BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da “Fast and furious 7” a “L’ultimo lupo” e “Home” Al cinema in settimana

La programmazione delle sale cinematografiche di Bergamo e provincia in settimana è caratterizzata dall'arrivo del film d'azione "Fast and furious 7", con Vin Diesel e Michelle Rodriguez. In calendario, poi, non mancano i titoli del momento, come "L'ultimo lupo" e "Home - A casa". Ecco tutti i titoli che si possono vedere nei cinema della Bergamasca in settimana.

A caratterizzare la programmazione delle sale cinematografiche di Bergamo e provincia in settimana è l’arrivo del film d’azione "Fast and furious 7", con Vin Diesel e Michelle Rodriguez.

In calendario, poi, non mancano i titoli del momento, come "L’ultimo lupo", "Home – A casa", "French connection", "Ho ucciso Napoleone", "La famiglia Belier", "The Divergent series – Insurgent", "La solita commedia – Inferno", "Latin lover", "Cenerentola" e "Ma che bella sorpresa".

Tra gli eventi, da segnalare mercoledì 1° aprile al cinema san Marco di Bergamo l’appuntamento con l’opera "Ascesa e caduta della città di Mahagonny", che propone teatro su grande schermo.

Ecco tutti i titoli che si possono vedere nei cinema della Bergamasca in settimana.

LUNEDI’ 30 MARZO

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035 248330

“Latin lover”, 114min – Commedia, alle 21;

“Suite francese”, 107min – Drammatico, alle 21;

“La famiglia Belier”, 106min – Commedia, alle 21.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in piazzale Repubblica, 2 – 035 240416

"Ho ucciso Napoleone", 90min – Commedia, alle 21;

"French connection", 135min – Azione, alle 21.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035 251339

"Lettere di uno sconosciuto", 111min – Drammatico, alle 21;

"St. Vincent" (versione in lingua originale con sottotitoli in italiano), 102min – Commedia, alle 20:45.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in piazza sant’Anna, 51 – 035 270760

"Vergine giurata", 90min – Drammatico, alle 21.

AUDITORIUM LAB80 a Bergamo in Piazza della Libertà – 035.342239

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 21.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 035 294868

"Home – A casa"(promozione: ingresso a 4 euro), 94min – Animazione, alle 21.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

"French connection", 135min – Azione, alle 17 e alle 22:20;

"Ho ucciso Napoleone", 90min – Commedia, alle 17:30, alle 20:10 e alle 22:20;

"Home – A casa", 94min – Animazione, alle 17:20 e alle 19:55;

"La famiglia Belier", 106min – Commedia, alle 17:15, alle 19:45 e alle 22:15;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 17;

"L’ultimo lupo" (3D), 121min – Avventura, alle 22:20;

“The Divergent series – Insurgent”, 119min – Avventura, alle 17, alle 19:50 e alle 22:40;

“La solita commedia – Inferno”, 95min – Comico, alle 22:30;

“Latin lover”, 114min – Commedia, alle 20;

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 17, alle 17:20, alle 20 e alle 22:45;

“Ma che bella sorpresa”, 91min – Commedia, alle 19:50 e alle 22:20;

“Focus – Niente è come sembra”, 104min – Commedia, alle 19:55.

ARISTON MULTISALA a Treviglio in viale Monte Grappa – 0363 419503

“The Divergent series – Insurgent”, 119min – Avventura, alle 20 e alle 22:30;

"French connection", 135min – Azione, alle 20;

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 20:10 e alle 22:20;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 20:10 e alle 22:30;

"La famiglia Belier", 106min – Commedia, alle 20:20;

"Home – A casa", 94min – Animazione, alle 20:20;

"Ho ucciso Napoleone", 90min – Commedia, alle 22:20;

“Latin lover”, 114min – Commedia, alle 22:30;

“Ma che bella sorpresa”, 91min – Commedia, alle 22:40.

CINESTAR CORTENUOVA in via Trieste, 15 – allo shopping village “Le acciaierie” di Cortenuova – 0363 992244

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 21.10;

"French connection", 135min – Azione, alle 21:15;

"Ho ucciso Napoleone", 90min – Commedia, alle 21:30;

"La famiglia Belier", 106min – Commedia, alle 21:25;

“La solita commedia – Inferno”, 95min – Comico, alle 21:30;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 21:20;

“The Divergent series – Insurgent”, 119min – Avventura, alle 21:15.

MULTISALA IL BORGO a Romano di Lombardia, S.s. 498 Soncinese – 0363 688012

"Home – A casa", 94min – Animazione, alle 21:15;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 21:15;

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 21.15;

“Ma che bella sorpresa”, 91min – Commedia, alle 21:15;

“The Divergent series – Insurgent”, 119min – Avventura, alle 21:15.

