BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Quirinale, fumata nera Segui in diretta la seconda votazione

La scheda è bianca, la fumata nera. Il primo voto per eleggere il nuovo presidente della Repubblica si conclude con un nulla di fatto: Bianche 538, Imposimato 120, Feltri 49, Castellina 37, Bonino 25, Rodotà 23, Albertini 14. Prodi 9, Mattarella 5. I grandi partiti scelgono la scheda bianca per temporeggiare in vista della quarta votazione prevista per sabato mattina.

Più informazioni su

La scheda è bianca, la fumata nera. Il primo voto per eleggere il nuovo presidente della Repubblica si conclude con un nulla di fatto: Bianche 538, Imposimato 120, Feltri 49, Castellina 37, Bonino 25, Rodotà 23, Albertini 14. Prodi 9, Mattarella 5. I grandi partiti scelgono la scheda bianca per temporeggiare in vista della quarta votazione prevista per sabato mattina.

Tra Partito democratico e Forza Italia è però alta tensione dopo l’indicazione di Sergio Mattarella da parte del premier Matteo Renzi. Silvio Berlusconi non l’ha presa bene, anzi, ha evocato a più riprese la fine del patto del Nazareno. "La candidatura di Mattarella è un altolà al patto del Nazareno. Vediamo se hanno i numeri per eleggere Mattarella da soli. Adesso Ncd e udc saranno molto critici con il governo".

QUI LA CRONACA DEL PRIMO VOTO

RENZI – "Ora tocca a noi. Oggi è l’occasione per cancellare lo smacco del 2013”. Sono le parole del presidente del Consiglio Matteo Renzi all’assemblea dei grandi elettori del Pd. "Serve un candidato dalla schiena dritta e che sappia dire di no. Fatta la scelta non ci divertiamo però a bruciare i nomi. Perché poi non ci sarà nessun altro candidato Pd".  

I NUMERI – Sono 673 i voti necessari ad eleggere il nuovo capo dello Stato nelle prime tre votazioni. A partire dalla quarta il quorum scende alla maggioranza assoluta, ovvero 505 voti.Il Pd potrebbe raggiungerli (466) da solo assieme a quelli di Scelta civica (32), delle Autonomie-Psi (32) e dei fuoriusciti del M5S (33). Franchi tiratori permettendo.

Bergamonews segue il secondo giorno di votazioni in diretta liveblog a partire dalle 9.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da almeno dirlo

    Se le regole x l’elezione del Presidente della Repubblica fossero applicate alle politiche… non avremmo un governo, visto che il quorum è calcolato sugli aventi diritto al voto, non sui voti espressi. Purtroppo alle politiche non è così, si arriva al punto di scrivere che tizio ha vinto le elezioni con il 43% dei consensi, quando in realtà ne ha all’incirca la metà. Siamo governati da una infima minoranza.