BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Matteo vs Matteo: vinciamo le regioni rosse e Renzi se ne va. Che ne pensi?

Matteo lancia il guanto di sfida a Matteo: "Se vinciamo in una delle regioni rosse c'è qualcuno che a Palazzo Chigi dovrebbe chiedere scusa e dimettersi". L'ha dichiarato Salvini, il leader della Lega, ai giornalisti a Milano.

Matteo lancia il guanto di sfida a Matteo"Se vinciamo in una delle regioni rosse c’è qualcuno che a Palazzo Chigi dovrebbe chiedere scusa e dimettersi". L’ha dichiarato Salvini, il leader della Lega, ai giornalisti a Milano.

"Abbiamo la Lega ai massimi storici, raddoppiamo gli iscritti. Andiamo a vincere in Veneto e puntiamo anche alla Liguria e alla Toscana" ha spiegato sfidando in modo chiaro il premier Renzi.

Ma, non lui solo. Anche all’interno del centrodestra il segretario lumbard attacca i possibili rivali. Uno su tutti, il rinato Silvio Berlusconi che, dopo la sentenza della Casazione, ha già annunciato il proprio ritorno in campo a rimettere in sesto Forza Italia. A La Zanzara su Radio 24, il segretario federale del Carroccio è stato tranchant: "Bisogna guardare avanti, Berlusconi leader del centrodestra sarebbe come tornare indietro".

Vede nemici e gente che ha paura attorno a sè, Matteo Salvini: "La scelta del 31 maggio per le prossime amministrative dimostra che questi hanno paura. E’ una data demenziale, nel bel mezzo di un ponte, scelta dalla sinistra che ha paura e vuol far votare meno gente possibile: ma li stupiremo".

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Miki

    Se al matt(e)o di ghisa riesce il “capolavoro” politico di far perdere Zaia, grazie alla geniale espulsione di chi richiedeva il rispetto degli accordi, FIRMATI dallo stesso salvini, direi che il primo a doversene andare a casa è proprio lui! Insieme all’omino bialetti-Mr. 75%,terzo firmatario dell’accordo “blindato” per Tosi leader del centrodestra (Silvio permettendo..) e Matteo S. segretario federale…

  2. Scritto da StanislaoMoulinsky

    E se invece non conquista niente?
    A lavorare salvini a lavorare…..a lavorare salvini a lavorare….(così prova anche lui)

  3. Scritto da lisa

    il problema è che gli italiani sono un popolo di invidiosi, tutti sperano che il vicino stia sempre + male di loro, per questo ci troviamo in queste condizioni…

  4. Scritto da UFFA

    Regioni rosse? E sarebbero quelle amministrate (male) dal PD?Ma cosa fuma Matteo Salvini, roba forte vedo………
    I due Mattei uno scontro tra titani di cartapesta!

  5. Scritto da mario59

    Allora..le cose ora stanno in questo modo: c’è un Matteo che punta sulla paura dei cittadini nei confronti degli stranieri..e lo fa con la speranza di arrivare più in alto possibile, se ci arriverà, per i cittadini non cambierà comunque nulla.
    Poi c’è l’altro Matteo che protetto dai poteri forti dell’economia, sta svolgendo il compito che loro gli hanno assegnato..naturalmente a scapito della stragrande maggioranza degli Italiani.
    Uno o l’altro..praticamente poco da stare allegri.

    1. Scritto da il polemico

      non punta sulla paura per gli stranieri,ma si scaglia verso gli illegali e gli stranieri che vengono in italia per delinquere..se poi pensare a questo è essere razzista…vorrei ricordarti visto che non credo lo sai,che le uniche sanatorie fatte per regolarizzare gli stranieri che erano illegalmente in italia,ma che lavoravano,fu fatta da un governo con la lega,al contrario i governi pd,favorevoli a far arrivare tutti,non hanno mai fatto nessuna sanatoria,anche se sapevano la situazione

      1. Scritto da paolo

        punta sulla paura per gli stranieri. come i suoi predecessori hanno puntato sulla paura dei meridionali, sul bisogno di federalismo (anzi, di secessione), su roma ladrona e così via.. tutto è sempre servito per acquisire voti ma, una volta raggiunto il vero obiettivo, cioè il potere (o le poltrone, o i privilegi, vedetela come vi pare), niente di quanto promesso è stato realizzato.

    2. Scritto da Luigi

      Sono d’accordo!

  6. Scritto da La verità fa male

    Penso che Renzi non sarebbe mai dovuto essere presidente del Consiglio, visto che nessuno lo ha mai scelto (come del resto non erano stati mai scelti Monti e Letta). Questa nazione di golpisti merita solo di fallire!

    1. Scritto da carlo

      in italia e in numerosi paesi europei il primo ministro viene eletto dal parlamento e generalmente chi ha vinto le elezioni presenta il proprio nome,mai in nessun caso viene eletto dagli elettori

      1. Scritto da il polemico

        ma nelle ultime votazioni,alcuni leader si partito si erano proposti come presidenti del consiglio in caso di vittorie,quindi la gente se votata il pd o il pdl sapeva in aticipo chi sarebbe andato al governo…..piuttosto l’elettore pd,che pensava toccasse a bersani,si è ritrovato con altri 2 personaggi sbucati dal nulla….

  7. Scritto da sicuro

    se se ne andassero entrambi rimpiazzati da qualcuno che in vita sua abbia lavorato e conosca le difficolta’ dei cittadini sarebbe un grande passo in avanti per il paese. Purtroppo invece l’ignoranza media degli italiani (voluta dai politici) è talmente profonda che li porta a litigare tra loro come tifosi invece di chiedere ai propri politici di fare quello per cui li hanno votati. I due mattei sono due nullafacenti che hanno vissuto alle nostre spalle con stipendi da favola pagati da noi.

  8. Scritto da quaquaraquà

    due Matteo, due quaquaraquà.
    E poi dicevano di Berlusconi.

    1. Scritto da AntonioB

      che argomentazioni profonde. Due parole sulle idee? D’accordo con l’invasione clandestina e il commissariamento della trojka?

      1. Scritto da Argomentazioni

        Che commento confuso. Due parole su che? Più chiaro di così.
        Due parole su quali ideee, se non esistono altro che slogan per menti semplici. Sul l’invasione clandestina che altro c’é da dire, come pure della Trojka

  9. Scritto da giulio

    A parte la politica mi stanno entrambi sulle palle. Tutti e due arroganti e pieni di se. Sopporto però d meno il Matteo di Firenze che credendosi anche ovviamente “bravo” a far battute, racconta strafalcioni incomprensibili tra l’altro in un italiano indecente. BOCCIATI!!!

  10. Scritto da angilberto

    Per me è Salvini che deve andarsene. Lui è un serio pericolo per la democrazia in Italia e in Europa. Fa colpo sulla gente giustamente incazzata ma non capisce nulla di politica di economia non ha mai lavorato e quando poteva fare non ha fatto. Poveri noi se andasse al governo…. non vuole l’Euro e l’Europa… diventeremmo uno stato balcanico e andremmo in default con una Liretta da 0.0000001 €.

    1. Scritto da AntonioB

      Ah Renzi ha mai lavorato? E comunque chissenefrega.
      Salvini può non piacere ma sostiene idee logiche e di buon senso. Noto inoltre che Gran Bretagna e Svizzera, fuori dall’euro, sono diventati stati balcanici. E riguardo all’invasione clandestina? Va accettata perché non piace a Salvini?

      1. Scritto da VotaMe

        Allora vota per me, io le ho ancor più logiche e di buonsenso di salvini ! Lui offre il 20% di tasse ? Io offro il 10% ! Lui offre di uscire dall’euro ? Io offro di adottare come moneta la torta di fango del Gabon , la possiamo svalutare a piacere e chi chissà come andrebbe a gonfie vele la ns economia! A lui il debito pubblico gli fa un baffo ? A me 2 ! Per altro io non racconto balle certificate come le sue , con i suoi al governo l’immigrazione è quasi triplicata e l’italia disintegrata.