NUOVO CINETEATRO ALBINO in piazza san Giuliano ad Albino – 035 751490

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 21.

MULTISALA IRIDE – VEGA a Costa Volpino in via Torrione, 2 – 035 971717

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 20;

“Suite francese”, 107min – Drammatico, alle 22;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 20 e alle 22.

CINEMA CENTRALE a Leffe in piazza Libertà, 1 – 035 731154

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 21.

CINEMA TEATRO LOVERINI a Gandino in via san Giovanni Bosco, 10 – 035 745120

"Home – A casa", 94min – Animazione, alle 21.

MARTEDI’ 31 MARZO

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035 248330

“Latin lover”, 114min – Commedia, alle 21;

“La famiglia Belier”, 106min – Commedia, alle 21;

"The theory of everything – La teoria del tutto" (versione in lingua originale con sottotitoli in italiano), 123min – Biografico, alle 21.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in piazzale Repubblica, 2 – 035 240416

"Ho ucciso Napoleone", 90min – Commedia, alle 21;

"French connection", 135min – Azione, alle 21.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035 251339

"Gabrielle – Un amore fuori dal coro", 102min – Drammatico, alle 20:45;

"Una nuova amica", 105min – Drammatico, alle 21.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in piazza sant’Anna, 51 – 035 270760

"Il nome del figlio", 96min – Commedia, alle 16.

AUDITORIUM LAB80 a Bergamo in Piazza della Libertà – 035.342239

"L’altra Heimat – Cronaca di un sogno di Edgar Reitz", 225min – Drammatico, alle 20:30.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 035 294868

"La teoria del tutto", 123min – Biografico, alle 21.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

"French connection", 135min – Azione, alle 17 e alle 22:20;

"Ho ucciso Napoleone", 90min – Commedia, alle 17:10 e alle 20:10;

"Home – A casa", 94min – Animazione, alle 17:30 e alle 19:55;

"La famiglia Belier", 106min – Commedia, alle 17:15, alle 19:45 e alle 22:15;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 17:15 e alle 20;

"L’ultimo lupo" (3D), 121min – Avventura, alle 22:30;

“The Divergent series – Insurgent”, 119min – Avventura, alle 17, alle 19:50 e alle 22:40;

“La solita commedia – Inferno”, 95min – Comico, alle 22:30;

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 17:20, alle 20 e alle 22:45;

“Ma che bella sorpresa”, 91min – Commedia, alle 17:20 e alle 19:50;

“Focus – Niente è come sembra”, 104min – Commedia, alle 22:30;

"Kingsman – Secret service", 128min – Azione, alle 21:30;

"Shaun, vita da pecora – Il film", 85min – Animazione, alle 18:30;

"The look of silence", 90min – Documentario, alle 20:30.

ARISTON MULTISALA a Treviglio in viale Monte Grappa – 0363 419503

“The Divergent series – Insurgent”, 119min – Avventura, alle 20 e alle 22:30;

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 20:10 e alle 22:20;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 20:10 e alle 22:30;

"La famiglia Belier", 106min – Commedia, alle 20:20;

"Home – A casa", 94min – Animazione, alle 20:20;

"Ho ucciso Napoleone", 90min – Commedia, alle 22:20;

"French connection", 135min – Azione, alle 22:20.

CINESTAR CORTENUOVA in via Trieste, 15 – allo shopping village “Le acciaierie” di Cortenuova – 0363 992244

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 21.10;

"French connection", 135min – Azione, alle 21:15;

"Ho ucciso Napoleone", 90min – Commedia, alle 21:30;

"La famiglia Belier", 106min – Commedia, alle 21:25;

“La solita commedia – Inferno”, 95min – Comico, alle 21:30;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 21:20;

“The Divergent series – Insurgent”, 119min – Avventura, alle 21:15.

MULTISALA IL BORGO a Romano di Lombardia, S.s. 498 Soncinese – 0363 688012

"Home – A casa", 94min – Animazione, alle 21:15;

“Latin lover”, 114min – Commedia, alle 21:15;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 21:15;

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 21.15;

“Ma che bella sorpresa”, 91min – Commedia, alle 21:15.

NUOVO CINETEATRO ALBINO in piazza san Giuliano ad Albino – 035 751490

"Pride", 120min – Commedia, alle 21.

MULTISALA IRIDE – VEGA a Costa Volpino in via Torrione, 2 – 035 971717

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 20;

“Suite francese”, 107min – Drammatico, alle 22;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 20 e alle 22.

