BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Karakorum, sonorizzazione live dei Verbal al Clock Tower

Il prezioso documentario storico che narra con immagini in bianco e nero la spedizione sul massiccio del Karakorum è stato rivisto, interpretato e musicato dai Verbal, 85 anni dopo che le immagini raccolte dall’operatore Massimo Terzano sono state fissate su pellicola. La prima è lunedì 19 gennaio al Clock Tower di Treviglio.

Il prezioso documentario storico che narra con immagini in bianco e nero la spedizione sul massiccio del Karakorum è stato rivisto, interpretato e musicato dai Verbal, 85 anni dopo che le immagini raccolte dall’operatore Massimo Terzano sono state fissate su pellicola. Dopo la presentazione ufficiale, lo scorso 14 novembre all’Auditorium di Piazza della Libertà di Bergamo in occasione de Il Grande Sentiero, la band farà rivivere la sonorizzazione in un tour di poche speciali date. La prima è lunedì 19 gennaio al Clock Tower di Treviglio. La colonna sonora del film è stata scritta dai Verbal dando forma a un singolare intreccio tra immagini di un avventuroso passato e sonorità urbane. Un viaggio di quasi cinquanta minuti riporterà gli spettatori nelle remote valli fra l’India e il Pakistan attraverso atmosfere cinematiche, ritmi ossessivi, panorami acidi ed esperienze di una vita, a quei tempi, ancora più lontana.

Il FILM Il film, originariamente di lungometraggio, fu girato in occasione della Spedizione Geografica italiana al Karakorum, ideata nel 1926 e svoltasi nel maggio-agosto del 1929, sotto la guida di Aimone di Savoia, duca di Spoleto. La spedizione, vent’anni dopo quella dello zio di Aimone, il duca degli Abruzzi, aveva quale obiettivo dichiarato l’esplorazione dell’area del ghiacciaio del Baltoro, ma non escludeva la possibilità di un tentativo al K2. Il film si chiude però frettolosamente: le proibitive condizioni meteorologiche condizionarono la produzione. Sono splendide e suggestive le immagini del viaggio attraverso l’India. 

VERBAL Il nucleo Verbal è composto da Marco Torriani (piano elettrico, campionatore, elettronica, rumori), Alessandro Adelio Rossi (chitarra, armonium, elettronica), Isaia Invernizzi (chitarra, omnichord), Sebastiano Ruggeri (batteria, percussioni) e Gregorio Conti (basso). Rigore matematico e non solo. Panorami acidi e immediati, urla radiofoniche, fitte trame ritmiche che si ripetono inesorabili. Dopo l’uscita dell’album omonimo, nel 2012, la band sale su oltre cento palchi prima di pubblicare l’ep Called war nel 2014.

CLOCK TOWER L’arte e la birra artigianale Elav, che d’abitudine predilige la qualità in ogni sua forma, si incontrano al Clock Tower, dove lunedì 19 in compagnia dei Verbal e delle immagini in bianco e nero di Karakorum si respirerà un’atmosfera senza tempo. Interamente costruito in loco da falegnami irlandesi con materiali originali, il Clock Tower è stato creato più di 20 anni fa secondo il modello tradizionale dei Guinness Pub di Dublino. Dall’artigianalità della costruzione è nata l’esigenza di produrre artigianalmente anche la birra spillata e quindi, nel 2010, è nato il Birrificio Indipendente Elav che rifornisce il bar formando parte della grande varietà di birre internazionali spillate, tutte di qualità, come la musica proposta. Grandi artisti in tour vengono selezionati e accolti nel loro day off sul legno del Clock Tower che risuona insieme al pubblico formando un circuito alimentato a birra e vibrazioni positive. Info Clock Tower: 0363 309511

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.