BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Quirinale, primo voto Niente quorum Imposimato primo

Prima votazione alla Camera per eleggere il nuovo presidente della Repubblica. 1009 i voti tra deputati, senatori e “grandi elettori” indicati dalle Regioni. Il premier Matteo Renzi spinge per Sergio Mattarella. La Costituzione prevede che per le prime tre elezioni il quorum dei due terzi dell’assemblea, vale a dire 673 voti, e che solo dalla quarta sia sufficiente la maggioranza assoluta, che corrisponde a 505 consensi.

Più informazioni su

Prima votazione alla Camera per eleggere il nuovo presidente della Repubblica. 1009 i voti tra deputati, senatori e “grandi elettori” indicati dalle Regioni. Il premier Matteo Renzi spinge per Sergio Mattarella. La Costituzione prevede che per le prime tre elezioni il quorum dei due terzi dell’assemblea, vale a dire 673 voti, e che solo dalla quarta sia sufficiente la maggioranza assoluta, che corrisponde a 505 consensi. 

Bergamonews segue il voto in diretta liveblog

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo

    Io punirei quei figuri che sono pagati montagne di soldi e si permettono di fare giochetti con schede bianche o nascondino già programmato in precedenza. Vergognosi, come fossero bambini che giocano. Vergognosi!

    1. Scritto da Nino

      E perchè non lo eleggete voi il presidente ? No bastano i voti ? Che peccato, anche quelli del PD non bastano nelle prime tre votazioni che richiedono una maggioranza qualificata . E quindi ? Vergogna de che ? Non è colpa di nessuno se avete SCELTO di contare come il 2 di picche.

  2. Scritto da nino cortesi

    Gli abusivi i votano per il Pres. della Rep.
    Sabato spunterà la tabaccona.
    Spero che i M5* votino Prodi.

    1. Scritto da Renziano

      Complimenti per la piroetta. Da Grillo a Prodi senza nausea? Accidenti……

  3. Scritto da Bellezza

    È la democrazia della repubblichetta nata dalla resistenza, bellezza

    1. Scritto da Andrea

      Si, ma prima della repubblichetta la democrazia non c’era. C’era un capo di stato chiamato Re che saliva al Quirinale per successione, c’era un presidente del consiglio, tale Benito, che, dopo aver fatto ammazzare il suo principale accusatore (G. Matteotti) pensò bene di dichiarare guerra al mondo intero, trascinandoci nel baratro
      PS: per gli smemorati e gli ignari, Bergamo ha dedicato la sua piazza principale a Giacomo Matteotti.

  4. Scritto da Giorgio

    Detto da Calderoli che in 20 anni a Roma di veramente leghista non ha fatto niente….chi meglio di lui incarna il democristiano DOC?Si è fatto spazio bene nei palazzi romani, ha fatto sparate mediatiche, ha coltivato il suo potere, infatti è rispettato da tutti i partiti. Domanda ai leghisti: a cosa serve Calderoli per la causa padanista?Elencare risultati grazie

  5. Scritto da mario59

    Praticamente un presidente del consiglio che non è stato eletto dagli Italiani, ora vuole imporre agli Italiani il presidente della Repubblica che piace a lui.
    In fatto di democrazia siamo proprio messi bene.

    1. Scritto da Andrea

      Il Presidente del Consiglio è nominato dal Presidente della Repubblica; il Presidente della Repubblica è eletto dal Parlamento allargato ai rappresentanti delle regioni, non dal Persidente del Consiglio. Anche in fatto di conoscenza della Costituzione, siamo messi bene.