BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Goloso 22 marzo Giornata del gelato: in vendita a un euro

La Giornata europea del Gelato artigianale e quest'anno sa di cioccolato. Cioccolato d'Austria per la precisione: è questo il gusto scelto dall’assemblea di Artglace - la Confederazione che promuove l’evento e riunisce le associazioni nazionali di gelatieri dell’UE -, che sarebbe cioccolato variegato con marmellata di albicocca.

Il 22 marzo è un giorno goloso, golosissimo. E un giorno che sa di primavera e d’estate.

Già, è la Giornata europea del Gelato artigianale e quest’anno sa di cioccolato. Cioccolato d’Austria per la precisione: è questo il gusto scelto dall’assemblea di Artglace – la Confederazione che promuove l’evento e riunisce le associazioni nazionali di gelatieri dell’UE -, che sarebbe cioccolato variegato con marmellata di albicocca.

E c’è di più: domenica 22 marzo il gelato costa un solo euro.

L’intento di Artglace è quello di valorizzare annualmente le produzioni tipiche dei territori delle nove nazioni aderenti alla Confederazione, partendo appunto dall’Austria e poi in ordine alfabetico passando per il Belgio, la Francia, la Germania, l’Italia, l’Olanda, il Portogallo, la Repubblioca Ceca e la Spagna.

Le adesioni per partecipare all’edizione 2015 della Giornata Europea si chiudono il 18 marzo.

Per il momento sono oltre venti le gelaterie bergamasche aderenti.

Il giorno successivo, il 23 marzo, lunedì sarà invece il Mielgot (gelato di latte, miele e biscotto di mais spinato di Gandino) il tema del 3° Concorso di Gelateria Artigianale promosso dal Comitato Gelatieri di Bergamo.

Il concorso si svolge a partire dalle 17, all’Istituto alberghiero IPSSAR di San Pellegrino Terme. Tema: l’interpretazione del Mielgot nella combinazione con i prodotti d’eccellenza del territorio: latte, miele, formaggi, vini, frutta, vegetali, cereali; ma anche reinterpretazioni di ricette di pasticceria e gastronomia del territorio bergamasco.

Il concorso è rivolto ai gelatieri artigianali della provincia di Bergamo e agli studenti degli Istituti Alberghieri.

La giuria, presieduta da Luciana Polliotti valuterà il gelato in gara sulla base al gusto, alla consistenza, all’aspetto visivo e all’originalità degli abbinamenti.

La premiazione avverrà nel corso della Cena di Gala che si svolgerà nell’Istituto a partire dalle 19.

Durante il concorso si svolgerà un incontro dedicato ai gelatieri sul tema “Nuove regole sugli allergeni e etichettatura degli alimenti in vendita”, il cui relatore sarà Mark Gallo di Al Food Trading.

Per il 2015 intanto si delineano i gusti nuovi e "appetibili": tra le novità tiene banco il gelato vegano, senza uova e con latte di soia, riso o mandorla; seguono a ruota il biologico, il gluten free, gli esotici provenienti dal Messico e dal Perù, e gusti che ricordano il pane: baguette, brezel, bagel, pita, taralli e piadina.

Prende sempre più piede il gelato gastronomico: quello alcolico per cocktail “al cucchiaio”, il gelato salato per abbinamenti gastronomici da grande chef e quello delicato per il sushi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.