BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Draghi svela il maxi-Qe Bce acquista 1080 miliardi E i mercati applaudono

La Bce ha deciso di lanciare un piano di acquisti di titoli ampliato alle emissioni pubbliche da 60 miliardi di euro al mese, che proseguirà fino a settembre 2016 e comunque fino a quando l'inflazione si riporterà a livelli ritenuti coerenti con i suoi obiettivi. Il piano, complessivamente, prevede acquisti per 1080 miliardi. La Bce acquisterà titoli di stato con scadenze fra 2 e 20 anni. Il Sole 24 Ore - leggi su http://24o.it/pm5bt8

La Banca Centrale Europea comprerà titoli per 60 miliardi al mese fino a fine settembre 2016, per un totale di 1080 miliardi di euro. I titoli di Stato acquistati avranno scadenza fra i due e i 20 anni. L’azione che compie la Bce si chiama Quantitative easing, abbreviato in Qe. Di fatto la banca centrale fa una cosa semplicissima: stampa moneta e con i soldi "nuovi" acquista sul mercato finanziario titoli di Stato.

Il primo effetto di questa manovra è sul cambio: più si stampa moneta, infatti, più l’euro si deprezza e così i prodotti realizzati nel Vecchio Continente saranno più appetibili per l’export.

Per l’Italia questa azione aiuterà le esportazioni – basti pensare che il nostro Pil è prodotto per il 30% proprio dalle esportazioni – e incentiverà il turismo. "Si tratta di un programma molto grande, e abbiamo tenuto conto delle preoccupazioni" di alcuni Paesi decidendo di non condividere i rischi su tutti i titoli che la Bce comprerà, ha affermato Draghi. La Banca centrale europea ha inoltre lasciato il tasso principale di rifinanziamento al minimo storico dello 0,05%. Il tasso sui prestiti marginali e quello sui depositi bancari restano rispettivamente allo 0,30% e -0,20%.

A seguito delle misure prese dalla Bce nella giornata di giovedì 22 gennaio i mercati hanno reagito con rialzi. Bene Piazza Affari, crolla lo spread.  

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ein Audi

    Almeno facessero come in Germania dopo la bancarotta della WWII dove le giacenze di fondo cassa vennero distribuite in parti uguali tra tutti i tedeschi. Questa alluvione di carta moneta, anzi di numerali elettronici accreditati ai sub erogatori territoriali, finirà a far vortice speculativo sul mercato finanziario globale. Se si vuole far inflazione a vantaggio dell’economia EU si devono dare crediti a lunghi progetti, produttivi di economia reale.

    1. Scritto da Ugo

      Il problema è che i progetti non ci sono ……

      1. Scritto da Ein Audi

        La Bce i soldi li dà a chi prende, prende!? L’EU è un corpo acefalo poiché il suo Parlamento è fittizio. Senza la selezione darwiniana degli organi direttivi, ossia Consiglio dell’Unione, Commissione Europea e Banca Centrale Europea, questi organismi saranno fuori della dinamica e dei controlli democratici, null’altro che espressione di particolarismi e localismi, al di sotto delle competenze e del sostegno necessari al ruolo di leader globale positivo che è dell”Europa di sempre.

  2. Scritto da il polemico

    l’europa stamperà più moneta per deprezzare l’euro,una volta bastava svalutare per deprezzare,cosi si dice che con l’euro debole l’italia incrementerà il turismo?ma lo incrementerebbe tutta l’area euro,quindi che ci guadagnerà l’italia?se poi molte aziende esportano il grosso in europa,non cambierà nulla per loro,solo che l’acquisto di titoli statali aumenterà notevolmente il debito degli stati verso la bce che acquista titoli con denaro ricevuto dai paesi che emettono i titoli..che giri

    1. Scritto da Decides

      Se mette in giro moneta perchè mette in giro moneta, se non mette in giro moneta perchè non mette in giro moneta ……..

      1. Scritto da il polemico

        svalutare senza mettere in giro moneta,stessi risultati,ma non c’è il rischio che troppa carta in più renda carta anche quella che circolava prima….