MERCOLEDI’ 1° APRILE

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035 248330

“La famiglia Belier”, 106min – Commedia, alle 21;

“Suite francese”, 107min – Drammatico, alle 21;

“Latin lover”, 114min – Commedia, alle 21.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in piazzale Repubblica, 2 – 035 240416

"French connection", 135min – Azione, alle 21;

"Ascesa e caduta della città di Mahagonny", opera, alle 20:15.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035 251339

"Lettere di uno sconosciuto", 111min – Drammatico, alle 21;

"Boyhood", 163min – Drammatico, alle 21.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in piazza sant’Anna, 51 – 035 270760

"Il nome del figlio", 96min – Commedia, alle 21.

AUDITORIUM LAB80 a Bergamo in Piazza della Libertà – 035.342239

"L’altra Heimat – Cronaca di un sogno di Edgar Reitz", 225min – Drammatico, alle 20:30.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 035 294868

"La teoria del tutto", 123min – Biografico, alle 21.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

"Fast and furious 7", 140min – Azione, alle 19:30 e alle 22:30;

"French connection", 135min – Azione, alle 17 e alle 22:20;

"Ho ucciso Napoleone", 90min – Commedia, alle 17:10 e alle 20:10;

"Home – A casa", 94min – Animazione, alle 17:30 e alle 19:55;

"La famiglia Belier", 106min – Commedia, alle 17:15, alle 19:45 e alle 22:15;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 17:15;

"L’ultimo lupo" (3D), 121min – Avventura, alle 22:20;

“The Divergent series – Insurgent”, 119min – Avventura, alle 17, alle 19:50 e alle 22:40;

“The Divergent series – Insurgent” (versione in lingua originale con sottotitoli in italiano), 119min – Avventura, alle 20:30;

“La solita commedia – Inferno”, 95min – Comico, alle 22:30;

“Latin lover”, 114min – Commedia, alle 20;

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 17:20, alle 20 e alle 22:45;

“Ma che bella sorpresa”, 91min – Commedia, alle 17:20 e alle 19:50;

“Focus – Niente è come sembra”, 104min – Commedia, alle 22:30.

ARISTON MULTISALA a Treviglio in viale Monte Grappa – 0363 419503

"Fast and furious 7", 140min – Azione, alle 20 e alle 22:40;

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 20:10;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 20:10 e alle 22:30;

"La famiglia Belier", 106min – Commedia, alle 20:20;

"Home – A casa", 94min – Animazione, alle 20:20;

"Un piccione seduto sul ramo riflette sull’esistenza", 101min – Commedia, alle 21:15;

"Ho ucciso Napoleone", 90min – Commedia, alle 22:20;

“The Divergent series – Insurgent”, 119min – Avventura, alle 22:30;

"French connection", 135min – Azione, alle 22:30.

CINESTAR CORTENUOVA in via Trieste, 15 – allo shopping village “Le acciaierie” di Cortenuova – 0363 992244

"Fast and furious 7", 140min – Azione, alle 21:10;

"French connection", 135min – Azione, alle 21:15;

"Ho ucciso Napoleone", 90min – Commedia, alle 21:30;

"La famiglia Belier", 106min – Commedia, alle 21:25;

“La solita commedia – Inferno”, 95min – Comico, alle 21:30;

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 21:20;

“The Divergent series – Insurgent”, 119min – Avventura, alle 21:15.

MULTISALA IL BORGO a Romano di Lombardia, S.s. 498 Soncinese – 0363 688012

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 21:15;

“Cenerentola”, 112min – Avventura, alle 21.15;

"Fast and furious 7", 140min – Azione, alle 21:15;

"Home – A casa", 94min – Animazione, alle 21:15.

MULTISALA IRIDE – VEGA a Costa Volpino in via Torrione, 2 – 035 971717

"L’ultimo lupo", 121min – Avventura, alle 20 e alle 22;

"Amore, cucina e… curry", 122min – Drammatico, alle 21.

Ecco tutte le informazioni pellicola per pellicola.

