BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Contratto all’italiana Lui vuole certezze ma lei chiede più libertà

Un video della Cgil fa una parodia dei contratti a tutele crescenti. “A noi piacciono i rapporti stabili e duraturi”: gioca su un ironico fraintendimento il nuovo video prodotto e distribuito on line dalla CGIL di Bergamo dal titolo “Contratto all'italiana 2015” dedicato all'ipotesi contrattuale a tutele crescenti prevista nel Jobs Act.

Un video della Cgil Bergamo fa una parodia dei contratti a tutele crescenti. “A noi piacciono i rapporti stabili e duraturi”: gioca su un ironico fraintendimento il nuovo video prodotto e distribuito on line dalla CGIL di Bergamo dal titolo “Contratto all’italiana 2015” dedicato all’ipotesi contrattuale a tutele crescenti prevista nel Jobs Act.

Faccia a faccia, una coppia: lui, Giovanni, 46 anni, vuole certezze ma lei, Lucia, 32 anni, chiede più libertà: il loro sarà un rapporto … a tutele crescenti. Girato e prodotto a dicembre, è on line da mercoledì 21 gennaio 2015: sono già centinaia le visualizzazioni su You Tube.

Oltre ai due attori non professionisti (e impegnati nel sindacato Gilda Marchesi e Massimiliano Regazzoni) il video ha visto la collaborazione di Giuseppe Errico, Marco Toscano, Luca Cappanera e Sara Nava.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.