Quantcast
Sindaci più amati d'Italia Gori è terzo: consenso in crescita al 63% - BergamoNews
La classifica

Sindaci più amati d’Italia Gori è terzo: consenso in crescita al 63%

Secondo una classifica stilata da Il Sole 24 Ore il sindaco di Bergamo è il terzo più apprezzato d'Italia dai propri concittadini, dopo quello di Firenze e quello di Bari: un risultato che risente ancora del risultato ottenuto alle urne nei mesi di maggio e giugno scorsi.

Giorgio Gori è il terzo sindaco più apprezzato in Italia: a dirlo è il Governance Poll 2015, il sondaggio realizzato da Ipr Marketing per il Sole 24 Ore, che ogni anno tasta il polso del gradimento dei cittadini dei capoluoghi di provincia nei confronti di chi li amministra.

Complessivamente la percentuale di “popolarità” dei primi cittadini risulta in crescita dell’1%, risultato da non sottovalutare in tempi di crisi e di tagli: il 53,4% degli elettori intervistati ridarebbero fiducia al sindaco in carica in caso di nuove elezioni.

Sul gradino più alto del podio si piazza il sindaco di Firenze Dario Nardella che, dopo il 59,2% incassato alle urne, vede salire il proprio gradimento al 65%. Lo segue a ruota Antonio Decaro, primo cittadino di Bari, che ha ereditato la fascia da Michele Emiliano, ora candidato a presidente della Regione Puglia.

Sul terzo gradino del podio ecco Giorgio Gori: il sindaco di Bergamo migliora di molto la prestazione fatta registrare solo un anno fa dall’allora sindaco Franco Tentorio, 36esimo con il 55% del gradimento. Secondo il sondaggio de Il Sole 24 Ore la popolarità del leader di PalaFrizzoni è in crescita di 9,5 punti rispetto al giorno dell’elezione: 53,5% lo scorso 8 giugno, 63% oggi. 

In Italia nessun altro sindaco ha fatto registrare un miglioramento simile rispetto al giorno dell’elezione: il secondo miglior risultato, il +6,5 del primo cittadino di Padova Massimo Bitonci, è infatti staccato di 3 punti percentuali. L’effetto novità può essere uno dei motivi dell’alto gradimento del sindaco di Bergamo (i sindaci nelle prime 4 posizioni sono stati tutti eletti nel 2014) ma da solo non basta a spiegare l’ottimo feedback da parte dei cittadini: la crescita dell’apprezzamento è segno che in meno di un anno Giorgio Gori è riuscito a conquistare anche qualche scettico. 

Nelle prime posizioni della classifica stilata da Il Sole 24 Ore ci sono solamente sindaci di centrosinistra: oltre ai tre sul podio, appartengono a quell’area anche Giuseppe Falcomatà, primo cittadino di Reggio Calabria, Alessandro Andreatta, Trento, e Silvia Marchionini, Verbania. Spezza l’egemonia Paolo Perrone: il sindaco di Lecce è settimo, a pari merito con Piero Fassino, Torino, Roberto Scanagatti, Monza, Marco Cavicchioli, Biella, Carlo Capacci, Imperia, e Giancarlo Muzzarelli, Modena. Con le stesse percentuali al settimo posto anche Massimo Bitonci, sindaco leghista di Padova, e Dario De Luca, sindaco di Potenza sotenuto da Fratelli d’Italia e An, così come Nicola Sanna, sindaco di centrosinistra di Sassari.

Firenze e Torino rappresentano due eccezioni tra le grandi città, dove il consenso dei sindaci è in netto calo: 43esimo il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, 58esimi si sindaci di Genova e Napoli Marco Doria e Luigi De Magistris, 62esimo il veronese Flavio Tosi, 67esimo il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, 82esimo il sindaco di Roma Ignazio Marino e 98esimo il primo cittadino di Bologna Virginio Merola. 

 

 

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori
L'intervista
Gori, un anno di corsa “Abbiamo seminato molto Expo sarà banco di prova”
Gori in bici
Valtesse
Greenway del Morla riaperta Gori taglia il traguardo in sella alla sua bicicletta
Carta di credito
L'iniziativa
Bergamo prima città “cashless” Premi per chi fa acquisti con la carta di credito
Spazi estivi
Movida
Spazi estivi a Bergamo, confermato Sant’Agostino “Saranno mesi vivaci”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI