BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Pacco senza contenuto Rubato, ma dalle poste nessuna spiegazione”

Un pacco lasciato davanti al cancello di casa che qualcuno ha strappato per rubarne il contenuto: una brutta sorpresa per una cittadina di Ciserano che, per fare chiarezza sull'accaduto, ha provato a contattare telefonicamente le poste ma la responsabilità è stata scaricata da ufficio in ufficio e la donna non ha avuto alcuna informazione soddisfacente.

Un pacco lasciato davanti al cancello di casa che qualcuno ha strappato per rubarne il contenuto: una brutta sorpresa per una cittadina di Ciserano che, per fare chiarezza sull’accaduto, ha provato a contattare telefonicamente le poste ma la responsabilità è stata scaricata da ufficio in ufficio e la donna non ha avuto alcuna informazione soddisfacente.

“Buongiorno,

mi preme fare un esposto, riguardo ad uno spiacevole episodio accaduto in relazione alle Poste. Verso le ore 12 del 26 gennaio 2015, ho trovato un pacco indirizzato a me davanti al cancello di casa, proveniente dalla vicina Svizzera. Era strappato lateralmente, il contenuto rubato.

Ho telefonato all’ufficio postale del luogo in cui abito, Ciserano, per spiegare l’accaduto e sapere dove il postino aveva lasciato il pacco. Mi è stato detto che il loro ufficio non ha contatto con i postini, di telefonare alla posta di Zingonia. Un po’ perplessa, ho proceduto in tal senso. Ha risposto un signore, al quale ho chiesto di qualificarsi, ma che ha asserito di non esserne tenuto. Spiegato brevemente l’accaduto, si è rivolto alla collega (ho potuto ascoltare la conversazione), la quale gli ha detto: ‘E questa che vuole?’.

Quindi ha preso lei la cornetta del telefono ed in malo modo, senza qualificarsi alla mia richiesta, mi ha dato informazioni sommarie. Ne è scaturita una conversazione tesa, ma tutto sommato non particolarmente accesa, e la signora – che non ha dimostrato acume professionale – mi ha detto: ‘Per tagliare la testa al toro telefoni al numero verde’.

Faccio questa segnalazione perché mi sembra incredibile che per avere delle informazioni riguardo alla posta io debba telefonare a 3 numeri postali diversi, senza mai sapere con chi ho parlato, e senza avere informazioni soddisfacenti. Impossibile inviare reclami online, ho provato per un paio d’ore.

Mi dispiace dirlo, ma spesso il servizio postale è scadente e caratterizzato da maleducazione da parte del personale. L’ ultimo pacco assicurato che mi era stato spedito dal Sud Italia, tra l’ altro, l’ho ricevuto con un ritardo di almeno 15 giorni.

Faccio questa segnalazione perché mi sembra di vivere in un paese in cui il cittadino viene spesso vessato senza potersi difendere con efficacia.

Allego la foto del ritrovamento del pacco…immaginate la rabbia e la delusione che posso aver provato…

Cordiali saluti

Anna Goisis

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da meow81

    Alla fine ho trovato solo un articolo del pacco e niente altro. La spedizione era da inghilterra e prioritaria, il postino avrebbe dovuto anche solo suonarmi e avvertirmi del pacco, e invece non l’ha fatto. O portarmelo al piano, stavo a casa. Non deve invece darlo ai vicini perchè non mi fido. Probabilmente vogliono che usi la raccomandata che è tracciabile e necessita firma. Ora la colpa del furto è delle poste perchè non si lascia un pacco così esposto a furti e vorrei fare qualcosa contro di loro perchè non la devono passare impunita.

  2. Scritto da meow81

    Ciao è successo anche a me, nella cassetta delle lettere ho trovato solo uno degli articoli che dovevano essere presenti dentro il pacco, quindi presumo che il postino mi ha messo dentro il pacco intero o aperto e siccome era un po’ grosso come pacco, qualcuno ha infilato la mano e lo ha rubato.

  3. Scritto da regie poste italiane

    Io dovevo ricevere una Raccomandata AR con documenti molto importanti. Mai pervenuta e poi è stata resa al mittente per “compiuta giacenza”. Io non ho mai ricevuto segnalazioni. Alle mie richieste di chiarimenti ho trovato un muro di gomma, con risposte arroganti e la perla finale che la colpa era del postino avventizio (non più in servizio) e che era inutile fare reclami…Questo è l’effetto della privatizzazione che ha solo aumentato a dismisura i costi.

