BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La finestra sui cortili” Al Creberg teatro Bergamo arrivano i Legnanesi

Da giovedì 26 a domenica 29 marzo al Creberg teatro Bergamo vanno in scena i Legnanesi con il loro nuovo spettacolo “La finestra sul cortile”.

Da giovedì 26 a domenica 29 marzo al Creberg teatro Bergamo vanno in scena i Legnanesi con il loro nuovo spettacolo “La finestra sul cortile”. L’esibizione è in calendario il 26, il 27 e il 28 marzo alle 21, e il 29 marzo alle 16.30.

La rappresentazione, per la regia di Antonio Provasio, vede protagonisti Antonio Provasio, Enrico Dalceri e Luigi Campisi. I testi sono di Felice Musazzi e Antonio Provasio, le musiche di Arnaldo Ciato e Enrico Dalceri, mentre le coreografie di Sofia Fusco.

Il direttore artistico è Sandra Musazzi, mentre il direttore di produzione è Enrico Barlocco.

La presentazione dello spettacolo recita: “Le esilaranti avventure della famiglia Colombo – la Teresa (Antonio Provasio), la Mabilia (Enrico Dalceri) e il Giovanni (Luigi Campisi) – promettono anche in questa stagione, insieme agli altri personaggi che animano il loro mitico “cortile”, di regalare agli spettatori, affezionati o al loro “primo appuntamento” con I Legnanesi, oltre due ore di risate senza sosta, all’insegna di una comicità pulita e intelligente, densa di spunti di attualità che si coniugano con la tradizione. Un titolo dal sapore hitchcockiano, che porta subito alla mente quel "La finestra sul cortile" del 1954: il richiamo è proprio alla finestra da cui James Stewart vede cosa succede dall’altra parte del cortile, ma per i Colombo vorrà dire vedere cosa accade nella nostra Italia affacciandosi dalla finestra su ringhiere e ballatoi, su scale consunte dal saliscendi di generazioni che conservano un fascino tutto loro, dove dietro ogni porta c’è una stanza – spesso l’unica – e il vicino è così vicino che… praticamente vive con te!. È dalle finestre che si affacciano sui cortili, infatti, che prendono il via le nuove storie della famiglia Colombo: le finestre sono la televisione dei “pover crist”, uno schermo virtuale che permette di tenere d’occhio tutto quello che succede nel loro piccolo grande mondo fatto di gioie, amori, discussioni e..furti. Sì, perché un furto sconvolge la loro quotidianità: la porta del “monumento” del cortile, ovvero il gabinetto comune, viene inspiegabilmente rubata. Panico e indignazione serpeggiano tra le "cortigiane", che per risolvere la complicata situazione coinvolgeranno addirittura le forze dell’ordine. Ma non finisce qui: la necessità di acquistare una nuova porta darà adito ad una serie di incomprensioni, litigi e battibecchi che si risolveranno con la morale ‘chi fa da sé fa per tre!’”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.