– “Latin lover”, di Cristina Comencini con Virna Lisi, Marisa Paredes e Angela Finocchiaro. Introdurrà l’anteprima il critico cinematografico Gianni Canova dialogando con la regista, Cristina Comencini, e l’eccezionale cast internazionale del film: Angela Finocchiaro, Marisa Paredes, Candela Pena, Nadeah Miranda, Pihla Viitala, Francesco Scianna, Neri Marcorè, Lluis Homar e con Jordi Molla. Il pubblico sarà accolto dall’esecuzione di alcuni brani della colonna sonora del film. Al termine dell’incontro, gli attori Nadeah Miranda e Francesco Scianna si esibiranno in un duetto esclusivo sulle note di un grande classico della canzone italiana “Quando, quando, quando” di Tony Renis. La trama è ambientata in un paesino della Puglia, dove viene celebrato il decimo anniversario dalla morte di Saverio Crispo, attore simbolo del grande cinema italiano ed eterno latin lover. Alla cerimonia partecipano le sue cinque figlie che arrivano da tutto il mondo e due ex mogli, quella italiana e quella spagnola. Segreti, rivalità e nuove passioni porteranno le donne a scoprire un passato inaspettato e a rivedere la propria vita.

– “Suite francese”. Dal celebrato romanzo di Irène Némirovsky, il film è il racconto dell’amore bruciante di un uomo e una donna travolti dalla Storia. Ambientato in Francia nel 1940, il film narra della bellissima Lucile Angellier (Michelle Williams) che nell’attesa di ricevere notizie del marito prigioniero di guerra, vive un’esistenza soffocante insieme alla suocera, donna dispotica e meschina (Kristin Scott Thomas). La vita di Lucile viene stravolta quando i parigini in fuga si rifugiano nella cittadina dove vive e la città viene invasa dai soldati tedeschi che occupano le loro case. Inizialmente Lucile ignora la presenza di Bruno (Matthias Schoenaerts) un raffinato ufficiale tedesco che è stato dislocato nella loro abitazione. Ma dopo l’iniziale indifferenza, Lucile "si risveglia" e inizia a esplorare sentimenti sepolti che la porteranno inevitabilmente verso Bruno…

– “La famiglia Belier”. Tutti i componenti della famiglia Belier sono sordomuti tranne Paula, la primogenita di 16 anni. Paula è un’interprete indispensabile per i suoi genitori e il fratello minore, preziosa per il funzionamento della loro fattoria. Un giorno, spinta dal suo insegnante di musica che ha scoperto il suo dono per il canto, decide di fare le selezioni per una nota scuola di canto parigina. Una scelta di vita che significherebbe la distanza dalla sua famiglia e un passaggio inevitabile all’età adulta.

– "Ho ucciso Napoleone". Nel giro di ventiquattrore la vita di Anita, single e brillante manager in carriera, viene spazzata via da un uragano di guai. Il lavoro, l’amore, il futuro, tutto in macerie nel giro di un giorno. Anita si ritrova seduta sull’altalena di un parco giochi licenziata in tronco e incinta del suo capo, suo amante clandestino, sposato e padre di famiglia. Ma Anita è come un sofficino congelato, per conservarsi si è fatta fredda, glaciale. Senza scendere a compromessi, pretende che tutto torni come prima, il suo lavoro, la sua vita,la sua libertà di single senza figli. E perché questo accada è necessario ordire un piano di vendetta raffinata e senza scrupoli. Ma a volte accade che anche il piano perfetto vacilli di fronte all’imprevisto, soprattutto se l’imprevisto ha le sembianze di un timido e goffo avvocato di nome Biagio. Nel frattempo Anita cresce, la sua pancia cresce e cresce dentro di lei la capacità di aprirsi al mondo e scongelare il sofficino che ha messo al posto del cuore. Quando la sua bambina nascerà, Anita sarà una persona diversa.

– "French connection". Il film è ambientato nella Marsiglia degli anni 70. Pierre Michel, giovane magistrato arrivato da Metz, città del nord della Francia, accompagnato da sua moglie e dai figli, viene incaricato di occuparsi della cosiddetta French Connection, organizzazione mafiosa dedita al contrabbando mondiale dell’eroina. Nonostante gli avvertimenti, il giudice decide di portare avanti la sua crociata solitaria contro Gaëtan Zampa, figura emblematica e padrino intoccabile della mafia marsigliese. Capirà ben presto che per ottenere dei risultati concreti deve cambiare il suo metodo di lavoro.

– "Lettere di uno sconosciuto". Lu Yanshi (Chen Daoming) e Feng Wanyu (Gong Li) sono una coppia unita, costretta a separarsi quando lui viene arrestato e mandato in un campo di lavoro come prigioniero politico. Rilasciato nel corso degli ultimi giorni della Rivoluzione Culturale, Lu riesce finalmente a tornare a casa ma lì scopre che la moglie che tanto ama è affetta da amnesia e ricorda poco del suo passato. Incapace di riconoscerlo, Feng continua ad attenderne pazientemente il ritorno del marito. Estraneo in seno ad una famiglia distrutta, Lu Yanshi è però deciso a far rivivere il loro passato e a risvegliare i ricordi della moglie…

– "St. Vincent". Il 63enne veterano di guerra Vincent, sarcastico, rude, e pieno di risentimenti, siede sulle rovine della sua vita. Tutto cambia quando il suo vicino di casa, il dodicenne Oliver, lo presenta come un eroe dei giorni nostri per un progetto scolastico.

