BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Partono gli sconti per Brebemi, ecco come fare per ottenerli

Da oggi, sino al 31 maggio 2015, automobilisti, autotrasportatori e pendolari dotati di Telepass potranno ottenere lo sconto del 15% sui pedaggi relativi alla Brebemi-A35 (63 chilometri) e all’Arco Teem-A58 (7 chilometri). Per usufruire della riduzione, gli utenti dovranno seguire le istruzioni consultabili sui siti Internet brebemi.it. e tangenziale.esterna.it.

Più informazioni su

Da oggi, sino al 31 maggio 2015, automobilisti, autotrasportatori e pendolari dotati di Telepass potranno ottenere lo sconto del 15% sui pedaggi relativi alla Brebemi-A35 (63 chilometri) e all’Arco Teem-A58 (7 chilometri). Per usufruire della riduzione, gli utenti dovranno seguire le istruzioni consultabili sui siti Internet brebemi.it. e tangenziale.esterna.it.

La procedura da espletare verrà inoltre illustrata dagli operatori del numero verde 800/186083 dedicato all’offerta, operativo dal 26 gennaio p.v. Alla stessa data verrà inoltre attivato dalle Concessionarie, presso il casello di Treviglio (BG), un Punto Assistenza Clienti riservato specificatamente all’applicazione degli sconti (l’ufficio resterà aperto dal lunedì al venerdì dalle 7,30 alle 19,30 e il sabato dalle 8,30 alle 13,00). L’agevolazione potrà essere estesa anche ai transiti effettuati a partire dal 1° gennaio 2015, garantendo agli utenti che si registreranno entro e non oltre il 31 gennaio l’effetto retroattivo dello sconto, secondo criteri e modalità descritti sui siti Internet delle Società. Per coloro che aderiranno all’iniziativa dal 1° febbraio in poi, lo sconto sarà applicato a partire dal giorno della registrazione. Ove l’Utente richieda l’attivazione del servizio Telepass Family (con esclusione del prodotto twin) contestualmente all’attivazione della promozione, sarà esonerato dal pagamento del canone Telepass per quattro cicli di fatturazione. Come anticipato il 20 dicembre 2014 dalle Concessionarie, la promozione è diretta agli utenti Pendolari e non Pendolari. Nella prima categoria rientrano gli utenti dotati esclusivamente di Telepass Family che raggiungono il posto di lavoro, di studio o di svago, percorrendo l’asse autostradale Brebemi-TEEM.

L’agevolazione consente di godere di una riduzione del 15% per ogni viaggio di andata e ritorno sulla tratta Brebremi-A35 e Arco Teem-A58, secondo il percorso dichiarato all’atto della registrazione. Nella seconda categoria rientrano gli automobilisti e gli autotrasportatori dotati di ogni tipologia di Telepass che, indipendentemente dalla classe del veicolo in loro possesso, percorrono l’intera tratta Brebemi-A35 (da Pozzuolo Martesana a Chiari Est e viceversa; da Liscate a Chiari Est e viceversa) e Arco Teem-A58. Il Presidente di Brebemi, Francesco Bettoni, sottolinea che “la scontistica è tesa ad aiutare e incentivare le imprese e gli utenti, secondo una logica di maggiore competitività del territorio lombardo. L’innovatività di questa operazione è inoltre rappresentata dalla estensione della fruibilità della scontistica stessa a tutte le categorie di utenza (autoveicoli, mezzi pesanti e commerciali)”.

“Abbiamo promosso quest’iniziativa con l’obiettivo di favorire la conoscenza e la fruizione del nuovo asse autostradale da parte degli utenti”, ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Brebemi SpA e TE SpA Claudio Vezzosi. “La promozione si esaurirà a fine maggio in concomitanza con l’apertura al traffico di tutta Teem-A58 (32 chilometri da Agrate Brianza a Melegnano, ndr.). Tra cinque mesi il raccordo a Nord con l’A4 Milano-Venezia e a Sud con l’A1 Milano-Napoli, porrà infatti Teem-A58 e Brebemi-A35 all’interno del sistema autostradale nazionale interconnesso. Di conseguenza, le Concessionarie potranno allinearsi alla scontistica prevista dal Protocollo d’intesa Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti-AISCAT”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    il 15%di sconto non credo possa bastare,la dirigenza brebemi assomiglia sempre più al governo attuale:una per far concorreza tiene le tariffe doppie,il secondo per far ripartire l’economia raddoppia le tasse.entrambi con risultati pessimi,ma entrambi avanti per questa strada fallimentare…..valli a capire

    1. Scritto da Paolo

      Li capisco benissimo, tanto non pagano mai di tasca loro…. Sì, hanno investito inizialmente su aspettativa di business lucroso. Ma visti i risultati, faranno pagare alla collettività e agli utenti i mancati guadagni

  2. Scritto da dubbioso

    “L’agevolazione consente di godere di una riduzione del 15% per ogni viaggio (…) secondo il percorso dichiarato all’atto della registrazione”. Ma non sarebbe stato più semplice applicare uno sconto flat su tutti i pedaggi, anziché richiedere una registrazione e far, in più, indicare il percorso “abituale”?? E se un giorno cambiassi idea e usciss il casello prima o dopo?? Come complicare le cose semplici… oppure per renderle di fatto inapplicabili.

    1. Scritto da Cerea

      Eheheh, troppo comoda la vita senza la rogna burocratica quotidiana…. Pensi quante attività potrebbero fare a meno della burocrazia, che serve soltanto a giustificare uno stipendio a dei movimementatori di fogli, moduli e circolari. Pensi al bollo svizzero per le autostrade, non funziona bene? Eppure noi confinanti non traiamo insegnamento e continuano a spennarci in maniera oltraggiosa.