BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Commendatori” le vedove Pinelli e Calabresi

L'ultimo gesto di Giorgio Napolitano prima delle dimissioni è un riconoscimento a Gemma Calabresi e Licia Pinelli, le vedove del commissario Luigi, ucciso in un attentato nel 1972, e dell'anarchico Pino morto cadendo dalla finestra della Questura di Milano dopo la strage di Piazza Fontana.

Più informazioni su

L’ultimo gesto di Giorgio Napolitano prima delle dimissioni è un riconoscimento a Gemma Calabresi e Licia Pinelli, le vedove del commissario Luigi, ucciso in un attentato nel 1972, e dell’anarchico Pino morto cadendo dalla finestra della Questura di Milano dopo la strage di Piazza Fontana. 

Le due donne sono state insignite del titolo di commendatore a conclusione di una storia di pacificazione che ha radici nel tempo.

Infatti, dopo aver firmato la grazia nel giugno 2006 a Ovidio Bompressi (condannato a 22 anni di prigione per l’omicidio Calabresi) per gravi motivi di salute, Napolitano si spese per un incontro diretto fra  Gemma Calabresi e Licia Pinelli.  

Nel 2009 il capo dello Stato entrò nel salone dei Corazzieri in compagnia delle vedove di Pinelli e Calabresi: la più alta istituzione dello Stato per la prima volta ha invitato la vedova dell’anarchico. "Lo Stato democratico – disse in quell’occasione Napolitano – deve sempre e con costanza restare vicino alle famiglie ferite".

E subito aggiunse: "Ricordare la strage di piazza Fontana, e con essa l’avvio di una oscura strategia della tensione, significa ricordare una lunga e tormentatissima vicenda di indagini e di processi".

L’ex presidente della Repubblica rimarcò con chiarezza che anche a Giuseppe Pinelli si deve "rispetto e omaggio" essendo stato "vittima due volte: prima di pesantissimi infondati sospetti e poi di un’improvvisa, assurda fine".

La signora Gemma e la signora Licia si guardarono e alla fine si strinsero la mano davanti ai fotografi. Non si erano mai parlate.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.