BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ateneo di Bergamo vara la Carta dei diritti e doveri degli studenti

Il consiglio di amministrazione dell’Università degli Studi di Bergamo ha approvato e introdotto la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti e delle studentesse dell’ateneo.

Più informazioni su

Il consiglio di amministrazione dell’Università degli Studi di Bergamo ha approvato e introdotto la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti e delle studentesse dell’ateneo orobico.

Il documento, che contiene le regole per vivere al meglio la comunità universitaria, è stato presentato dal rettore dell’Università degli Studi di Bergamo, Stefano Paleari e da alcuni rappresentanti degli studenti. Si tratta di una proposta della lista rappresentante gli studenti Uni+, elaborata in sinergia con un gruppo di docenti e condivisa con l’ateneo.

Il testo, che si compone di nove articoli, come evidenzia il nome stesso, pone per iscritto i diritti e i doveri degli studenti. Da un lato, prevede che i ragazzi si impegnino a rispettare gli ambienti, le strutture e le attrezzature dell’ateneo e a partecipare responsabilmente alla vita universitaria e, dall’altro, sancisce ufficialmente il diritto a una valutazione imparziale, attraverso prove d’esame trasparenti, coerenti con il programma, gli obiettivi formativi e le modalità di svolgimento degli stessi insegnamenti.

Un’attenzione particolare, inoltre, è riservata alla didattica, alla quale è dedicato un articolo ad-hoc, il quarto, che specifica: “Agli Studenti è garantita la predisposizione di spazi e strumenti adeguati allo svolgimento di tutte le attività accademiche nonché l’opportunità di usufruire di una didattica volta al conseguimento di obiettivi formativi, qualificanti e professionalizzanti”. E ancora: “L’Università garantisce agli Studenti che i testi indicati nei programmi di insegnamento siano adeguatamente presenti e accessibili, per la libera consultazione, attraverso le risorse di Ateneo. L’Università, nei limiti delle proprie disponibilità di bilancio, predispone strutture informatiche e multimediali e altri supporti adeguati per lo studio e la ricerca. Il materiale didattico fornito dal docente deve essere reso disponibile agli Studenti senza alcun tipo di restrizione che ne condizioni l’accesso. L’impossibilità per lo Studente di frequentare alcuni insegnamenti non deve costituire pregiudizio per il sostenimento dei relativi esami di merito”.

Viene evidenziata anche l’importanza di tirocini, stage e programmi di ricerca, per i quali “L’Università stipula un numero di convenzioni adeguato al fabbisogno degli Studenti che dovranno svolgere il tirocinio”.

Dalla pagina Facebook della lista Uni+, i rappresentanti degli studenti sottolineano: “Questo passo è un passo forte verso una cittadinanza universitaria”.

Per consultare la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti è possibile visualizzare la pagina web http://www.unipiu.it/consulta/carta-dei-diritti-e-dei-doveri-degli-studenti-e-delle-studentesse

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.