      2. Scritto da mario59

        Faccio gentilmente notare che la Svizzera e la Gran Bretagna non sono entrate nell’euro, ma hanno sempre avuto due monete forti..se tornassimo alla lira, l’Italia nel mercato mondiale sarebbe come la barchetta di Fantozzi in mezzo a un oceano in tempesta.
        Certo le imprese ne trarrebbero vantaggio, ma da un mese all’altro gli stipendi dimezzerebbero il loro potere d’acquisto, per via di un inflazione da paesi del terzo mondo.

        1. Scritto da angilberto

          Bravo Mario. Vedo che non tutti hanno cattiva memoria e zero in storia…

    2. Scritto da Pericolandia

      Salvini è un pericolo? E cosa dire allora di Renzi che sta cambiando la Costituzione unilaterlamente? La sinistra non diceva che le riforme costituzionali non si possono fare a colpi di maggioranza?

  11. Scritto da Beppe

    E se dovesse malauguratamente perdere il Veneto…..Salvini si dimette?

  12. Scritto da Beppe

    E se dovesse malauguratamente perdere il Veneto…..Salvini si dimette?

  13. Scritto da il polemico

    dimettersi uno che non è stato votato?avrebbe dovuto dimettersi quando aveva appoggiato pubblicamente un personaggio condidato a sindaco ma scoperto evasore e abusivista edilizio…. la sua pessima e confusionaria gestione della situazione governativa lo farà cadere da solo ,anche se continua ad affermare che l’economia è in ripresa e lo spread è basso

    1. Scritto da Franco

      Nessun presidente del consiglio nella storia della repubblica è stato eletto, dato che la nostra è una repubblica parlamentare che elegge quindi i parlamentari e non il governo. Così come non elegge il presidente della repubblcia ma i parlamentari che lo sceglieranno.
      Che lo spread è basso e l’economia in ripresa non lo dice renzi ma tutte le organizzazioni mondiali che si occupani di economia, prima di tutto l’OCSE.

      1. Scritto da Franchezza

        Lo spread è basso perchè la BCE compra titoli di stato. Per la ripresa, attendiamo i dati reali non le stime…. Della disoccupazione ai massimi, invece, non parliamo? Della pressione fiscale in aumento per pagare la mancia degli 80 euro? Dell’aumento della tassazione dei fondi pensione?

        1. Scritto da kurt Erdam

          Forse c’è anche il cambio sul dollaro che fa qualcosa neh? forse se tremonti(governo berluska/lega)assieme ai suoi colleghi non si fosse genuflesso agli stati uniti all’incontro di Dubai dopo di che il dollaro è brutalmente calato di fronte all’euro avremmo avuto più esportazioni e mercato.Forse se si PENSASSE un pochino di più…Forse dopo anni di chiusura di fabbriche esportate nel terzo mondo di progresso e mercati saturi per avere un po’ di lavoro in più si deve fare qualcosa di diverso

        2. Scritto da e allora?

          Se la BCE comprava titoli di stato anche durante il governo Berlusconi, lo spread sarebbe stato basso pure allora. E allora?
          Che è sto giochino dello spread. Un metodo per colpo di stato come si dice?

          1. Scritto da aris

            a me risulta che lo spread era sceso anche prima del Qe, quando anzichè avere un presidente del consiglio che faceva il puttaniere ne erano stati messi altri (Monti e Letta e poi Renzi) più affidabili. Poi adesso con QE è sceso ulteriormente. Ergo, con il Silvio Burlesquini lo spread sarebbe ancora alle stelle e noi alle stalle

          2. Scritto da La verità fa male

            Povero pollastro! chi come me ha studiato economia sa che lo spread è determinato SOLO da manovre delle banche che a scopo di lucro (il LORO lucro) muovono a piacimento la domanda e l’offerta di titoli. Dicembre 2010 con il “puttaniere B.” al governo: lo spread era a quota 100. Maggio 2012 con il professor Monti al governo: lo spread era ancora a quota 400. Ergo le banche hanno alzato e abbassato a loro piacimento i tassi, guadagnando una marea di miliardi di euro!

          3. Scritto da kurt Erdam

            Io sono un tecnico non ho studiato economia ma un pochino di commerciale l’ho vissuto,lo stesso prodotto a due clienti diversi moltissime volte ha prezzi diversi e pagamenti diversi.Perché? risposta:perché il rapporto fra venditore ed acquirente vive anche della considerazione che ha il secondo agli occhi del primo.Per cui l’immagine che si riesce a dare a chi ci deve dare qualcosa che pagheremo poi è FONDAMENTALE.E con berlusconi internazionalmente eravamo come con Ridolini.Si informi.

