BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

No ai voli notturni, la Lega incalza Rossi: “Ascolti i sindaci”

La Lega Nord chiede al presidente della Provincia Matteo Rossi una presa di posizione sul futuro dell'aeroporto di Orio al Serio. Il capogruppo del Carroccio Gianfranco Masper ha presentato una mozione per chiedere al Consiglio provinciale di recepire e approvare le richieste dei sindaci dell'hinterland contenute in una lettera sottoscritta settimana scorsa.

La Lega Nord chiede al presidente della Provincia Matteo Rossi una presa di posizione sul futuro dell’aeroporto di Orio al Serio. Il capogruppo del Carroccio Gianfranco Masper ha presentato una mozione per chiedere al Consiglio provinciale di recepire e approvare le richieste dei sindaci dell’hinterland contenute in una lettera sottoscritta settimana scorsa.

“Adoperarsi a mantenere stabile e costante nel tempo la governance dello scalo mantenendola a prevalente partecipazione “bergamasca” – si legge nel documento -, favorire con fermezza l’operazione Montichiari allo scopo di ridurre, a breve, fino alla totale eliminazione, il numero dei voli notturni con l’indicazione che non vengano sostituiti con maggiori voli, nel rispetto del limite massimo autorizzato dal VIA; promuovere e sostenere la realizzazione da parte, partecipare direttamente o tramite delegato alle riunioni del Tavolo dei Sindaci”.

Il documento non è stato sottoscritto dal Comune di Bergamo, come già accaduto in passato. Con questa mozione però la Lega potrebbe mettere in difficoltà Giorgio Gori, che oltre ad essere primo cittadino del capoluogo è anche consigliere in via Tasso. “I membri del Consiglio Provinciale ad approvare “in toto” le richieste contenute nel documento redatto dal “Tavolo” impegnando il Presidente – così si conclude la mozione – a prendere provvedimenti idonei al raggiungimento degli obiettivi sopra indicati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni

    Quando poi scoprirete che la lega e Maroni stanno tirando la volata a Malpensa… Non lamentatevi se rimaniamo senza turisti, con un impatto negativo sull’economia della provincia e con un aeroporto di serie c.
    SVEGLIA!

  2. Scritto da CHESTER

    L’aeroporto è una disgrazia se è posizionato in prossimità dei centri abitati.Gli irresponsabili che sono riusciti a concentrare l’aeroporto, l’autostrada e il centro commerciale in una piccola area hanno creato, inoltre, un centro di pericolo inimmaginabile.

    1. Scritto da andrea

      a la colpa non è di chi ha edificato in quelle zone…

  3. Scritto da gigi

    Altro che mulini a vento. A Francoforte (che è un hub e che ha molti meno problemi ambientali di Orio) hanno chiuso ai voli notturni per tutelare i cittadini (già ma loro sono dei sottosviluppati) Il signor Gori invece si è già dimenticato le promesse della campagna elettorale, strafregandosene della salute di migliaia di abitanti e del rispetto delle leggi.

  4. Scritto da angelo

    La lega sull’aeroporto si sveglia adesso che è all’opposizione. Prima andava tutto bene?

  5. Scritto da andrea

    la stessa lega nord interessata unicamente a salvare quello spreco chiamato malpensa?

    1. Scritto da usiamo il cervello

      La follia è quella di avere un aeroporto in mezzo alla città, di un Comune che guarda solo agli interessi economici di pochi anzichè far rispettare tutti i limiti di sviluppo previsti per questo aeroporto e tutelare la salute delle persone come imposto dalla legge.

      1. Scritto da hans

        si però ai sindaci leghisti andava bene prima quando il loro partito governava?

  6. Scritto da attilio

    Quando i sindaci leghisti dell’interland dovessero accorgersi che ai loro concittadini interessa di più la qualità delle strade e dei servizi alla persona, piuttosto che fare la guerra ai mulini a vento sarebbe già troppo tardi… per loro