BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scoprire i 18 canti del “Paradiso” di Dante alla Domus Bergamo

Dall’8 aprile, ogni mercoledì alle 18, appuntamento presso la Domus Bergamo per ascoltare i canti del Paradiso dantesco. Un’iniziativa della Fondazione Credito Bergamasco – nell’ambito del programma di celebrazione di Dante Alighieri nell’anno del 750° anniversario della sua nascita – in collaborazione con la Società Dante Alighieri di Bergamo.

Diciotto incontri per scoprire, canto dopo canto, tutta la meraviglia letteraria del Paradiso. Proseguono le iniziative promosse dalla Fondazione Credito Bergamasco per celebrare il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri. A partire da mercoledì 8 aprile, e per tutto il periodo di EXPO 2015 (ad eccezione dei mesi di luglio e agosto), la Fondazione, in collaborazione con la Società Dante Alighieri di Bergamo, presenta “Lectura Dantis Bergomensis: Il paradiso”.

Un ciclo di letture che vedrà diversi relatori alternarsi nella declamazione della più celestiale delle cantiche della Divina Commedia, lasciando che le parole di Dante volteggino tra le pareti della Domus Bergamo, la speciale location ideata in occasione del Fuori Expo 2015 che, nella centralissima piazza Dante a Bergamo, fungerà da “info point” per la mostra dedicata a Palma il Vecchio e ospiterà presentazioni, kermesse culturali e degustazioni.

 

 

La rassegna dedicata al Paradiso, seguita al successo dell’iniziativa “Un fine settimana con Dante Alighieri”, organizzata presso il Palazzo Storico del Credito Bergamasco lo scorso 14 e 15 febbraio, e all’avvio del percorso itinerante della mostra dedicata a Persone e Personaggi della Divina Commedia, realizzata dalla stessa Fondazione con opere di Angelo Celsi, ora a Romano di Lombardia, sarà aperta mercoledì 8 aprile alle 18 da Enzo Noris che curerà “la cantica della luce”, introduzione generale al Paradiso.

"Ripercorrere il cammino di Dante consente di tornare alle radici comuni della nostra cultura, all’italianità e ai suoi valori fondanti, alla grandezza del genio italico, capace di affrontare ciò che nessuno, né prima né poi, ha più realizzato, trasmettendo un messaggio di orgoglio, di fiducia nel futuro, di consapevolezza dei mezzi intellettuali e morali che ci derivano dalla nostra storia e dalla nostra tradizione" sottolinea Angelo Piazzoli, Segretario Generale della Fondazione Credito Bergamasco. "Prosegue così la nostra collaborazione con la Società Dante Alighieri, portando la lettura integrale del Paradiso tra le braccia della Domus Bergamo, location da noi promossa nel centro di Bergamo quale presidio culturale per EXPO, e poi con iniziative in corso di programmazione per il prossimo autunno".

"Il Paradiso di Dante – spiega Enzo Noris, Presidente del Comitato di Bergamo della Società Dante Alighieri – appare come un viaggio al di là dei limiti assegnati dalla natura e dal Creatore ad ogni essere umano. È l’esperienza straordinaria che viene concessa a Dante dalla grazia, è un privilegio, e insieme un dono e un compito, proprio come la vita, e non una sfida. Il viaggio paradisiaco di Dante è un cammino di crescita umana verso una matura coscienza di sé e del proprio posto nel mondo, un percorso di conoscenza e di approfondimento, attraverso il dubbio, dei principali contenuti della sapienza umana e divina, ma anche un processo di conversione e di elevazione morale e spirituale".

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giampaolo Rosa

    Bellissime iniziative culturali.Complimenti e ringraziamenti agli organizzatori !

  2. Scritto da mah, mah

    Per le Contrade di Val Imagna Bruno Pizzi e Fausto Manzoni hanno fatto da anni letture integrali della Divina Commedia, e BENISSIMO, diffondendo il verbo dantesco tra appassionati e gente comune che lo ha (ri) scoperto…possibile che qui non ci sia traccia? E si che la Dante Alighieri li conosce…