– “Vergine giurata”. Il film racconta la storia di Hana, una bambina che cresce sulle montagne albanesi, dove vige una cultura arcaica, maschilista, basata sull’onore, che non riconosce alle donne alcuna libertà; padri, fratelli e mariti hanno su figlie, sorelle e mogli un vero e proprio potere di vita e di morte. Per sfuggire al suo destino Hana si appella proprio alla legge della sua terra, il Kanun: giura di rimanere vergine, prende il nome di Mark e si fa uomo, ottenendo così gli stessi diritti dei maschi, ma rinunciando alla sua femminilità e ad ogni forma di amore. Un rifiuto che diventerà la sua prigione. Ma qualcosa di vivo si agita sotto alle nuove vesti e questo sarà l’inizio di un viaggio a lungo rimandato.

– "L’ultimo lupo". Chen Zhen, un giovane studente di Pechino, viene inviato nelle zone interne della Mongolia per insegnare a una tribù nomade di pastori. A contatto con una realtà diversa dalla sua, Chen scopre di esser lui quello che ha molto da imparare: sulla comunità, sulla libertà, ma, specialmente, sul lupo, la creatura più riverita delle steppe. Sedotto dal legame che i pastori hanno con il lupo e affascinato dall’astuzia e dalla forza dell’animale, Chen un giorno trova un cucciolo e deciderà di addomesticarlo. Il forte rapporto che si crea tra i due sarà minacciato dalla decisione di un ufficiale del governo di eliminare a qualunque costo tutti i lupi della regione.

– "Home – A casa". Dopo che la Terra è stata conquistata, con estrema facilità, dai Boov, una razza aliena in cerca di una nuova casa, tutti gli esseri umani vengono rapidamente spostati mentre i Boov si danno da fare per riorganizzare il pianeta. Ma quando Tip, una ragazza piena di risorse, riesce ad evitare la cattura, finisce per ritrovarsi complice, suo malgrado, di un Boov bandito di nome Oh, un tipo inetto e solitario che vorrebbe solo integrarsi. I due fuggitivi si rendono presto conto che in gioco c’è molto di più dei rapporti intergalattici e si ritrovano così nell’avventura più incredibile della loro vita.

– “Insurgent”. Il film segue Tris e la sua ricerca di alleati e risposte tra le rovine di una futuristica Chicago. Tris (Shailene Woodley) e Quattro (Theo James) sono in fuga, inseguiti da Jeanine (Kate Winslet), la leader degli Eruditi, una fazione elitaria assetata di potere. In corsa contro il tempo, devono scoprire il motivo per cui la famiglia di Tris ha sacrificato la propria vita e perché i vertici degli Eruditi fanno di tutto per fermarli. Condizionata dalle scelte compiute, ma decisa a proteggere chi ama, Tris, con Quattro al suo fianco, affronta sfide impossibili fino a scoprire la verità sul passato e le conseguenze che avrà sul futuro del loro mondo.

– “Cenerentola”. Il nuovo film Disney Cenerentola racconta le vicende di una giovane ragazza (Lily James) figlia di un mercante. Dopo la morte di sua madre, suo padre si risposa e lei, per dimostrargli il suo affetto, accoglie in casa la matrigna (Cate Blanchett) e le sue figlie, Anastasia (Holliday Grainger) e Genoveffa (Sophie McShera). Ma quando improvvisamente suo padre muore, Cenerentola si ritrova alla mercé di tre donne gelose e malvage. Relegata alla stregua di una serva coperta di cenere e stracci, Cenerentola potrebbe facilmente perdere ogni speranza. Invece, nonostante le crudeltà di cui è vittima, desidera solo onorare le parole pronunciate da sua madre sul letto di morte, che le raccomandava di “avere coraggio ed essere gentile”. La giovane fanciulla non intende disperarsi né disprezzare chi la maltratta. E poi c’è l’affascinante straniero che incontra nel bosco. Senza sapere che si tratta di un principe, e non di un semplice apprendista del Palazzo Reale, Cenerentola sente di aver incontrato la sua anima gemella. E quando i reali invitano tutte le fanciulle del regno a partecipare a un ballo, spera che il suo destino stia finalmente per cambiare e di poter nuovamente incontrare l’affascinante principe (Richard Madden). Purtroppo la sua matrigna le proibisce di andare al ballo, strappandole l’abito che avrebbe dovuto indossare. Ma come in tutte le favole che si rispettino, qualcuno accorre in aiuto: una gentile mendicante (Helena Bonham-Carter) si fa avanti e, con una zucca e qualche topolino, cambierà per sempre la vita di Cenerentola.

– “La solita commedia – Inferno”. La pellicola è il nuovo film de "i soliti idioti" Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio. 2015: l’Inferno è nel caos. Una schiera di nuovi peccatori arriva ogni giorno ad affollare gli uffici di Minosse. Ma l’Inferno è una struttura vecchia, antiquata: i nuovi peccatori, non trovando una giusta collocazione, si disperdono tra i gironi. Lucifero viene ricevuto direttamente da Dio, che cerca una soluzione. L’idea vincente e’ una catalogazione dei nuovi peccati sulla Terra. E a chi affidare quest’incarico se non a Dante Alighieri, che già una volta, a suo tempo, svolse questo compito con eccellenti risultati?. Dante viene così catapultato in una grande città italiana, e trova finalmente la sua guida, colui che lo accompagnerà alla ricerca dei "nuovi peccati": Demetrio Virgilio, un trentenne precario che si appresta, come ogni mattina, ad affrontare un’altra "giornata d’Inferno".

– “Ma che bella sorpresa”. Il film racconta le vicende di Guido (Claudio Bisio), romantico sognatore e professore di letteratura al liceo, la cui vita va in pezzi quando la sua fidanzata, con cui convive da anni, lo lascia per un altro uomo. Paolo (Frank Matano) – un suo ex svogliato studente diventato insegnante di educazione fisica – è il suo migliore amico e farà di tutto per aiutarlo ad uscire dalla crisi. Per questo convocherà a Napoli i milanesissimi genitori di lui, interpretati dall’inedita e fulminante coppia Renato Pozzetto – OrnellaVanoni. La vita di Guido sembra tornare a sorridere grazie all’incontro con Silvia (Chiara Baschetti), sua nuova vicina di casa. Silvia non è solo bellissima, ma si intende di sport, tifa per la sua stessa squadra, ama girare per casa in lingerie e apprezza tutti i piccoli romantici gesti che Guido ama fare: passeggiate in bicicletta, mazzi di fiori, tramonti… insomma, la donna perfetta! Ma la donna perfetta esiste? Con questo interrogativo dovranno fare i conti i nostri protagonisti, compresa la bella Giada (Valentina Lodovini), vicina di casa romantica e innamorata segretamente di Guido.

– “Focus – Niente è come sembra”. Nel film, Will Smith interpreta Nicky, un truffatore esperto maestro nel depistaggio, che si ritrova coinvolto sentimentalmente con un’aspirante criminale, Jess (Margot Robbie). Mentre Nicky cerca di insegnarle i trucchi del mestiere, il rapporto tra i due diventa molto intimo, col risultato che Jess viene allontanata brutalmente. Tre anni dopo, l’ex fiamma, ormai compiuta femme fatale, si presenta a Buenos Aires in occasione di una corsa automobilistica molto rischiosa. Nel bel mezzo dell’ultima pericolosissima missione di Nicky, lei rischierà di mandare all’aria i suoi piani ed il consumato truffatore potrebbe trovarsi in seria difficoltà.

– "La teoria del tutto". Il film racconta la storia del più grande e celebrato fisico della nostra epoca, Stephen Hawking, e di Jane Wilde, la studentessa di Arte di cui si è innamorato mentre studiavano insieme a Cambridge negli anni 60. All’età di 21 anni, Stephen Hawking, brillante studente di cosmologia, è stato colpito da una malattia terminale per la quale, secondo le diagnosi dei medici, gli sarebbero rimasti 2 anni di vita. Stimolato però all’amore della sua compagna di studi a Cambridge, Jane Wilde, arrivò ad essere chiamato il successore di Einstein, oltre a diventare un marito e un padre dei loro tre figli. Durante il loro matrimonio allo stesso modo in cui il corpo di Stephen si indeboliva, dall’altro lato la sua fama accademica saliva alle stelle. Il professor Stephen Hawking è uno dei più famosi scienziati della nostra epoca e autore del bestseller "A Brief History of Time", che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo.

– "Gabrielle – Un amore fuori dal coro". Affetta dalla sindrome di Williams, Gabrielle è una giovane donna animata da una contagiosa gioia di vivere e con uno straordinario dono per la musica. Ha incontrato Martin, il suo ragazzo, al centro ricreativo dove cantano insieme in un coro e da allora sono inseparabili. Alla vigilia di un importante festival musicale, Gabrielle fa di tutto per dar prova di autonomia e guadagnare la propria indipendenza. Determinata a vivere con Martin una storia d’amore che non ha nulla di ordinario, Gabrielle dovrà affrontare molti pregiudizi e i suoi stessi limiti.

– “Una nuova amica”. Liberamente ispirato ad una novella di Ruth Rendell, il film narra la storia di una giovane donna che cade in depressione dopo la morte della migliore amica. Una scoperta sorprendente e intrigante sul marito della donna scomparsa le ridona la gioia di vivere, ma in un turbinio di segreti, pulsioni inaspettate e doppie identità nascoste, la situazione comincia a sfuggirle di mano…

– “Il nome del figlio”. Il film racconta la storia di una coppia in attesa del primo figlio, Alessandro Gassman (Paolo), estroverso e burlone agente immobiliare, e Micaela Ramazzotti (Simona), bellissima di periferia e autrice di un best-sellers piccante. Valeria Golino veste i panni di Betta, sorella di Paolo, insegnante con due bambini, apparentemente quieta nella vita familiare, Luigi Lo Cascio in quelli di Sandro, suo marito e cognato di Paolo, raffinato scrittore e professore universitario precario. Tra le due coppie l’amico d’infanzia Rocco Papaleo (Claudio), eccentrico musicista che cerca di mantenere in equilibrio gli squilibri altrui.

– "L’altra Heimat – Cronaca di un sogno". A metà del XIX secolo centinaia di migliaia di europei emigrarono in America del Sud nel tentativo disperato di sottrarsi alle carestie, alla povertà e al dispotismo che dominavano i loro paesi. Il loro motto era: “Qualunque sorte è migliore della morte”. Die andere Heimat è un dramma familiare e una storia d’amore ambientata sullo sfondo di questa tragedia dimenticata. Il film si incentra su due fratelli consapevoli del fatto che solo i loro sogni potranno salvarli. Il più giovane, Jakob, legge tutti i libri su cui riesce a mettere le mani e sogna di lasciare il suo villaggio, Schabbach, per vivere avventure in un continente sconosciuto. Il ragazzo studia le lingue dei nativi sudamericani e tiene nota dei suoi eroici tentativi di spingersi oltre i confini delle campagne dello Hunsrück in un diario stupefacente, che non solo racconta la sua storia, ma rispecchia le aspirazioni e le filosofie di un’intera epoca. Chiunque incontri Jakob è trascinato nel vortice dei suoi sogni: i suoi genitori, il suo bellicoso fratello Gustav e soprattutto Henriette, l’avvenente figlia di un intagliatore di gemme caduto in disgrazia. Il ritorno di Gustav dal servizio militare è destinato a mandare in frantumi il mondo di Jakob e il suo amore per Henriette.

– "Kingsman – Secret service". Tratto dall’omonimo fumetto di Mark Millar, è la storia di un’organizzazione supersegreta britannica che recluta e forma spie. L’agente Harry Hart (Colin Firth) inserisce nel programma di formazione il giovane Eggsy (Taron Egerton), un ragazzo rude ma di grandi potenzialità, figlio di un suo amico morto anni prima durante una missione. Insieme dovranno impedire al geniale Richard Valentine (Samuel L. Jackson) di portare a termine il suo folle compito di "salvare" il mondo.

– "Shaun, vita da pecora – Il film". La vita della fattoria sta iniziando a diventare noiosa. Giorno dopo giorno, il Fattore dice a Shaun quel che deve fare; così, Shaun architetta un piano per prendersi un giorno libero: ma si deve stare attenti a quel che si desidera! Insieme al gregge, elabora un’idea geniale: una dopo l’altra, le pecore saltano la staccionata così che il Fattore, contandole, si appisoli. Dopodiché, muovendosi silenziosamente, lo portano in una vecchia roulotte parcheggiata in un angolo del campo ricreando tutte le condizioni tipiche della notte. Quando Bitzer le scopre, ormai la frittata è fatta; cercano quindi di riportare il Fattore fuori dalla roulotte che, a quel punto, inizia a muoversi dirigendosi precipitosamente verso la strada, con il Fattore avvolto in un sonno profondo ancora al suo interno. Bitzer si scaglia all’inseguimento della roulotte, che punta dritta verso la Grande Città. Shaun e il gregge rimangono alla fattoria, ma il caos prende il sopravvento: Bitzer e il Fattore non si vedono più. A quel punto, decidono di lanciarsi alla ricerca dei due per porre rimedio al problema che hanno creato. Shaun ritroverà il Fattore prima che se ne perdano le tracce per sempre?

