BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La tv del 27 gennaio RaiStoria e Rete4 ricordano la Shoah

Per la prima serata in tv, di questa sera, martedì 27 gennaio Giorno della Memoria, su RaiStoria (canale 54) va in onda lo speciale de “Il tempo e la storia” intitolato “La Shoah: i bambini hanno memoria”, mentre su Rete4 viene proposto il film drammatico “Il bambino con il pigiama a righe”. Nel palinsesto degli altri canali spiccano la partita di calcio di Coppa Italia Milan-Lazio, il varietà “Zelig remix” su Canale5, i talk-show “Ballarò” su RaiTre e “Di Martedì” su La7. Ecco tutti i programmi.

Questa sera, martedì 27 gennaio Giorno della Memoria, per la prima serata in tv, su RaiStoria (canale 54)va in onda lo speciale de “Il tempo e la storia” intitolato “La Shoah: i bambini hanno memoria”, mentre su Rete4 viene proposto il film drammatico “Il bambino con il pigiama a righe”.

Nel palinsesto degli altri canali spiccano la partita di calcio Milan-Lazio, valida per i quarti di finale di Coppa Italia e il varietà “Zelig remix” su Canale5. Non mancherà la sfida dei talk-show: “Ballarò” su RaiTre e “Di Martedì” su La7.

Da segnalare, infine, i telefilm “Resurrection” su RaiDue, “Grey’s anatomy” su La7D e “Flash” su Italia1, il film poliziesco “Cielo di piombo Ispettore Callaghan” su Iris (canale 22) e il film thriller “Stalking – La storia di Casey” su La5 (canale 30).

Ecco tutti i programmi nel dettaglio, canale per canale, con le relative anticipazioni.

– Su RaiUno, alle 20.30 la partita di calcio tra Milan e Lazio, valida per i quarti di finale di Coppa Italia. Scendono in campo allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano il Milan e la Lazio per un incontro a eliminazione diretta. Negli ottavi di finale il Milan ha superato per 2 a 1 il Sassuolo, mentre la Lazio ha sconfitto per 3 a 1 il Torino. Secondo le ultime informazioni, il Milan dovrebbe scendere in campo con un 4-3-3, schierando: Abbiati; Abate, Rami, Alex, Armero; Muntari, Montolivo, Bonaventura; Cerci, Pazzini e Menez. A disposizione ci sono: Diego Lopez, Agazzi, Calabria, De Santis, Albertazzi, Poli, Van Ginkel, Essien e Suso. Non ci sono squalificati, mentre risultano indisponibili: Bonera, Zapata, De Sciglio, De Jong e Honda. La Lazio, invece, dovrebbe giocare con un 4-3-3, optando per: Berisha; Pereirinha, Mauricio, Cana, Cavanda; Onazi, Ledesma, Gonzalez; Candreva, Klose e Keita. A disposizione ci sono: Marchetti, Strakosha, Basta, Konko, Novaretti, Radu, Cataldi, Lucas Biglia, Parolo, Ederson, Mauri e Tounkara. Non ci sono squalificati, mentre risultano indisponibili: Gentiletti, De Vrij, Ciani, Braafheid, Lulic, Felipe Anderson e Djordjevic.

– Su RaiDue, alle 21.10 il telefilm “Resurrection”, con Omar Epps. Andranno in onda il primo, il secondo e il terzo dei tredici episodi della seconda serie. Nel primo, Bellamy (Omar Epps) si risveglia solo e abbandonato nella periferia di Arcadia: a mano a mano che tornano i ricordi, scopre qualcosa di sconvolgente. Intanto, in città si presenta Margaret Langston, morta da oltre tre decenni. Nel secondo, Bellamy e Fred scoprono che qualcuno sta vivendo nella baracca di Caleb Richards e temono che quest’ultimo sia tornato. Nel terzo, Tom vuole creare una nuova parrocchia e Bellamy decide di confidarsi con lui. Nel frattempo, vecchie ossa umane vengono ritrovate nel fiume e Margareth tenta di nascondere un segreto sconvolgente.

