BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Strage di Tunisi: tra le vittime una donna russa che abitava a Sarnico

C'è una donna russa che viveva in bergamasca, a Sarnico tra le vittime della strage terrorista al museo del Bardo a Tunisi avvenuto mercledì scorso: si chiama Galina Potapenko, classe 1962, che viaggiava sulla nave da crociera Costa Fascinosa.

C’è una donna russa che viveva in bergamasca, a Sarnico tra le vittime della strage terrorista al museo del Bardo a Tunisi avvenuto mercledì scorso: si chiama Galina Potapenko, classe 1962, che viaggiava sulla nave da crociera Costa Fascinosa.

Lo ha reso noto il Ministero degli Esteri di Mosca. Secondo i media russi, Galina era arrivata a Tunisi su una nave da crociera assieme a un’amica, rimasta ferita nell’attentato.

La donna, infermiera professionista, aveva vissuto per molti anni in città a Bergamo poi si era trasferita nel paese sebino dove aveva un compagno, Giuseppe Bettoni, 68 anni che pare l’avesse sconsigliata di fare quella crociera. Infermiera professionale, si occupava degli anziani della zona, aveva anche un figlio, Evgenji, di 28 anni.

Stando alle autorità tunisine le altre vittime straniere identificate sono quattro italiani, tre giapponesi, tre francesi, due colombiani, due spagnoli, un britannico, un belga e un polacco; due corpi non sono invece ancora stati identificati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.