BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Borsa, sprint popolari Ubi +9,68, Banco +8,33 In attesa del Decreto

Un lunedì molto positivo, quello del 19 gennaio, per le banche popolari. Ubi Banca chiude la seduta a più 9,68% e Banco Popolare a +8,33. La spinta è dovuta all'atteso decreto Investment Compact che dovrebbe cancellare il voto capitario.

Sarà anche Blue Monday, quello del 19 gennaio, il lunedì più triste dell’anno. Ma per la banche popolari è stato un lunedì d’oro. Tanto da spingere Piazza Affari in alto tanto da chiudere come migliore piazza europea in questa giornata.

A spingere in alto il valore delle banche popolari sono due motivi: martedì 20 il governo Governo dovrebbe varare il decreto investment compact, destinato a cancellare il voto capitario. Una scelta che garantisce ad ogni azionista un voto in assemblea, indipendentemente dal numero di azioni possedute.

La stessa riforma potrebbe innescare un processo di consolidamento nel settore con la fusione e l’accorpamento di banche. Per questi motivi tutte le popolari hanno avuto forti acquisti. In testa Banca popolare di Milano che ha guadagnato il 14,89%, Ubi Banca il 9,68%, Banco Popolare l’8,33%, Bper l’8,51%, Creval il 9,63%, Banca Popolare di Sondrio l’8,06% e Banca Etruria l’8,2%.

Sulla scia al rialzo ci sono anche Monte dei Paschi di Siena (+3,73%) e Banca Carige (+2,23%). Le due banche che secondo rumors potrebbero essere a breve coinvolte in operazioni di fusione e aggregazione. Positive, anche se con minor rialzo, Mediobanca (+4,54%), Unicredit (+2,39%) e Intesa Sanpaolo (+1,28%).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto

    Un altro regalo di questo sgoverno alla grande finanza, che annullerà le piccole BCC e simili mangiate dai grandi gruppi bancari.

  2. Scritto da fonzarelli

    Grazie renzi questa proprio ci serviva max attenzione a quello che serve ai forti mentre il popolo è alla fame