– Su RaiTre, alle 21.05 il talk-show “Ballarò”, condotto da Massimo Giannini. La puntata di questa sera, intitolata “Bella ciao”, è incentrata sulla vittoria di Alexis Tsipras in Grecia, ma anche sull’attualità politica, economica e sociale del Paese, la corsa al Quirinale e le politiche economiche dell’Unione Europea. Che cosa cambierà per l’Europa, per l’Italia e per le tasche degli italiani, dopo la vittoria di Tsipras, il leader di Syriza che promette la fine dell’austerity, alle elezioni in Grecia? Il governatore della Banca Centrale Europea Mario Draghi, inoltre, ha lanciato il programma di acquisto di titoli di Stato per iniettare più liquidità nel sistema finanziario dell’Unione Europea e stimolare, quindi, la ripresa. In Italia, invece, siamo alle battute finali per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. Per discuterne, gli ospiti annunciati in studio sono: il sottosegretario all’Economia Paola De Micheli (Partito Democratico), il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli (Lega Nord), la deputata Carla Ruocco (Movimento 5 Stelle), il presidente di Rcs Libri Paolo Mieli, il conduttore televisivo Paolo Bonolis, l’attore teatrale e scrittore Moni Ovadia e il critico d’arte Philippe Daverio. Nel corso del programma, inoltre, andrà in onda un nuovo episodio della web serie satirica Il Candidato, con Filippo Timi.

– Su Rete4, alle 21.15 il film drammatico “Il bambino con il pigiama a righe”, con Asa Butterfield e Zac Mattoon O’Brien. Il protagonista, Bruno è un tranquillo ragazzo di otto anni figlio di un ufficiale nazista, la cui promozione porta la famiglia a trasferirsi dalla loro comoda casa di Berlino in un’area desolata in cui questo ragazzino solitario non trova nulla da fare e nessuno con cui giocare. Decisamente annoiato e spinto dalla curiosità, Bruno ignora le continue indicazioni della madre, che gli proibisce di esplorare il giardino posteriore e si dirige verso "la fattoria" che ha visto nelle vicinanze. Lì, incontra Shmuel, un ragazzo della sua età che vive un’esistenza parallela e differente dall’altra parte del filo spinato. L’incontro di Bruno col ragazzo dal pigiama a strisce lo porta dall’innocenza a una consapevolezza maggiore del mondo degli adulti che li circonda, mentre gli incontri con Shmuel si trasformano in un’amicizia dalle conseguenze terribili.

– Su Canale5, alle 21.10 il varietà “Zelig remix”. l programma ripropone il meglio dell’ultima edizione di “Zelig”, che ha visto alternarsi sul palco conduttori diversi in ogni puntata. Tra questi: Gianni Morandi e Geppi Cucciari, Enrico Brignano e Claudia Gerini.

– Su Italia1, alle 21.10 il telefilm “Flash”, con Grant Gustin. Andrà in onda l’episodio intitolato “L’uomo più veloce del mondo”. Barry (Grant Gustin) deve vedersela con Danton Black, un temibile avversario in grado di creare cloni di se stesso, autore di numerosi omicidi.

– Su La7, alle 21.10 il talk-show “diMartedì”, condotto da Giovanni Floris. Nel corso della puntata si parlerà degli scenari che si aprono dopo la vittoria di Tzipras in Grecia e della corsa al Quirinale. Ma anche del patto del Nazareno che domina la scena politica e delle incertezze sul fronte dell’economia e del fisco. Per discuterne, gli ospiti in studio sono: il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, l’eurodeputata Simona Bonafè (Partito Democratico), l’economista Giacomo Vaciago, l’imprenditore Alberto Balocco, il regista Paolo Genovese, i giornalisti Alessandro Sallusti (il Giornale) e Antonio Polito (Corriere del Mezzogiorno), e il giornalista e saggista Antonio Caprarica. All’interno della puntata i sondaggi Ipsos di Nando Pagnoncelli. Nell’apertura della trasmissione, non mancherà la copertina satirica di Maurizio Crozza.

