BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per una mobilità verde Ricarica veicoli elettrici debutta a Confindustria

Da sempre attenta alla realizzazione di progetti volti a sviluppare e promuovere sul territorio la propensione all'adozione di soluzioni tecnologiche applicative a favore della sostenibilità, Confindustria Bergamo inaugura nel parcheggio della propria sede una stazione di ricarica per veicoli elettrici.

Più informazioni su

Nella sede di Confindustria Bergamo, in via Camozzi 70, il Presidente Ercole Galizzi mercoledì 28 gennaio alle 15.30 inaugurerà una stazione di ricarica per veicoli elettrici, appositamente allestita nell’Area destinata al parcheggio delle vetture di imprenditori, ospiti, visitatori e fornitori dell’Associazione.

La stazione di ricarica è dotata di due "wall box" prodotti e installati da Scame Parre spa e Schneider Electric spa aziende associate specializzate nella gestione globale dell’energia, che da sempre affiancano Confindustria Bergamo nella realizzazione di progetti volti a sviluppare e promuovere sul territorio la propensione all’adozione di soluzioni tecnologiche applicative a favore della sostenibilità, che consentirà una rapida ricarica a disposizione anche degli associati in visita.

Nell’occasione sarà presentata anche la nuova E-up!, la prima auto elettrica Volkswagen, fornita dal Gruppo Bonaldi. Si tratta della più sobria nei consumi tra le auto a trazione 100% elettrica disponibili sul mercato.

La city car tedesca che percorre 100 Km con 11,7 kWh di energia (circa 3 Euro) e si è aggiudicata l’eco primato nel settore. La nuova E-up! è già disponibile a Bergamo città scelta da Volkswagen, insieme a Milano, Verona, Firenze e Roma, per il debutto italiano della city car dal cuore elettrico. La E-up! che oggi viene consegnata a Confindustria Bergamo è la versione a cinque porte, con propulsore 100% elettrico capace di sviluppare una potenza di 82 cavalli e di raggiunge una velocità massima di 130 km/h. L’autonomia è di 160 chilometri.

“Per noi – chiosa Simona Bonaldi, AD Gruppo Bonaldi – essere stati scelti tra pochi altri per il debutto italiano della prima vettura Volkswagen totalmente elettrica è stata un’opportunità importante, che abbiamo colto con entusiasmo investendo per attrezzare le nostre officine, formando tecnici e meccanici, e installando numerose colonnine per la ricarica elettrica della vettura presso la nostra sede. Il nostro impegno per lo sviluppo della mobilità elettrica a zero emissioni di CO2, forte e convinto, è stato riconosciuto e valorizzato. Una sensibilità verso l’ambiente che trova concreta espressione anche nella sinergia con Confindustria Bergamo in questa occasione, che vede coinvolte le eccellenze del nostro territorio".

Questa vettura di ultima generazione va ad aggiungersi alle due auto ibride già nella dotazione di Confindustria Bergamo: una Toyota Prius 3° Serie 1.8 Active, acquistata nel 2010, e un’Audi A6 2.0 TFSI Hybrid Tiptronic, acquistata lo scorso anno in sostituzione di un’altra auto aziendale a combustione. L’adozione di questi mezzi di trasporto innovativi a disposizione per gli spostamenti di imprenditori, dipendenti e collaboratori, è in coerenza con quanto pubblicato nel Bilancio di sostenibilità di Confindustria Bergamo, in cui si dichiara l’impegno e l’attenzione nel favorire la diffusione di soluzioni di mobilità sempre meno inquinanti e impattanti sull’ambiente esterno.

Le buone pratiche di rispetto dell’ambiente, attuate da Confindustria Bergamo, si esprimono ormai da tempo anche in altri ambiti: dalla corretta gestione dei rifiuti attraverso la raccolta differenziata, all’utilizzo esclusivo di toner rigenerati per l’alimentazione di stampanti e fax, al monitoraggio costante dei consumi energetici che negli ultimi anni ha registrato un trend in diminuzione; all’impegno specifico nel sostenere ogni azione volta a favorire la diffusione di soluzioni di mobilità sempre meno inquinanti, come l’acquisto, lo scorso anno, di un’auto ibrida . in sostituzione di un’auto aziendale.

Nello specifico, si sottolinea in una nota stampa di Schneider Electric: "Dotare la sede di una stazione di ricarica per veicoli elettrici, semplice e al contempo innovativa, è un modo concreto per sostenere la mobilità green fornendo contemporaneamente un servizio utile agli stessi associati. Un percorso che intendiamo portare avanti, anche in sinergia con Confindustria Bergamo, affinché aumenti sul territorio l’interesse e la consapevolezza del valore connesso alla gestione e al controllo dei sistemi energetici con soluzioni di connettività e cloud. Questo significa aiutare l’ambiente, ma anche permettere ai nostri imprenditori sempre più competitività attraverso soluzioni di efficienza energetica che ottimizzano i consumi e permettono di ridurre le spese di esercizio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.