BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ciclabile in Valbrembana Grazie ai volontari prende forma il tracciato

Un progetto di cui si parla da anni e che presto potrebbe diventare realtà: inizia a svelarsi il tracciato della ciclabile della bassa Valbrembana, da Villa d'Almé a Zogno, che permetterebbe di collegare la ciclabile dei Colli con il frequentatissimo percorso della Valbrembana.

Un progetto di cui si parla da anni e che presto potrebbe diventare realtà: inizia a svelarsi il tracciato della ciclabile della bassa Valbrembana, da Villa d’Almé a Zogno, che permetterebbe di collegare la ciclabile dei Colli con il frequentatissimo percorso della Valbrembana. I gruppi antincendio di Villa d’Almè, Botta e il gruppo Protezione Civile di Sedrina, sabato scorso, hanno ripulito il percorso da sterpaglie, rami ed erbacce quello che un tempo era il sedime della ferrovia. Un lavoro prezioso, indispensabile per aprire la nuova ciclabile.

Soddisfatto il sindaco di Sedrina Stefano Micheli. “Non credevo ai miei occhi – scrive su Facebook – anche solo 3 mesi fa non avrei mai pensato che a fine gennaio si sarebbe già potuto passare a piedi. Una bella passeggiata, da cui si possono ammirare bellissimi scorci del fiume Brembo in un silenzio quasi irreale distanti dalla strada provinciale. Spero che a breve questa bella passeggiata possa essere condivisa da tutti. Durante il percorso abbiamo anche riscontrato parecchi rifiuti gettati dal provinciale, pneumatici, bottiglie di plastica. Dopo aver ripulito faremo in modo che questi comportamenti incivili, per non dire altro, vengano contrastati perché non è ammissibile che ai giorni nostri ci siano ancora persone che gettano immondizia e rifiuti nell’ambiente. Grazie a Tutti i volontari dei vari gruppi e associazioni che sono intervenuti in questa prima pulizia generale. Sempre più convinto che tutti insieme si possono fare cose incredibili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sofia tenedini

    ho percorso la ciclabile il 2 giugno 2015 veramente molto bella , peccato che due gallerie erano completamente buie, poi sono del parere che le ciclabili non possonbo essere anche pedonali troppo pericoloso sia per entrambi.

  2. Scritto da ezio

    Sarebbe proprio una bellissima gita.oltre ad evitare la pericolosa provinciale ci sono scorci che meritano di essere goduti .cerchiamo il modo di dare forza a questa realizzazione.ciclisti facciamoci sentire

  3. Scritto da STEFANO

    COLLEGARE LA CICLABILE PALADINA-SEDRINA PORTEREBBE INOLTRE LA POSSIBILITA’ IN MTB O A PIEDI NELLA ZONA DEL PORTO /DOGANA DI VILLA D’ALME’ DI ATTRAVERSARE IL BELLISSIMO PONTE CHE BALLA (ATTRAVERSA IL BREMBO-ZONA STORICA RISALENTE AL MILLE!!!)PER ARRIVARE POI AL CASTELLO DI CLANEZZO, PROSEGUENDO IN DIREZIONE BELVEDI’ SI ACCEDE ALLA CICLABILE DELLA VALLE IMAGNA!!!!!!!!!!!!!!BELLISSIMA!!!!!!!PISTA AGIBILE E POCO PUBBLICIZZATA E DA NON PERDERE PER TUTTI!!!!!

  4. Scritto da Angelo

    E’ tuttora percorribile a piedi da chiunque?

  5. Scritto da Patrizio

    Bravi volontari della Bassa Brembana.

  6. Scritto da A81

    Fortunatamente ci sono i volontari. grazie