– Su La7D, alle 21.10 il telefilm “Grey’s anatomy”, con Patrick Dempsey, Ellen Pompeo e Sandra Oh. Andranno in onda tre episodi intitolati “Annegare sulla terra ferma”, “Una specie di miracolo” e “Vecchie ferite”. Nel primo, medici e specializzandi del pronto soccorso si occupano delle numerose vittime di un gravissimo incidente, mentre proseguono le ricerche dei dispersi. Nel secondo, le condizioni di Meredith (Ellen Pompeo) sono molto gravi: la sua vita è appesa a un filo. Si trova in uno strano limbo, dove incontra persone legate al suo passato. Nel terzo, Alex si trasferisce a casa di Meredith, dove vive anche Izzie. Alex occupa quella che prima era la camera di George, e Izzie sembra esserne infastidita.

– Su Mtv, alle 21.10 il film commedia “Le ragazze dei quartieri alti”, con Brittany Murphy e Dakota Fanning. La protagonista, Molly, figlia di una leggenda del rock’n’roll, trascorre la sua esistenza vagando da una festa all’altra fino al giorno in cui si ritrova senza un soldo, truffuta dal suo commercialista. Ray è una ricchissima ragazzina di nove anni, resa adulta dalla solitudine dorata in cui è costretta a vivere, cui nessuna baby sitter riecs a resistere. Alla madre di Ray, sempre troppo impegnata per capire le reali esigente della figlia, sembra un’ottima idea quella di assumere Molly come baby sitter, in modo da risolvere i problemi di tutti. Iniziano così le peripezie delle due, che si troveranno a dover risolvere insieme molti problemi. Ray deve smettere di voler controllare tutto per placare la sua insicurezza, mentre Molly deve dominare gli attacchi di collera e rendersi conto di dover cominciare a pensare in modo diverso o, ancora meglio, deve cominciare a pensare. Intanto questa improbabile coppia si trova alle prese con New York, con la morte del padre di Ray, con l’amore infelice di Molly. Le due ragazze scopriranno che gli amici a volte si trovano dove meno ci si aspetta…

– Su Rai4, alle 21.10 il film d’azione “L’urlo di Ken terrorizza ancora l’Occidente”, di e con Bruce Lee. Alcuni amici di Yan-Chen, a Roma, vengono taglieggiati dagli uomini delle Triadi, la potente mafia cinese. Lui naturalmente reagisce agli sgherri, e mette a ferro e fuoco la città. I mafiosi, per tutta risposta, gli scatenano addosso tre campioni di karate e arti marziali assortite. Yan-Chen finirà per abbatterli tutti come birilli.

– Su Rai5, alle 21.15 il film drammatico “Il nastro bianco”, con Christian Friedel. Un villaggio protestante della Germania del Nord. 1913/1914. Alla vigilia della prima guerra mondiale. La storia dei bambini e degli adolescenti di un coro diretto dal maestro del villaggio, le loro famiglie: il barone, l’intendente, il pastore, il medico, la levatrice, i contadini. Si verificano strani avvenimenti che prendono un poco alla volta l’aspetto di un rituale punitivo. Cosa si nasconde dietro tutto ciò?

– Su Cielo, canale in chiaro di Sky, alle 21.10 il talent “Hell’s kitchen Italia”, cooking-show con lo chef Carlo Cracco. Nel programma, due squadre di aspiranti chef, equamente divisi tra uomini e donne, si sfidano con prove di cucina e di servizio al tavolo presso il ristorante “Hell’s Kitchen”, supervisionati e giudicati dallo chef Carlo Cracco. I concorrenti presentano allo chef il loro piatto migliore, nel tentativo di mettere in mostra le loro doti. In ogni puntata, nella prima parte avviene una prova ricompensa tra le due squadre. Nella fase finale i colori delle due giacche spariscono, per far posto alle ambite giacche nere, e le sfide diventano individuali. Chi vince queste sfide (che possono avvenire anche in esterna) viene premiato con un’attività particolarmente divertente o rilassante. I perdenti, invece, rimangono ad “Hell’s Kitchen” o in un luogo esterno a scontare una punizione, consistente in lavori duri e faticosi. Il risultato di tali prove, tuttavia, non ha alcuna influenza su quello che sarà il giudizio finale della puntata. Nella seconda parte della puntata, i concorrenti devono cucinare i piatti per i clienti del ristorante (circa 70 nella quale metà vengono serviti dai blu e l’altra metà dai rossi) e Cracco con i suoi chef controlla la loro qualità. In base al lavoro svolto, Carlo Cracco decide quali delle due squadre è stata la peggiore o le due squadre saranno perdenti. Tra i suoi componenti, viene scelto il cuoco che, secondo lo chef, si è distinto in maniera positiva rispetto agli altri; a lui spetterà il compito di nominare due compagni di squadra, tra i quali Carlo Cracco sceglierà chi sarà eliminato dal gioco. Tuttavia, può anche capitare che Cracco decida di non tener conto di queste nomination al momento dell’eliminazione; può accadere che lo chef elimini concorrenti che non sono stati nominati (anche se appartenevano alla squadra vincitrice), in virtù del loro scarso rendimento o di comportamenti poco corretti. Allo stesso modo, i concorrenti possono essere eliminati direttamente durante il servizio serale, mentre in altri casi nessuno viene eliminato. Infatti, una differenza di Hell’s Kitchen rispetto alla maggior parte dei reality show consiste nel fatto che i concorrenti non vengono giudicati da un pubblico, un televoto, una giuria o altre forme di punteggio: qualsiasi decisione riguardo alla loro prosecuzione nella gara spetta al solo Cracco. Lo chef dirige la cucina con l’aiuto di due sous-chef: Omar Allievi e Entiana Osmenzeza, i quali coordinano il lavoro delle due squadre di apprendisti, mentre la gestione nel rapporto con i clienti viene occupata dal maître Luca Cinacchi.

– Su La5, alle 21.10 il film thriller “Stalking – La storia di Casey”, con Amanda Righetti. Quando Morgan (Will Estas), un ragazzo apparentemente innocuo, viene assunto in un coffe shop, i suoi colleghi non possono certo immaginare che, in realtà, si tratti di uno schizofrenico che rifiuta le cure e quindi un soggetto potenzialmente molto pericoloso. A farne le spese è Casey (Amanda Righetti), una cameriera che all’inizio subisce il fascino del nuovo arrivato. Il peggio però arriva presto: Morgan, licenziato, inizia a prendere di mira Casey. La segue sul lavoro, le scrive di continuo, la tempesta di telefonate. La ragazza si rivolge alla polizia che però non può intervenire sino a quando non c’è una concreta minaccia. Ma la vita di Casey inizia ben presto ad andare a pezzi. E lei deve trovare un modo per uscirne.

– Su RaiMovie, alle 21.15 il film drammatico “My life – Questa mia vita”, con Nicole Kidman. Il protagonista, Robert è un uomo di successo. Ha una bella casa, una bella moglie, un lavoro che lo soddisfa. La felice vita della giovane coppia viene allietata dalla notizia dell’attesa del loro primo bambino. La loro gioia è di breve durata: Bob ha un male incurabile ed ha soltanto pochi mesi di vita. Sconvolto dagli eventi Bob inizia una lotta contro il tempo: vuole, a tutti i costi, conoscere suo figlio ma soprattutto vuole che suo figlio conosca il padre. Decide, così, di realizzare un film sulla sua vita il cui messaggio possa non solo lasciare una memoria di sé, ma anche essere un’indicazione e un suggerimento per la vita futura del figlio. L’ideazione e la preparazione di questo insolito racconto è per Bob un momento di riflessione nel quale, a volte con estrema ironia, ripercorre e ripensa al suo passato scoprendo la sua vera identità.

– Su Rai Premium, alle 21.10 la replica della fiction “La donna che ritorna”, con Virna Lisi e Luca Bastianello. In una fredda mattina romana viene ritrovata, mentre vaga senza meta, un’anziana signora spaventata e sola. Non ricorda il suo nome, non parla, non sa più nulla di sé. Un giovane ispettore, Marco Leoni, si prende cura di lei in attesa che qualcuno la venga a reclamare. Mentre i suoi superiori vogliono spedirla in un ospedale, Marco decide di ospitarla a casa sua. Nel frattempo il giovane sta indagando sull’omicidio di una giovane modella russa, Katia Malik, trovata nuda e strangolata sul litorale romano proprio a poche ore di distanza dal ritrovamento della signora. In questura intanto si presenta un uomo, Fulvio Silenti, che riconosce l’anziana come sua madre Paola, una signora benestante dedita ad attività di beneficenza. Fulvio porta la madre a casa, ma la donna non ricorda nulla e non riconosce neppure l’amato nipotino Pietro, affetto da una grave patologia cardiaca.Il giorno dopo però, un contadino di nome Bruno Gedda afferma che Paola è in realtà sua moglie, Luisa Bini, che lo aveva abbandonato quasi vent’anni prima insieme alla figlia Alice . Paola quindi si ritrova a dover scavare nella sua mente per cercare un ricordo che la aiuti a stabilire la sua identità. Lentamente la donna inizia a ricordare qualcosa e Marco trova inaspettatamente in quei frammenti di memoria informazioni e dettagli che possono aiutarlo a catturare il colpevole dell’omicidio di Katia. Il delitto è collegato alla morte di Valentina, babysitter del piccolo Pietro uccisa con le stesse modalità della modella. Passo dopo passo, Paola si rende conto di essere legata a quei delitti e in una corsa contro il tempo tenta di recuperare se stessa e il suo passato, che si rivela molto più oscuro e drammatico di quanto lei potesse immaginare. Con l’avanzare della storia, Paola, Luisa o chi per lei, ricorda il suo passato: violenze, abusi ed omicidi. Oramai si può fidare di ben poche persone; persino un suo "amico" che le è stato vicina a lungo si rivelerà colpevole di un delitto orrendo, ma a cui cerca in tutti i modi di rimediare.

– Su RaiSport1, alle 20.40 “Sci Alpino: Coppa del Mondo 2014/15 – Slalom Speciale Maschile (2a manche)”.

– Su RaiSport2, alle 21 “Pallavolo Maschile : C.to Italiano Serie A2”.

– Su Iris, alle 21 il film poliziesco “Cielo di piombo Ispettore Callaghan”, con Clint Eastwood e Tyne Daly. A San Francisco in California, un agente di polizia sempre ammonito dai suoi superiori per i modi duri e repressivi, deve vedersela con un gruppo di delinquenti capeggiati da un reduce del Vietnam. Lo aiuta nell’impresa una donna poliziotto.

– Su Mediaset Extra, alle 21.15 la replica del reality “L’isola dei famosi”, condotto da Alessia Marcuzzi. La trasmissione racconta il soggiorno e la sopravvivenza di 13 concorrenti famosi su un’isola di Cayos Cochinos, piccolo arcipelago al largo delle coste dell’Honduras.

– Su Top Crime, alle 21.10 il film thriller “Wallander: il testimone”, con Krister Henriksson e Lena Endre. Il protagonista è il capo di una banda che sfrutta lavoratori stranieri irregolari, che è sotto processo, ma i testimoni, impauriti, non si presentano. Il commissario Kurt Wallander (Krister Henriksson) subisce anche un attentato.

– Su Real Time, alle 21.10 il reality “Abito da sposa cercasi”. I sogni, i desideri, l’ansia, la frenesia e i capricci delle future spose più esigenti d’America. Cosa si nasconde dietro le vetrine di Kleinfeld Bridal, il negozio di abiti da sposa più grande al mondo, nel cuore di Manhattan? Questo elegantissimo atelier segue la “promessa sposa” in ogni fase del lungo e stressante percorso, a partire dalla scelta del modello più adatto, alle varie prove seguite da eventuali modifiche e personalizzazioni, per finire con la consegna, puntuale ed impeccabile, nel giorno del fatidico “sì”. I problemi non sono pochi, a partire dai parenti e amici che accompagnano la futura sposa, che spesso rendono molto difficile la decisione finale. Gli impeccabili commessi si destreggiano tra mille problemi e insicurezze e tra i camerini del Kleinfeld Bridal si consumano anche drammi personali, esplodono tensioni e spesso gli appuntamenti di prova dell’abito si trasformano in vere e proprie terapia di coppia.

