BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Protesta pro-Baretto Dal sit-in alla petizione: raccolte 1.500 firme

I tifosi atalantini scendono in campo a difesa del Baretto che il Questore Fortunato Finolli vuole chiudere da lunedì 2 febbraio: oltre a un sit-in con tanto di grigliata nel pomeriggio di sabato anche un petizione online con oltre 1.500 firme.

Più informazioni su

Gli ultra’ atalantini non ci stanno: vogliono difendere il baretto di viale Giulio Cesare dove abitualmente si ritrovano nel pre e post partita e per il quale il Questore di Bergamo Fortunato Finolli ha imposto la chiusura a partire da lunedì 2 febbraio.

La prima iniziativa di protesta è stata fissata per sabato pomeriggio quando, dalle 17, i tifosi si sono mobilitati presidiando il Baretto dall’aperitivo fino alla sera, tra un bicchiere di vino e carne alla griglia: una mobilitazione che è proseguita nella notte e che, nel pomeriggio di domenica 1 febbraio vivrà una nuova fase sotto la spinta dell’opposizione alla nuova chiusura dello stadio, con la partita Atalanta-Cagliari accessibile solamente ai possessori di Tessera del tifoso.

Ma oltre all’atto di mobilitazione pratica, nella giornata di giovedì 29 gennaio la battaglia è scattata anche sul web con la petizione “No alla chiusura del Baretto” lanciata su change.org: “Raccolta firme io sto col Baretto a sostegno e solidarietà con il Baretto/edicola, i suoi dipendenti, la sua clientela affinchè quest’attività continui a lavorare e dare un servizio a tutta la comunità, come ha sempre fatto in questi decenni diventando punto di riferimento per tutti”.

In sole 24 ore ha raccolto 500 firme, salite a oltre 1.500 già nella mattinata di sabato 31 gennaio: l’obiettivo è quello delle mille sottoscrizioni prima di inviare la petizione al Prefetto di Bergamo Francesca Ferrandino.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo

    Mi ricorda l’italiano medio di Maccio Capatonda che vuole salvare Michael dalla nomination.

  2. Scritto da pablo

    facciamo così, arrestiamo gli ultras che fanno casino, tanto i nomi ed i cognomi li conosciamo tutti… vengono pure intervistati dai giornali. a quel punto il problema baretto sarebbe già risolto, con buona pace dei gestori, dei dipendenti e dei frequentatori del baretto… troppo facile?

  3. Scritto da tex

    ma sannoanche scrivere ??? …………. è vero dimenticavo le lordate sui muri !!!

  4. Scritto da tex

    700 firme ???? settecento firme ???? urka ! da paura !!!

    1. Scritto da luca

      700 firme in 24 ore non le raccoglie nemmeno il PD o qualsiasi altro partito o associazione a Bergamo…

  5. Scritto da Fabio

    Un altro plebiscito, come tutte le iniziative promosse da Belotti ….

  6. Scritto da ForzaQuestore

    500, 700, 1000 cosa sono rispetto agli oltre cento mila cittadini di Bergamo.
    Io non so se è giusto o meno chiudere il baretto ma di sicuro so che non è più accettabile la presenza di delinquenti che tirano le bombe e di mafiosi che lo vedono fare e stanno zitti.

    1. Scritto da Abbasso il questore

      Che bravo a dare dei delinquenti e mafiosi. Certo che la Redazione non è tanto aperta quando opinioni tanto secche ma molo più educate le scrivono i tifosi. Spero di essere smentito! Pazienza!

      1. Scritto da ForzaQuestore

        Tu come definisci chi tira bombe e chi vede farlo e non dice niente? di quali tifosi parli? forse di quelli che imbrattano i muri o sfasciano le auto degli altri

        1. Scritto da ridicolo

          Posa il bicchiere batman