BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tagli del governo, aumenteranno le tasse? Interrogazione del M5S Dalmine

I tagli imposti del governo agli enti locali hanno colpito tutti i Comuni della provincia di Bergamo. Palafrizzoni è l'amministrazione più colpita, ma anche altre realtà dovranno fare i conti con enormi difficoltà in vista del bilancio. Il Movimento 5 Stelle di Dalmine ha presentato un'interrogazione per chiedere al sindaco Lorella Alessio come verranno recuperate le risorse necessarie.

I tagli imposti del governo agli enti locali hanno colpito tutti i Comuni della provincia di Bergamo. Palafrizzoni è l’amministrazione più colpita, ma anche altre realtà dovranno fare i conti con enormi difficoltà in vista del bilancio. Il Movimento 5 Stelle di Dalmine ha presentato un’interrogazione per chiedere al sindaco Lorella Alessio come verranno recuperate le risorse necessarie. “Che tipo di azioni verranno messe in campo per reperire i 240 mila euro che verranno a mancare a bilancio e in particolare ci saranno tagli ai costi attuali o se si procederà ad aumentare una o più imposte – chiede il consigliere pentastellato Manuel Steffenoni -. In un periodo di crisi come quello attuale è buona norma non tagliare servizi e sarebbe altrettanto opportuno non aumentare le aliquote di tasse comunali e statali”.

Il Movimento 5 Stelle ha presentato anche due ordini del giorno. Il primo chiede di “adottare un’iniziativa a livello locale, già avviata in altri Comuni, che preveda la ridistribuzione delle rimanenze alimentari alle persone socialmente più deboli individuate tramite liste già presenti presso gli uffici dei Servizi Sociali con metodiche già utilizzate per altre prestazioni”. Il secondo invece riguarda gli animali. Il documento impegna “Il Sindaco e la Giunta a dotarsi di un regolamento che vieti l’autorizzazione a svolgere circhi e mostre viaggianti sul nostro territorio che contemplino anche il solo minimo utilizzo, maltrattamento, comportamento che trascurino i diritti degli animali e che li sottopongano ad affaticamento inutile e per mero divertimento dell’essere umano a discapito della dignità naturale degli stessi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    dalmine avrà 240mila euro in meno,nel frattempo la collettività italiana spenderà 50mila euro al mese per dare ospitalità full-optional a 50 clandestini che il comune di dalmine si è offerto di dare accoglienza…per gli altri i soldi ci sono sempre,per i cittadini i soldi ci sono solo se gli aumentano le tasse…..però c’è da dire che all’amministrazione e parte del loro elettorato va bene cosi,cosi ben vengano i futuri aumenti

    1. Scritto da pablo

      lei continua a raccontare questa balla, pur sapendo di mentire. i 50mila non sono spesi dalla collettività italiana ma da quella europea (non mi sembra un dettaglio trascurabile). tra l’altro di questi 50mila, circa 47mila saranno quelli versati alle associazioni, cooperative ed altri soggetti che si occupano dell’accoglienza, dando così anche un po’ di occupazione.. poi, come sempre, può succedere che queste associazioni compiano degli illeciti (v. mafia capitale)

      1. Scritto da il polemico

        e l’europa da dove li prende i soldi?’dalle tasse dei tedeschi,italiani,inglesi,grechi…..sono tutti felici di pagare le tasse per mantenere gente che arriva in gommone.,spendendo grosse cifre che arricchiscono le organizzazioni malavitose,e l’europa li invoglia pure a continuare nei loro traffici?se poi mi dici che in verità è per dare occupazione ad alcune persone delle coperative,mi arrendo e ti dico che hai ragione.contento?ben vengano nuove tasse allora

  2. Scritto da fabio

    Invece di fingere di piangere adesso (tanto pagheranno sempre i cittadini, mica i sindaci e gli assessori) potevano evitare di spendere soldi in maniera vergognosa, ad esempio come i tremila euro per ogni barilotto arancio speed check, che sicuramente ha fatto ingrassare qualche “amico”. Anzi, i cittadini dovrebbero pretendere la restituzione dei soldi pubblici spesi in maniera assurda

  3. Scritto da perche' no?

    proposta: perche’ non inzia il pentastellato a rinunciare ai gettoni tra commissioni e consigli comunali? rimangono nelle casse del comune, si puo’ fare con una semplice letterina , sapete? da girare al capitolo di spesa dei servizi sociali, chiaramente.

    1. Scritto da Manuel Steffenoni

      Per 13 commissioni e 7 consigli comunali ho percepito 292,45 € in 8 mesi. Circa 36,5 € al mese che, moltiplicato per la durata del mandato (60 mesi) sono 2190 €. Se tutti i consiglieri (16) seguissero il suo consiglio si potrebbero recuperare circa 35.000 € ovvero 1/7 delle mancate entrate di quest’anno. Dal 2015 al 2019 verrebbero a mancare (sempre non peggiori la situazione) circa 960.000 € e quindi i nostri gettoni coprirebbero il 3 %. Buona giornata.

      1. Scritto da ben fatto

        si prenda atto che che i 36 euro al mese (denaro dei cittadini) se li tiene invece di restituirli per i sevizi sociali

        1. Scritto da Manuel Steffenoni

          Lei ha avanzato la stessa richiesta anche a coloro che ha votato? Si prenda atto che moltissime persone non sono disposte a fare ciò che facciamo noi consiglieri per questi gettoni che ci vengono dati….almeno questo riesce ad ammettere o è tanto difficile?

    2. Scritto da Fabio

      Certo, comunque le amministrazioni precedenti dovrebbero restituire i soldi mal spesi ai cittadini…. sennò che gioco è? Ci smenano sempre i soliti?

  4. Scritto da il commercialista dei 5

    Geniale,prima chiede di tenere aperta la scuola di guzzanica anche se il costo e’ insostenibile e interroga ” se arrivano meno soldi tagliate i servizi o aumentate le tasse?” strano che non sia a Roma con i suoi colleghi pentastellati in commissione economia. Bella quella sugli animali centrata sul comunedi dalmine, di piena competenza comunale, che dire? con queste sparate pare di essere al circo.

    1. Scritto da Francesco

      Beh….se non sa cosa è un’ordinanza comunale…in molti comuni c’è il divieto del circo con animali ed indovini un po’ chi l’ha deciso? Il comune! Informarsi prima di scrivere stupidaggini.