BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gente di Gorle interviene sul centro aggregazione: “Testa-Filisetti: basta”

“Testa-Filisetti: ora basta”: il gruppo di minoranza Gente di Gorle interviene con decisione nel botta e risposta tra il sindaco in carica e l'ex primo cittadino e, prendendo posizione sull'ultimo caso del centro di aggregazione, invita i due contendenti a limitare gli scontri.

Nella querelle tra il sindaco Giovanni Testa e l’ex primo cittadino Marco Filisetti entra a gamba tesa la minoranza di Gente di Gorle: il consigliere Maurizio Parrini in un intervento bacchetta entrambi i contendenti ai quali rimprovera di tenere in ostaggio la politica comunale a scapito della comunità. Nel frattempo lo stesso gruppo di minoranza ha fissato un incontro con la cooperativa Isb, per elaborare una migliore gestione del centro di aggregazione.

“Ci siamo da subito sentiti profondamente colpiti dalle decisioni della maggioranza, di cui comprendiamo lo spirito ma non le pratiche operative. I dubbi e le perplessità sulla gestione del locale all’interno del centro sportivo sono noti e condivisi dalla cittadinanza.  

Da qui ad azzerare ogni rapporto pregresso il passo è a nostro avviso improprio ed azzardato e rinnova nei modi la precedente amministrazione, che si è contraddistinta per un modus operandi che mai è stato al servizio dei cittadini, ma sempre e solo al servizio del Sindaco in carica.  

Con tutto il rispetto che va portato ai ruoli istituzionali, non possiamo tollerare che la politica, a Gorle, un Comune che avrebbe enormi potenzialità anche grazie alla collocazione territoriale ed alle figure di spicco che lo animano, possa rimanere ostaggio tra due figure, il Sindaco Testa e l’ex Sindaco Filisetti, a scapito della nostra comunità di cittadini.  

Incidentalmente è doveroso ricordare che tali scontri hanno costi burocratici, economici e legali non indifferenti ed implicano disservizi che puntualmente ricadono esclusivamente sulle spalle dei cittadini.  

Per tale motivo incontreremo giovedì alle 20.00 i responsabili della gestione dell’attività; in tale contesto con gli stessi cercheremo di elaborare un processo di radicale modifica per quanto inerente la gestione, l’operatività e le finalità del centro, per coniugare le esigenze dei cittadini di Gorle con le esigenze degli occupati nell’attività in oggetto e per la continuità del servizio.

Qualora tale incontro abbia esito positivo (e nel rispetto delle modalità concordate) non esiteremo a farci promotori nelle sedi opportune per la difesa – e nell’ottica – di una corretta, condivisa, coerente e competente buona politica del territorio”.  

Per Gente di Gorle

Maurizio Parrini

Consigliere di Minoranza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Nauseata

    Peccato….un paese come Gorle,definito oasi felice….rovinato da queste situazioni.Devo dire che per essermi messa in gioco in prima persona,ho pagato caro e sto pagando ancora sulla mia pelle….da minacce in pubblico e dispetti vergognosi a casa mia…fino ad arrivare a compromettere il mio nome….un unica speranza….che si trovino accordi favorevoli per il paese….

  2. Scritto da marco filisetti

    Sig. Parrini, la invito a provare, in qualunque sede, la sua affermazioni al limite della diffamazione” la precedente amministrazione… non è mai stata al servizio dei cittadini, ma sempre e solo al servizio del Sindaco in carica” . Marco Filisetti ex sindaco di Gorle

  3. Scritto da siamoseri

    “I dubbi e le perplessità sulla gestione del locale all’interno del centro sportivo sono noti e condivisi dalla cittadinanza” Ma quando mai se lo stesso TAR si è riservato in merito sospendendo tutti gli atti del Comune proprio perchè dubbi? E quando mai il Parrini si è interessato del centro di aggregazione ? ed ora si atteggia a salvatore della Patria : è ridicolo!

  4. Scritto da Chiarezza

    Le contestazioni del Comune, ha stabilito il TAR, “non attengono ad un imminente pregiudizio per la comunità, ma ad aspetti qualitativi che debbono essere oggetto del giudizio della magistratura”, allora perchè il sindaco Testa ha adottato un’ordinanza urgente creando un caos mai più finito, invece che attendere serenamente il giudizio? Come avrebbe fatto qualunque amministratore di buon senso. I lavoratori al TAR hanno difeso il posto di lavoro. Parrini non strumentalizzi un problema serio!

  5. Scritto da Giacomo

    Consigliere di Minoranza? Forse di maggioranza. Lei ha preso in giro il suo elettorato (compreso io) fingendosi un’alternativa a questi personaggi. poi scopro che al consiglio comunale si siede e si atteggia in linea con l’attuale sindaco. forse per interessi personali?

  6. Scritto da Dubbioso

    Ma questo buon “samaritano” è quello che si è candidato per salvare i propri interessi? Ma per cortesia…

  7. Scritto da Pippo

    Questo personaggio è capace (in stile Salvini) di trasformare ogni possibile fatto in strumentazione politica! Tra i due litiganti il terzo gode…Dove era lui quel giorno? Perché non si é interessato direttamente di questa situazione che prima di essere politica era a difesa del lavoro? Perché non ha incontrato i lavoratori? Perché tenta in tutti i modi di approfittare di questi screzi e non si impegna in prima persona? Arriva sempre dopo… E giudica!!

    1. Scritto da darioflautista

      E Pippo Pippo non lo sa…..