BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Foto sexy inviata agli alunni per sbaglio, nei guai professoressa

Una professoressa invia per sbaglio una foto sexy ai suoi studenti su WhatsApp. Il messaggio frutto di un errore costa caro all’insegnante che ora è sottoposta ad un controllo della scuola.

Più informazioni su

Una professoressa invia per sbaglio una foto sexy ai suoi studenti su WhatsApp. Il messaggio frutto di un errore costa caro all’insegnante che ora è sottoposta ad un controllo della scuola. Una professoressa dell’Istituto Casale di Vigevano è finita nei guai a causa di un messaggio inviato su WhatsApp: l’insegnante ha inviato uno scatto sexy ai suoi studenti sbagliando destinatario. Per lei ora in corso alcuni accertamenti da parte della scuola. Come si legge su diversi quotidiani locali, durante le feste di Natale la professoressa avrebbe scattato una foto in pose sexy per il suo compagno, ma al momento dell’invio ha sbagliato destinatario. La foto sexy accidentalmente è stata inviata al gruppo di classe creato su WhatsApp e vista da tutti gli studenti della sua classe, che si sono ritrovati sul cellulare una insolita professoressa in atteggiamenti sensuali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rota Bruno

    sempre meglio leggere notizie come queste, per risollevare il morale! piuttosto che uccisioni isis ruberie varie da parte di politici etc !!!! w w w la prof!!!!!!

  2. Scritto da Vladimir

    Prova ed errore……. non è forse la base del progresso scientifico? Riprovi prof ! L’interesse suscitato è la miglio motivazione scolastica. ps. astenersi colleghi non idonei. Grazie alle grazie!

  3. Scritto da pablo

    per completezza d’informazione, dovreste pubblicare anche la foto! :-)

    1. Scritto da JONNY

      ESATTO!

  4. Scritto da Alberto

    I miei insegnanti non si sognavano minimamente di darci il proprio numero telefonico di casa, figuriamoci quello del cellulare…

    1. Scritto da quiz

      Non so quanti anni abbia lei, guardi che fino a 15 anni fa il cellulare era cosa per pochi. Non mi abbono alla “rivista Nostalgia”, x partito preso. La comunicazione non è un male, anzi, dipende come e cosa si fa. No?

      1. Scritto da Alberto

        Ho quasi 30 anni, il cellulare ai miei tempi scolastici c’era, ma mi sembrava più consono l’atteggiamento dei miei insegnanti: le comunicazioni avvenivano durante l’orario di lezione o con le circolari del preside, non con strumenti privati…

  5. Scritto da ru

    Ok, furba, indubbiamente… Ma una docente non ha di meglio da fare che postare foto “intime, col suo partner per mandarle via telefono??

  6. Scritto da Marco Cimmino

    Furba come una volpe!