BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Intitolata a Guido Mentasti la sede del circolo uno del Pd cittadino

Il circolo uno del Pd di Bergamo ha intitolato la sua sede a Guido Mentasti, carismatico militante scomparso un anno fa.

Più informazioni su

Il circolo uno del Pd di Bergamo ha intitolato la sua sede a Guido Mentasti, carismatico militante scomparso un anno fa. Nato a Il Cairo, in Egitto, nel 1931 da madre franco ungherese e da padre di origini italiane, iniziò la sua militanza politica a soli 17 anni, quando ancora frequentava il liceo francese, partecipando attivamente alla rivoluzione che abbatté il regime totalitario di Re Fārūq. Dovendo sfuggire alla successiva repressione del regime instaurato dal presidente Nasser, riparò in Francia nel 1954, dove lo raggiunse la condanna a morte in contumacia. Giunto poi avventurosamente in Italia, nel 1955 trovò lavoro presso il Credito Italiano di Como anche grazie alla sua conoscenza delle lingue (parlava, oltre al francese e all’italiano, anche l’inglese e l’arabo). Nel 1957 fu trasferito a Bergamo per aver organizzato uno sciopero a tutela delle condizioni di lavoro nella sua filiale e per essersi opposto al comportamento antisindacale del direttore. Generoso e coraggioso sindacalista, è stato tra i fondatori della Fisac/CGIL a Bergamo, Segretario Generale della Fisac della provincia di Bergamo e dirigente nazionale, ed ha rappresentato un esempio, per certi versi irripetibile, di dedizione disinteressata alla causa delle Lavoratrici e dei Lavoratori. Militante nel PCI, per anni segretario di sezione e membro del comitato federale, ha seguito il partito nelle fasi che lo hanno portato a diventare PD ed è stato esempio di correttezza, lealtà e impegno politico. Ha speso la gran parte della sua vita diffondendo e difendendo ideali di uguaglianza, solidarietà e giustizia sociale che ha condiviso con i compagni nella certezza di lasciare, alle generazioni successive, un mondo migliore. Nella vita privata è stato marito, padre e poi nonno amatissimo e di grande esempio. L’importanza del gesto che tutti i componenti del circolo 1 hanno deciso di fare con l’intitolazione a Guido Mentasti non si ferma al ricordo della Sua persona ma vuole essere forte segno di recupero di valori condivisi e radici comuni all’interno di un partito in costante evoluzione. A Lui vada un pensiero di gratitudine per la Sua instancabile attività politica e sindacale e di stima per la Sua coerenza e la Sua onestà intellettuale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio

    Una bella iniziativa, un caro ricordo da un collega in tante battaglie.