– "The look of silence". Il film, seguito del documentario drammatico The Act of Killing, analizza ancora il tema del genocidio in Indonesia, le purghe anticomuniste del 1965, affrontandolo da un’altra prospettiva. The Look of Silence offre una visione della tragedia da parte delle vittime, in particolare segue la storia di un uomo sopravvissuto, il cui fratello è stato torturato fino alla morte durante la rivoluzione da un gruppo di ribelli; storia già raccontata dal punto di vista degli assassini nel documentario del regista The Act of Killing. In The Look of Silence si osserva la famiglia dell’uomo ucciso, in particolare il fratello minore, che decide di incontrare gli uomini che hanno massacrato uno di loro.

– "Pride". Ispirato a un fatto reale, Pride è ambientato in piena era Thatcher, durante lo storico sciopero dei minatori inglesi del 1984. Il movimento gay decide di aderire alla protesta e di raccogliere fondi per gli scioperanti di un villaggio del Galles. I minatori, però, accolgono con diffidenza l’iniziativa, considerando il sostegno di lesbiche e gay inopportuno e imbarazzante. Ma l’incontro fra i due mondi, difficile per non dire esplosivo, si trasformerà in solidarietà e in un’amicizia esilarante e commovente.

– "Ascesa e caduta della città di Mahagonny". Un imponente lavoro, nato dalla collaborazione tra il poeta e drammaturgo Bertolt Brecht e il compositore Kurt Weill, Mahagonny fece il suo debutto a Lipsia nel 1930. La sua prima volta sul palco della Royal Opera House viene affidata al Direttore Associato dell’Opera John Fulljames, con un allestimento in lingua inglese, diretto da Mark Wigglesworth (recentemente annunciato successore di Edward Gardner come Direttore Musicale dell’ English National Opera). Mahagonny è una satira sui soldi, sulla moralità e sulla ricerca del piacere da parte di cittadini dubbiosi, in una città di finzione. La ricca e variegata musica, colma di influenze jazz e ragtime, comprende melodie irresistibili come l’"Alabama song" e molti drammatici ensambles. Il cast superbo include Kurt Streit nel ruolo del selvaggio taglialegna Jimmy, Christine Rice in quello della sua amata Jenny, Anne Sofie von Otter, che per il suo gradito ritorno alla Royal Opera House interpreta la scaltra Leokadja Begbick, e Peter Hoare e Willard W. White nelle vesti dei suoi aiutanti e compagni di fuga Fatty e Moses.

– "Boyhood". Girato in soli 39 giorni ma in un arco di tempo di ben 12 anni (tra il 2002 e il 2013), "Boyhood" è un’esperienza cinematografica assolutamente innovativa che ci fa immergere in un modo unico nella vita ordinaria di una famiglia ordinaria. Il protagonista è Mason (Ellar Coltrane), che insieme con la sorella Samantha, intraprenderà un viaggio emozionante e trascendente attraverso gli anni che vanno dall’infanzia all’età adulta. Sua madre e suo padre (Patricia Arquette e Ethan Hawke), da tempo separati, dovranno invece confrontarsi con le difficoltà dell’essere genitori in un contesto in continua evoluzione.

– "Fast and furious 7". In questo settimo capitolo della saga di Fast & Furious, il gruppo di Dominic Toretto dovrà affrontare Ian Shaw, il fratello di Owen in cerca di vendetta.

– "Un piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza". Come una coppia di Don Chisciotte e Sancho Panza dei nostri tempi, Sam e Jonathan, due venditori ambulanti di travestimenti e articoli per feste, ci accompagnano in un caleidoscopico viaggio attraverso il destino umano. È un percorso che svela la bellezza di singoli momenti, la meschinità di altri, l’ironia e la tragedia nascosti dentro di noi, la grandezza della vita, ma anche l’assoluta fragilità dell’umanità. Il film racconta una serie di storie quotidiane e fuori dal comune in una prospettiva aerea, come raccontate da un uccello che riflette sulla condizione umana. Il piccione è sorpreso dagli uomini, e cerca di dare un senso e capire le loro attività, le follie, l’orgoglio e l’agitazione.

– "Amore, cucina e… curry". In Francia, l’autorevole e rispettata chef Mallory è sempre più preoccupata per la vicinanza al suo ristorante di un piccolo bistrot indiano, un concorrente che potrebbe portarle via clienti. Iniziando una guerra contro gli indiani e il loro locale, Mallory scoprirà lo straordinario talento del giovanissimo Hassan. A poco a poco, i due diventeranno amici e Mallory lo guiderà nella conoscenza della raffinata cucina francese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.