BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Niente sconto di pena per Corona: confermati i 13 anni e 2 mesi

Fabrizio Corona non ha diritto allo “sconto di pena” che gli aveva concesso, lo scorso 10 febbraio, il gip del tribunale di Milano, che aveva applicato la «continuazione» dei reati per i quali l’ex fotografo è stato condannato, abbassando il cumulo della pena totale da 13 anni e due mesi a 9 anni.

Più informazioni su

Fabrizio Corona non ha diritto allo “sconto di pena” che gli aveva concesso, lo scorso 10 febbraio, il gip del tribunale di Milano, che aveva applicato la «continuazione» dei reati per i quali l’ex fotografo è stato condannato, abbassando il cumulo della pena totale da 13 anni e due mesi a 9 anni.

Lo ha deciso la Cassazione che ha rinviato per nuovo esame, davanti al gip del tribunale di Milano, il calcolo della pena totale che Corona deve scontare, condannandolo anche al pagamento delle spese processuali.

I giudici della Prima sezione penale della Cassazione hanno accolto in buona parte il ricorso del pm del tribunale di Milano contro lo “sconto di pena” applicato dal gip lo scorso febbraio.

«Si annulla l’ordinanza impugnata – si legge nel dispositivo depositato in cancelleria – limitatamente al riconoscimento della continuazione tra i reati di estorsione e i restanti reati oggetto delle sentenze dell’8 marzo 2010 del gip del tribunale di Milano e del 7 giugno 2012 della Corte d’Appello di Milano, e si rinvia per nuovo esame al gip del tribunale di Milano.

Si rigetta il ricorso di Corona Fabrizio che si condanna al pagamento delle spese processuali». Corona è recluso nel carcere milanese di Opera da circa due anni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alex

    Poveri noi che ci preoccupiamo di uno sbruffone che credeva di essere onnipotente fin quando ha trovato qualcuno che l ha riportato alla realtà! !! Piuttosto trovo assurdo vedere liberi politici o imprenditori LADRI questo si è vergognoso perché chi ha sbagliato deve pagare e basta!!!!

  2. Scritto da Lina

    Poveraccio.e tanti ladroni della politica LIBERI ?