fuori della logica delle "isole", che escludeva i turisti e costringeva a continui login. 

“Bergamo diventa oggi una città più europea, ai livelli di alcuni delle principali capitali del nostro continente, con la rivoluzione del proprio sistema wifi: – sottolinea il sindaco di Bergamo Giorgio Gori – grazie al nuovo Bergamo Wifi, tutti i cittadini e i visitatori di Bergamo potranno avere una migliore esperienza della città, rimanendo connessi praticamente in tutte le aree di maggiore interesse e attrattività della città”.

“Siamo al lavoro – spiega l’Assessore all’Innovazione del Comune di Bergamo Giacomo Angeloni – per installare ulteriori punti d’accesso, nel tentativo di coprire anche quasi tutto l’arco delle Mura Venete fino in Colle Aperto. Un progetto davvero ambizioso per la nostra città”.

“La notizia – continua Angeloni – è che finalmente la fibra è arrivata anche sui Colli di Bergamo, raggiungendo San Vigilio. Nei prossimi giorni saremo quindi in grado di connettere San Vigilio, nei pressi della stazione della Funicolare, e da lì, grazie a un ponte radio, Astino, completando così il progetto che prevede la copertura di due punti che si preannunciano molto frequentati nella prossima estate”.

Il servizio, in espansione, porterà anche al cablaggio di tutte le 55 sedi scolastiche in città, grazie al contributo di Cashless city, e arriverà anche negli esercizi commerciali con l’aiuto del Distretto Urbano del Commercio. 

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI