BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La febbre dell’oro” Al Conca Verde evento speciale per ogni età

Sabato 24 gennaio al Cinema Conca Verde di Bergamo è in programma un evento speciale, con la visione del film “La febbre dell’oro”, di Charles Chaplin. La proiezione, che rientra nella rassegna “Il cinema ti fa crescere”, proporrà un grande classico al pubblico dei più piccoli.

Più informazioni su

Al Cinema Conca Verde di Bergamo è in programma un evento speciale, con la visione del film “La febbre dell’oro”, di Charles Chaplin. La proiezione, che rientra nella rassegna “Il cinema ti fa crescere”, proporrà un grande classico al pubblico dei più piccoli. L’appuntamento è sabato 24 gennaio alle 16.15.

Il film, con Charles “Charlie” Chaplin e Mack Swain (Usa, 1925, 82min) verrà visto nella copia restaurata dalla Cineteca di Bologna: girato nel ’25, era originalmente muto, ma nel ’42 ne venne realizzata un’edizione con commento parlato.

Il protagonista è un omino, cercatore d’oro solitario, affronta i rischi e i pericoli dell’algido Klondike per trovare la ricchezza. Incontra prima il temibile Black Larsen per poi instaurare un sodalizio con il robusto Giacomone in cui si imbatte accidentalmente cercando un rifugio in una baracca di legno. I due dovranno cercare di sopravvivere insieme alla fame e al freddo. Quando l’omino si recherà nel paese vicino ci troverà l’amore.

Il biglietto di ingresso è di 5 euro, ridotto under 10 e over 65 a 4,50 euro.

A proposito di questo lavoro, il regista Charlie Chaplin aveva dichiarato: "A parte tutto – a parte gli abiti buffi, i baffetti e gli scarponi – volevo produrre qualcosa che commuovesse la gente. Cercavo l’atmosfera dell’Alaska, con una storia d’amore dolce, poetica, eppure comica. […] Volevo che il pubblico piangesse e ridesse. Quale che sia la sua opinione su questo film, perlomeno io sarò riuscito a restare fedele alla mia idea originale. […] Siamo solo all’inizio [del cinema] e sono fin troppi i produttori che usano l’approccio sbagliato, pensando che il cinema sia un mezzo espressivo affine al teatro invece di essere qualcosa di completamente nuovo. Pensai a quella scena della Febbre dell’oro in cui faccio a pezzi il cuscino e le piume bianche danzano sullo schermo nero. È impossibile da rifare sul palcoscenico! A me è piaciuta più di qualsiasi altra cosa abbia fatto in quel film. Mi ci sono impegnato veramente fino in fondo. Quella scena ha una specie di intensità. Ho cercato di metterci dentro qualcosa di disperato, di terribile e di esprimerlo in modo nuovo, come una sorta di musica visiva".

Il restauro digitale della pellicola è stato eseguito dalla Cineteca di Bologna al laboratorio "L’Immagine Ritrovata" in collaborazione con Criterion Collection, Photoplay Productions e Roy Export Company S.A.S. Musiche originali di Charles Chaplin restaurate e dirette da Timothy Brock eseguite dall’Orchestra Città Aperta.

Per avere ulteriori informazioni e per consultare gli altri appuntamenti della rassegna "Il cinema ti fa crescere – Cineclub ragazzi" è possibile visualizzare la pagina web http://www.sas.bg.it/cinema-conca-verde/programmazione-e-news/il-cinema-ti-fa-crescere-_-cineclub-ragazzi-4237

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.