BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alla fiera di Bergamo riapre Lilliput il villaggio amato di bimbi

Da giovedì 19 a domenica 22 marzo alla Fiera di Bergamo si rinnova l’appuntamento con il Salone educativo di Promoberg dedicato al mondo dell’infanzia, che quest’anno è giunto alla 12esima edizione.

Da giovedì 19 a domenica 22 marzo alla Fiera di Bergamo si rinnova l’appuntamento con il Salone educativo di Promoberg dedicato al mondo dell’infanzia, che quest’anno è giunto alla 12esima edizione.

Come da tradizione, le prime due giornate del villaggio lillipuziano sono riservate alle scuole per un’uscita formativa unica nel suo genere, mentre durante il week-end le porte sono aperte a tutti per la consueta gioiosa invasione in particolare da parte delle famiglie. Tra mille attività ludico-sportive, spiccano laboratori e didattica, concorsi, spettacoli e numerosi intrattenimenti, In modo particolare, le proposte del villaggio creativo “Lilliput”, organizzato da Promoberg, sono dedicate ai bambini dai 3 ai 12 anni. Un’iniziativa che ha coinvolto sinora oltre 500mila persone, metà delle quali bambini. Perché è davvero difficile resistere al richiamo di un villaggio così particolare, allestito in una struttura che si presta ottimamente per spazi ampi, ben attrezzati e sicuri: si gioca e ci si diverte un mondo, e si trova tutto quello che piace ai bambini d’oggi per imparare al meglio, tra tanta creatività, didattica interattiva, eventi, attività sportive, esibizioni, incontri con i beniamini, dimostrazioni, e ancora tante altre cose.

La location della manifestazione, al polo fieristico orobico, annovera 20 mila metri quadrati di superficie sicura e funzionale; importanti ed efficaci sinergie con enti, istituzioni, associazioni, e le più importanti realtà che ruotano attorno al pianeta degli under 12; tanta creatività, innovazione e passione. In totale sono oltre 500 i professionisti dell’educazione e dello spettacolo all’opera a Lilliput, alla quale prendono parte le più significative realtà del settore provenienti da gran parte del Paese, come musei, enti, associazioni, federazioni sportive e aziende leader del settore. L’obiettivo è consentire alle tante migliaia di bambini che ogni anno invadono con tanta passione il Villaggio creativo di apprendere e divertirsi in modo intelligente, innovativo, e sicuro, contando su oltre 100 gli spazi ludico-educativi allestiti che danno la possibilità ai bambini e alle loro famiglie di giocare, scoprire, praticare sport, recitare, cantare, ballare e suonare.

I due padiglioni principali sono dedicati all’area ludico-sportiva (padiglione A), e alle attività laboratoriali, alla didattica, e ai due palchi pronti a ospitare spettacoli e intrattenimenti vari (padiglione B). Il padiglione C anche quest’anno vedrà protagonista l’Adasm-Fism (Associazione delle scuole dell’infanzia paritarie della provincia di Bergamo) con il progetto “Anche il sacro gioca con i bambini 2015. Nutriti dal Cielo. Il sapore della terra. Il profumo degli amici”.

L’iniziativa può contare sul sostegno dell’Aspan – Associazione Panificatori Artigiani della Provincia di Bergamo. Anche l’area esterna ospiterà numerose attività, come il battesimo della sella, l’ambulanza e l’elicottero del pronto intervento, le unità cinofile della Protezione civile, le dimostrazioni della Polizia di Stato e dei Vigili del Fuoco. Inoltre, dopo il successo ottenuto al debutto dell’anno scorso, torna l’Emergenzopoli, un’area condivisa da un pool composto dai rappresentanti del Dipartimento della pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno, dei Vigili del Fuoco e dell’Emergenza Sanitaria, per promuovere il 112, il nuovo numero unico per l’emergenza in ambito europeo. I bambini avranno così modo di imparare cose importanti interagendo direttamente con i protagonisti in modo intelligente e, perché no, divertente.

Non mancheranno sport, teatro, i cori dell’Antoniano, i bambini del Mantovano e dell’Emilia colpiti dal terremoto, le bocce, la Gamec, la Torre del Sole, Mediateca provinciale e ludoteche, i Lions del football americano, Cartolandia, Lilliput Festival, I cappuccetti colorati, Coni, Gais e Le Due Torri. Grazie alla presenza di numerose federazioni, enti e gruppi, i bambini hanno l’opportunità di cimentarsi in numerose attività sportive. Per molti neo atleti, Lilliput rappresenta il primo trampolino di lancio verso la conoscenza di discipline conosciute poco o per nulla. L’area ludico-sportiva presenta numerose pratiche sportive nelle loro diverse componenti, dall’educazione motoria alla multi sportività. Anche le attività didattiche allacciano diverse tematiche riguardanti: l’arte, l’alimentazione, la scienza e la tecnica, la multimedialità, l’intercultura, la musica, l’ecologia e i servizi. Infine, da segnalare l’area teatrale, con il sipario pronto ad aprirsi per tanti spettacoli di vario genere, e ospitare, tra conferme e novità, alcuni dei beniamini della tv per bambini targati Rai.

Per concludere, da segnalare che quest’anno, coordinati come sempre dal direttore artistico di Lilliput, Oreste Castagna, tra gli amici del villaggio lillipuziano anche il direttore di Rai Ragazzi, Massimo Liofredi, Lorenzo Branchetti, Danilo Bertazzi, Carolina Benvenga e Laura Corusino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.