  4. Scritto da flavio

    Pacco che secondo il tracciamento e’ fermo nella sede delle poste a Brescia. Numero verde che non risponde (nel senso che riagganciano), numero a pagamento, mi conferma che il pacco e’ a Brescia, pero’ non si trova piu’. Per reclamare occorre che il mittente faccia la richiesta di risarcimento. Spiego che il mittente e’ cinese, che ho la documentazione dell’acquisto e del pagamento. Niente da fare.
    altro episodio : Ufficio postale deserto io solo in coda con 5 impiegati che mi guardano

  5. Scritto da Fabrizio

    ma scusate… io spesso ho spedito e ricevuto pacchi con Posta Celere 3… Il postino deve consegnare il pacco al destinatario con tanto di firma e non lasciarlo davanti a casa… cosí è ovvio che lo rubino o danneggino… È responsabilità delle poste che il pacco arrivi nelle mani del destinatario integro altrimenti che paghiamo a fare il servizio se il risultato è questo?

  6. Scritto da goodluck

    di esperienze con le poste italiane potrei raccontarne a bizzeffe. La piu assurda una busta spedita in austria con tanto di codice di tracciatura che, guarda caso, entra al centro di smistamento delle poste di peschiera borromeo e poi “sparisce” completamente dal tracking. Conteneva biglietti costosi per uno spettacolo che malgrado fossero ben celati sono stati comunque scoperti e rubati. Ufficio postale, numero verde, reclami verbali, reclami telefonici, reclami scritti: ZERO risposte ZERO!!

  7. Scritto da paolot

    E cosa c’entrano le poste? Hai visto che il postino recapitava il pacco già danneggiato? No.
    Puoi escludere con assoluta sicurezza che sia stato qualche imbecille che ha approfittato di un pacco incustodito? No.
    E allora smettila di accusare senza prove, e la prossima volta dì ai tuoi corrispondenti della vicina Svizzera di fare un pacco raccomandata, così te lo recapitano in mano o in posta.
    Oohh! Ci vuol poco

    1. Scritto da Daniele

      Guarda che il pacco va consegnato al destinatario, o comunque a qualcuno che si trovi presso l’indirizzo del destinatario. Quindi la colpa è in primo luogo del postino, e in seconda battuta di chi all’ufficio postale non ha risposto alle richieste della signora. In ultima analisi, trovo assurda e ridicola la tua arrendevolezza di fronte a un disservizio.

    2. Scritto da incompreso

      Mi risulta – ma forse mi sbaglio – che i pacchi vadano consegnati al destinatario, o a chi per esso presso l’indirizzo di destinazione, e che l’avvenuta consegna sia da certificare con una firma di ricevuta. La signora può chiedere evidenza della firma.

    3. Scritto da Gianfranco

      Sono d’accordo con “paolot”. E’ vero, la signora Anna non accusa espressamente le Poste Italiane, ma tra le righe vorrebbe che le risolvessero il problema.Infine una considerazione di carattere strettamente personale: secondo me il contenuto glielo hanno “ciulato” i vicini, ma si sa accusare l’impiego conviene sempre.

      1. Scritto da Luca

        certo che se l’impiego(al servizio del CLIENTE) risponde”e questa che vuole?”in modo sgarbato e il postino lascia il pacco in modo da poterlo far rubare dal “vicino” forse qualche responsabilità ce l’hanno…penso che la signora non chiede che le venga risolto il problema…ma vuole segnalare la strafottenza e l’arroganza dell’impiegato (para)statale italiano tipo, che ha il lavoro al calduccio e che lavori bene o male lo stipendio lo riceve!Prendiamo atto invece dei difensori degli sfaticati!

    4. Scritto da anna goisis

      Paolo, dove leggi un’ accusa alla posta per il contenuto rubato? A me ha dato fastidio il disinteresse della posta….Se esiste un servizio non raccomandata, perché usare quello raccomandata? Forse solo perché viene recapitato in Italia?

      1. Scritto da paolot

        Le leggo qui: “dalle poste nessuna spiegazione”, “inviare reclami”, “il servizio postale è scadente”.

  8. Scritto da mixio

    di più, i clienti (tutti noi) sarebbero più soddisfatti. Ci sarebbe solo un piccolo problema, i lavoratori dovrebbero lavorare come dice il datore di lavoro e non come vorrebbero loro.
    E invece tutti in italia si lamentano che i servizi fanno schifo, che tutti lavorano male e senza impegnarsi. Salvo però fare lo stesso. Pretendiamo dagli altri che lavorino bene nei nostri confronti però noi vogliamo lavorare poco

  9. Scritto da Mixio

    un dipendente in italia mica è tenuto a render conto del suo operato a qualcuno….tanto ci sono i sindacati.
    In un mondo giusto, al dipendente che si comporta così (fatte le opportune verifiche del caso) andrebbe dato un calcio in culo e licenziato il giorno dopo. O almeno sospeso 1 mese. Forse così i lavoratori si impegnerebbero un po’ di più. Magari così le ditte andrebbero meglio e non licenzierebbero continuamente e assumerebbero (continua)