BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il PalaNorda tappezzato di giovane talenti: è il FoppAcademy

Il primo casting di FoppAcademy è stato un successo, un pieno di emozioni. Per le cinquanta giovani promesse della pallavolo che hanno riempito l’arena, per i genitori che le ammiravano dalle tribune e per il tecnico Stefano Lavarini e le cinque rossoblù che hanno diretto l’allenamento.

Che meraviglia il PalaNorda tappezzato di giovani talenti. Che emozione vedere cinquanta piccole stelle tuffarsi sul parquet del tempio orobico della pallavolo.

Il primo casting di FoppAcademy è stato un successo, un pieno di emozioni. Per le cinquanta giovani promesse della pallavolo che hanno riempito l’arena, per i genitori che le ammiravano dalle tribune e per il tecnico Stefano Lavarini e le cinque rossoblù che hanno diretto l’allenamento. E’ stata un’ora che non si può che definire speciale. Lo è stata per tutti. Anche per il responsabile del settore giovanile Luigi Sana che controllava con occhio attento i talenti che si mettevano alla prova tra bagher, schiacciate, muri e battute. Lo è stata per il direttore generale Giovanni Panzetti che non si è perso l’occasione per vedere brillare gli occhi di queste giovani affamate di volley.

Grazie alla collaborazione di Citroen Italia, al PalaNorda è andato in scena uno show che ha reso protagoniste ragazze provenienti da Cervia, da Sondrio, da Cesena, da Bormio, da Cinisello Balsamo, da Brescia e da ogni angolo della Bergamasca. Cinquanta giovani cuori che hanno battuto davvero forte. E’ stato lo stesso Stefano Lavarini a sottolinearlo a Sara Loda, Benedetta Mambelli, Paola Paggi, Federica Tasca e Laura Melandri, sue assistenti per l’occasione: "Ricordatevi – ha detto loro prima di tuffarsi nell’avventura – quanto è importante quest’ora per queste ragazze. Ricordatevi cosa stanno provando in questo momento". E così le hanno guidate, allenate, consigliate e ammirate con un’autentica passione, quasi coccolandole. Sara Loda ha addirittura spiegato ai microfoni dei giornalisti presenti che "mi rivedo in loro. So cosa vuol dire sognare di vestire la maglia della Foppapedretti e posso immaginare quanto sono emozionate. Sono emozionata persino io guardandole". Laura Melandri e Federica Tasca hanno girato per il campo segnandosi appunti, segnalando ai tecnici qualche talento particolare, mentre Benedetta Mambelli e Paola Paggi si sono fatte carico di un gruppo di oltre venti ragazze e le hanno guidate nella seduta di allenamento.

Tante le giovani nate nel 2002, ma non è mancata una bella rappresentanza anche del 1999 oltre che del 2000 e 2001. E sono spiccate pure un paio di giovanissime del 2003. Ora starà alla giuria rossoblù decidere chi proseguirà il cammino. Tre di loro torneranno al PalaNorda ad aprile per la fase finale di FoppAcademy, mentre a febbraio si riapriranno le porte per una nuova selezione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.