          4. Scritto da kurt Erdam

            Scriva un saggio,celebri il suo berlusconi promuovendo il cucù con la Merkel,le corna ad Aznar,il lettone di Putin,quell’altro che gli voleva regalare una escort da una rep.ex sovietica,per non parlare della Ruby votata nipote di Mubarak.Potrebbe dimostrare che fare il puttaniere e il cretino paga(se fosse vero).Ma,ho letto da Bombassei che si dovevano vergognare in giro per il mondo.Ed è vero perché articoli descrittivi delle berlusconate li ho letti anche in Iran in Turchia e in Cina.

  14. Scritto da cipputi

    ma quali regioni rosse visto le politiche di questo governo di rosso in italia è solo il vino……..

  15. Scritto da Luca

    Salvini dovrebbe preoccuparsi di non perdere il Veneto. E fare meno lo sbruffone.

  16. Scritto da marco

    potrebbe cuocere salamine e costine, alle feste solo della lega (troppo intelligenti le altre), ma forse e’ troppo anche questo per uno come lui…..

    1. Scritto da Andrea

      Ma per te renzi é un PD o un DC… E per favore dimmi una manovra politica di sinistra che ha fatto, se non quella di far fuori Letta!!!!

      1. Scritto da Sonia

        Renzi = Job Act = licenziamenti indiscriminati come nella Cina comunista. Poi non diciamo che non è di sinistra…. Renzi è comunista!

        1. Scritto da aris

          Non so se hai capito che la Cina negli ultimi 20 anni è diventata il Paese più capitalista del Mondo. Altro che comunisti. Infatti se licenziano indiscriminatamente sono piuttosto capitalisti. Caso mai i comunisti tutelerebbero il lavoratori. Voi Salvinisti siete talmente persi che non sapete manco in che mondo vi trovate (vivete in uno tutto vostro)

  17. Scritto da Daniele

    Non ho mai capito questa logica per cui se alle amministrative il partito al governo perde il premier deve dimettersi. Come se non fossero caduti già abbastanza governi nella storia della Repubblica…

    1. Scritto da mario59

      Se consideriamo il fatto che in passato, sono caduti governi formati da coalizioni elette democraticamente dai cittadini..non mi scandalizzerei se dovesse cadere un governo che nessuno ha votato…e che sta ribaltando regole che cambieranno la vita di tutti, senza aver chiesto il consenso a nessun normale cittadino..calpestando in maniera indegna ogni regola democratica.

  18. Scritto da nino cortesi

    Al momento topico sono solo alleati.
    Unico avversario per tutti è il M5*.
    Siamo in mano a dei farabutti.
    Voi li volete.
    Io no.
    Io voto M5*.

    1. Scritto da kurt Erdam

      C’è sempre un peggio,come diceva Igor,oltre al M5° potrebbe piovere…..

    2. Scritto da Federico

      Io invece non voglio quei manigoldi del M5*

      1. Scritto da nino cortesi

        Federico chi?

        1. Scritto da Federico

          Federico io! Come un nino cortesi qualsiasi!

          1. Scritto da Bravo

            Bravo Federico. Questi personaggi che nessuno conoscono, firmandosi con il cognome (sconosciuto) si vantano di essere conosciuti. Roba da ubriachi

          2. Scritto da carlo

            ma scherzi, nel vano scale del suo palazzo è conosciutissimo

  19. Scritto da Dani

    Salvini continua a sognare……

  20. Scritto da Federico

    Per me si sta già sgonfiando.

  21. Scritto da ureidacan

    Se indovina come nella finale Italia-Francia, quando su radio padania faceva il tifo per la Francia o come nei dieci ballottaggi dei sindaci leghisti (faremo l’en plein), quando invece fece zero, siamo a posto!

    1. Scritto da aris

      per ora forse ha indovinato sola con la Iso-hard, e la carriera politica che gli consente di camparae a scrocco alle nostre spalle e fare niente per tutta la vita