BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Casa delle donne si concretizza: presto associazione per realizzarla

Manuela Vago e Maddalena Cattaneo di Donne per Bergamo scrivono all'assessora alle Pari opportunità Maria Carla Marchesi, alle altre assessore e alle consigliere di ogni partito in Comune a Bergamo per fare il punto sulla Casa delle donne, lo spazio che si sta cercando di trovare e realizzare come luogo d'incontro e annunciano la creazione di un'associazione per rendere concreta questa speranza

Più informazioni su

Manuela Vago e Maddalena Cattaneo di Donne per Bergamo scrivono all’assessora alle Pari opportunità Maria Carla Marchesi, alle altre assessore e alle consigliere di ogni partito in Comune a Bergamo per fare il punto sulla Casa delle donne, lo spazio che si sta cercando di trovare e realizzare come luogo d’incontro e annunciano la creazione di un’associazione per rendere concreta questa speranza.

Leggiamo con piacere che molte delle proposte presenti nel documento di Donne per Bergamo (presentato ai candidati sindaci durante la campagna elettorale e poi nuovamente illustrato a tutti gli attuali Assessori negli incontri dell’1 e 15 ottobre 2014) sono state inserite nelle Linee programmatiche per il prossimo quinquennio.

Contente di questo primo risultato positivo, siamo pronte a proseguire il percorso di collaborazione con l’Amministrazione per raggiungere gli obiettivi che ci stanno a cuore e che l’Amministrazione ha dimostrato di condividere. In particolare vogliamo richiamare l’attenzione sul punto 80 delle Linee programmatiche, dove ci si impegna per “la realizzazione di uno Spazio Donna come luogo di incontro per tutte le donne della città”. In questi mesi di intenso dibattito e di lavoro, il gruppo Donne per Bergamo ha cominciato ad elaborare un progetto articolato intorno all’idea di uno “Spazio Donna”:

– Ha preso contatti e studiato l’organizzazione delle altre Case delle donne presenti sul territorio.

– Ha presentato il progetto a varie associazioni di donne attive in città e provincia.

– Ha illustrato e discusso il progetto all’interno del Consiglio delle Donne – Ha raccolto, attraverso lo strumento di un questionario, il parere e i desideri delle donne di Bergamo.

Le risposte sono sempre state altamente positive e tutte sono state di incitamento ad aprire anche a Bergamo una vera “Casa delle donne”, bella, funzionale, accogliente, dove le donne di ogni età, di tutte le culture e di ogni orientamento sessuale si possano incontrare con agio, in un clima di reciproco sostegno e valorizzazione, libere di esprimere la propria identità e mettere in pratica la condivisione di esperienze e saperi per uno scambio intergenerazionale, di praticare la cittadinanza attiva delle donne e di costruire una rete fra le reti, per creare e rafforzare sinergie e connessioni tra associazioni e gruppi di donne a livello locale, nazionale e internazionale.

Il progetto che Donne per Bergamo sta elaborando prevede la necessità di uno ampio spazio e in una zona visibile e raggiungibile facilmente con mezzi pubblici.

Donne per Bergamo, consapevole del fatto che si tratta di un progetto ambizioso, sta costituendosi in Associazione di promozione sociale, in modo da – poter essere un interlocutore con forma giuridica per l’Amministrazione

– poter assumere la gestione in prima persona della Casa delle Donne

– potersi attivare in azioni di fundraising per sostenere economicamente il progetto

– poter “associare” al progetto tutte le donne interessate.

Il gruppo Donne per Bergamo è particolarmente soddisfatto per il lavoro fin qui svolto e per i riscontri positivi raccolti sul progetto e pensa che sarebbe molto importante informare tutti i consiglieri comunali, durante la presentazione sulle Linee programmatiche, della forma che lo Spazio Donna ha assunto e delle grandi aspettative che a questo punto nutrono le donne della città.

Con l’occasione Le offriamo la nostra disponibilità ad incontrarci per illustrarle nel dettaglio il progetto che stiamo elaborando, riportarle le “voci” delle donne sul territorio, e concordare i passi futuri. Alle Assessore e alle Consigliere siamo a chiedere il sostegno a questo nostro progetto e sarà nostra cura informarle e coinvolgerle nella sua evoluzione.

Certe della sua attenzione e sensibilità, salutiamo cordialmente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.