BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I giovani di Bergamo a Bologna con Libera 200 mila contro la mafia

“La vera tragedia della vita è un uomo che ha paura della luce”. E' uno degli striscioni portato da studenti e ragazzi arrivati a Bologna da tutta Italia per partecipare alla marcia organizzata da Libera contro tutte le mafie. Tra i 200 mila partecipanti ci sono anche molti giovani bergamaschi partiti all'alba per sfilare tra le vie di Bologna.

Più informazioni su

“La vera tragedia della vita è un uomo che ha paura della luce”. E’ uno degli striscioni portato da studenti e ragazzi arrivati a Bologna da tutta Italia per partecipare alla marcia organizzata da Libera contro tutte le mafie. Tra i 200 mila partecipanti ci sono anche molti giovani bergamaschi partiti all’alba per sfilare tra le vie di Bologna.

 Per arrivare in piazza Maggiore c’è voluta più di un’ora, due ore per piazza VIII agosto: ad accogliere lì don Luigi Ciotti centinaia di bambini delle scuole, e semplici cittadini, che lo salutano con un "Grazie don Luigi". «Ci hanno rubato la legalità e il senso della parola antimafia – ha detto don Luigi Ciotti – Oggi con forza dobbiamo dire che le mafie e la corruzione sono due facce della stessa medaglia. Non si può andare avanti così, non si possono avere mezze leggi fatte di compromessi e giochi di equilibrio. Le mafie sono tornate veramente molto molto forti, non sono infiltrate ma radicate. Mi fa anche piacere una Chiesa che sa guardare in cielo ma non si dimentica e non si distrae rispetto ai problemi della terra”.

STORIFY

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Quanto alla Chiesa è vero il contrario, perché solo quando pagherà le tasse come un normale cittadino non evasore si combatterà veramente la corruzione.

  2. Scritto da nino cortesi

    Caro don Ciotti con le belle frasi si rischia di fare aria alla mafia. Stiamo sul pratico, perché non dite invece di votare M5* che ne è l’unico vero deterrente da loro stessi dichiarato come rompicoglioni.

  3. Scritto da Luis

    Scusatemi, non vorrei essere frainteso,ma con molta franchezza eventi come questo NON rappresentano un problema per la mafia, non illudiamoci che basti un corteo, però condivido che servono a chi non si vuole rassegnare alla mafia, al cinismo e al qualunquismo. Solo non si deve banalizzare tutto con gli slogan e poi tutti a casa propria, tanto tocca ad altri. La mafia ormai da molti decenni sta ai piani alti…

  4. Scritto da Luis

    Sono vecchio, di piazze e strade, ho fatto politica e battaglie sindacali quando ci si scontrava con la celere e di più ancora con altri che non la pensavano allo stesso modo, ma come noi erano convinti di aver ragione sempre e comunque. Adesso guardo questi ragazzi, e una parte di me sorride e pensa chissà quanta paura faranno alla mafia, che probabilmente li vede più come clienti che nemici, ma c’è ancora la speranza che siano andati solo a fare una gita, ci voglio credere!

    1. Scritto da Francesco CHiesa

      Io c’ero e son giovane!Non è vero che eventi come questo non fan paura alla mafia. Qua al Nord forse non c’è la percezione, la mafia al Sud, quella mafia che è palesemente in mezzo alla gente, è spaventata. Altrimenti perchè avrebbero ucciso Peppino, aveva solo una radio ascoltata da pochi, perchè avrebbero minacciato Don Ciotti se tanto non fa paura. Questa manifestazione oltre che esser contro la mafia è a sostegno di tutte quelle famiglie “rimaste sole” per colpa della mafia.

    2. Scritto da Mark

      Beh é comunque un modo per far sentire il proprio dissenso. Inoltre fanno sí che il dire no alla mafia non sia un tabú. Vero che la vera mafia sta nei piani alti della ns repubblica e nei ns appalti e sono d’accordo sul fatto che non fanno paura alla mafia ma possono aiutare a toglierle manodopera, il che é un punto importante.
      Non erano solo ragazzi presenti alla manifestazione (ero nei pressi della stazione ieri e ho visto anche molti ragazzi di una volta).