BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Altro caso di suora-mamma In convento di clausura a San Severino Marche

Una suora di clausura di un convento di San Severino Marche ha partorito un bambino all'ospedale Bartolomeo Eustachio: di origine sudamericana, era arrivata a giugno. Avrebbe deciso di tenere il figlio. Nel 2011 un altro caso simile sempre nelle Marche.

Più informazioni su

Una suora di clausura di un convento di San Severino Marche domenica ha partorito un bambino al locale ospedale “Bartolomeo Eustachio”: la notizia la riporta il Corriere Adriatico che sottolinea come la donna, una sudamericana di cui si disconosce l’età, era arrivata in convento solo nel giugno scorso.

La suora si sarebbe recata in pronto soccorso lamentando dei forti dolori alla pancia: l’ecografia ha però subito chiarito il vero motivo del malessere e la donna è stata trasferita nel reparto di ostetricia. "Voglio tenerlo", avrebbe subito detto la donna. 

Da parte dei medici e della direzione dell’ospedale c’è, ovviamente, il massimo riserbo ma sembra che la suora abbia deciso di tenere il bambino e che ora saranno trasferiti in una casa famiglia.

Le Marche non sono nuove a questo tipo di notizia: nel 2011 nel Pesarese una suora di origini congolesi aveva dato alla luce una bambina. La gravidanza sarebbe stata conseguenza di uno stupro avvenuto all’estero da parte di un sacerdote e la donna era stata accolta in un convento marchigiano. Una vicenda che si è trascinata nelle aule di tribunale perchè la suora, ora tornata alla vita laicale, in un primo momento aveva deciso di non riconoscere la figlia per poi cambiare idea quando l’ordine religioso le impedì di riprendere i voti: a quel punto la bambina era già stata affidata a una famiglia di Tolentino, in provincia di Macerata, ma un ricorso alla Cassazione le consentì di ribaltare la decisione della Corte di Appello di Ancona che lo aveva rigettato perchè arrivato fuori tempo massimo. Una volta riottenuta la figlia, furono trasferite in una casa famiglia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lorenzo

    Guarda caso in oltre il 90%dei casi si tratta di gente di altre nazioni con morale sotto i tacchi anche se anche loro sono uomini Sono peggiori i nostri politici che partoriscono leggi pro domo sua