– Su RaiStoria, alle 21 “Il tempo e la storia – Speciale – La Shoah i bambini hanno memoria”. La memoria di Tatiana e Andra è ancora viva: “Vennero che era ancora buio, eravamo già a letto faceva ancora freddo. Sentimmo quelle voci aspre, incomprensibili, erano come schiaffi gelati”. Parte dalle parole di Tatiana e Andra Bucci nella Risiera di San Sabba, a Trieste, il racconto di “Shoah. I bambini hanno memoria”, lo Speciale de “Il Tempo e la Storia” in onda questa sera, che Rai Cultura dedica al Giorno della Memoria e al settantesimo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz. Le due sorelle Bucci vengono deportate dai nazisti nel lager polacco nel marzo del 1944. Sono tra le più piccole. E proprio sui più piccoli, sui bambini che subirono la deportazione, su quanti non tornarono mai, punta l’obiettivo lo Speciale, con immagini dell’epoca, reportage, testimonianze dei sopravvissuti, documenti e il contributo scientifico di docenti e storici. Con Massimo Bernardini, in studio, Anna Foa della Sapienza di Roma, Bruno Maida e Giovanni De Luna, dell’Università di Torino, ricostruiscono gli anni della Shoah mentre altri esperti – nei reportage realizzati sui luoghi della Storia – scandiscono il susseguirsi dei capitoli. A partire dallo storico Emilio Gentile che nella villa di Wansee, vicino a Berlino – dove nel 1942 fu concepita la “soluzione finale” della questione ebraica. “Un Olocausto che è – prima di tutto – un ‘viaggio verso destinazione ignota’ ricorda lo storico Carlo Greppi, dell’Università di Torino, nell’affrontare il capitolo dedicato alle vittime: il trasporto, le condizioni fisiche dei deportati, le “procedure” per l’eliminazione fisica. Dettagli che rivivono nei disegni dei bambini di allora. Immagini che si intrecciano con le testimonianze che Alessandra Tarquini, della Sapienza di Roma, raccoglie nel ghetto di Roma e a Milano incontrando Liliana Segre e Pietro Terracina, deportati – per motivi razziali – quando avevano tredici e sedici anni”. Diciassette milioni sono state le vittime delle persecuzioni razziste. I loro dati sono conservati a Bad Arolsen, in Germania, utilizzati dagli alleati per cercare di ridare nome e storia ai sopravvissuti, molti dei quali bambini. E qui si apre l’ultimo capitolo dello Speciale, dedicato ai “salvati” di cui parla la professoressa Silvia Salvatici dell’Università di Teramo che incontra Rebecca Boheling, la direttrice di questo centro internazionale per ricostruire le storie di tanti bambini per i quali la liberazione dai Lager apre strade diverse: dai difficili ricongiungimenti familiari all’adozione, dall’affidamento a parenti all’orfanotrofio. Quest’ultima è la sorte che tocca anche alle sorelle Tatiana e Andra Bucci: da Auschwitz a Praga, poi a Lingfield, in Inghilterra. Dove apprendono che la madre è ancora viva. E riescono a tornare alla propria famiglia.

– Su Italia2, alle 21.190 il film commedia “Kangaroo Jack – Prendi i soldi e salta”, con Jerry O’Connell. Ha messo i soldi nella giacca… e la giacca su un canguro… che è sparito! La caccia è iniziata e il divertimento impazza quando due amici di Brooklyn, inviati in Australia per consegnare 50 mila dollari, incappano in Jack, un canguro burlone che corre a zampe levate con il suo bottino.

– Su Dmax, alle 21.10 “Ed Stafford: duro a morire”. Completamente solo, senza aiuto, cibo, casa, senza vestiti o mezzi di sostentamento, l’avventuriero Ed Stafford viene abbandonato “nudo e crudo” su una remota isola deserta. Il programma segue la sua avventura estrema, che lo vede impegnato a sopravvivere.

Paolo Ghisleni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giovanni carlo porotto

    Vorrei conoscere nomi e cognomi di chi ha denunciato gli ebrei non quelli che li hanno salvati!