BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Violentò una bergamasca sul treno: aveva già aggredito 4 ragazze

Ndir Modour Niang, 32enne senegalese residente a Merate è accusato in totale di tre rapine in treno, una con violenza carnale, ai danni di giovani donne. Le indagini della Squadra Mobile hanno consentito agli inquirenti di delineare il quadro completo dell'attività criminale attribuita allo straniero.

Più informazioni su

 Aveva già aggredito quattro ragazze prima dell’arresto a Bergamo. Il senegalese residente a Merate è accusato in totale di tre rapine in treno, una con violenza carnale, ai danni di giovani donne. Le indagini della Squadra Mobile hanno consentito agli inquirenti di delineare il quadro completo dell’attività criminale attribuita allo straniero.

Ndir Modour Niang, 32enne, era stato fermato lo scorso 21 gennaio dagli agenti della Squadra Mobile di Bergamo, in seguito a un episodio di rapina e violenza carnale avvenuto su un treno locale. I colleghi lecchesi, considerato il modus operandi dell’aggressore, hanno indagato per accertare il collegamento con altri casi simili.

In particolare, gli agenti hanno riscontrato evidenti analogie con la rapina compiuta lo scorso 29 ottobre, alle 22, ai danni di tre studentesse sulla tratta ferroviaria Lecco-Milano, all’altezza di Carnate. Alle vittime, minacciate con un coltellaccio e percosse, erano stati sottratti i cellulari. Stessa dinamica il 26 novembre, alle 21,15, sulla tratta Bergamo-Lecco, all’altezza di Calolziocorte: vittima, questa volta, una giovane di ritorno dal proprio turno di lavoro.

Gli uomini della Questura di Lecco, grazie a indagini con moderni sistemi telematici e riconoscimenti, hanno stabilito che l’autore delle aggressioni ai danni di ragazze era sempre lo stesso senegalese. L’africano, dunque, è stato raggiunto in carcere a Bergamo anche dalle imputazioni relative agli altri episodi criminali compiuti nel Lecchese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.