BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gelateria e panificazione Alla Sigep di Rimini 26 aziende bergamasche

Al taglio del nastro sabato 17 gennaio a Rimini il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il presidente della Spa riminese, Lorenzo Cagnoni. Madrina dell’evento, la conduttrice tv Benedetta Parodi. Ventisei le aziende bergamasche presenti.

Rimini Fiera ha alzato sabato 17 gennaio il sipario sul Sigep dei record. La 36ª edizione del Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali ha infatti aperto i battenti (e li chiuderà soltanto mercoledì 21 gennaio) assieme a RHEX (ristorazione) e A. B. TECH Expo (dedicata al mondo bakery) all’insegna dei grandi numeri: quartiere interamente occupato da mesi, ossia 16 padiglioni per oltre centomila metri quadri d’esposizione. Oltre mille aziende espositrici, buyer da 34 nazioni di tutto il mondo, boom di visitatori fin dall’apertura.

Al taglio del nastro inaugurale sono intervenuti il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni. Madrina d’eccezione, la conduttrice televisiva Benedetta Parodi. “Oggi non inauguriamo solo tre fiere – ha esordito il presidente Cagnoni – ma un appuntamento leader al mondo che riunisce dolciario, arte bianca e ristorazione. In ogni angolo della fiera troverete un’eccellenza italiana. Incontrerete i migliori interpreti mondiali dell’arte dolciaria. E’ un settore che rappresenta al meglio il made in Italy e che ci impegna tutto l’anno con iniziative promozionali e di business.

Cito GELATO WORLD TOUR, con tappe che anche nel 2015 e nel 2016 toccheranno mezzo mondo per concludersi nuovamente a Rimini. SISTEMA SIGEP, che accompagna in 20 Paesi le imprese che affrontano nuovi mercati, il talent show “BARISTA AND FARMER”, che da febbraio prenderà il via in Honduras nelle piantagioni di caffè e un nuovo progetto, gemmato proprio dal SIGEP, ossia RIMINI COFFEE FESTIVAL. Lo presenteremo a maggio durante RiminiWellness e debutterà poi, con un decisivo coinvolgimento del territorio, nel 2016”.

Ha continuato il sindaco Gnassi: “Il nostro Paese può ripartire se sfrutta i grandi giacimenti di artigianalità e creatività di cui dispone. Quello qui rappresentato è uno di questi. Qui si vede il mondo intero, la filiera dell’artigianalità alimenta un’industria che dà lavoro. E’ un comparto consapevole che può far ripartire l’Italia sui mercati internazionali, mantenendo allo stesso tempo le radici ben piantate nella propria terra”. Il Presidente Bonaccini ha concluso: “La Regione ci crede, si può fare e si può fare meglio, anche grazie alle aziende come quelle qui rappresentate, che investono ed esportano. Il settore food può essere volano di una nuova fase, capace di creare occupazione.

Oggi, da Rimini Fiera parte idealmente la sfida di Expo, che se ben gestita potrà essere una straordinaria occasione per dimostrare che l’Italia c’è e che l’Emilia-Romagna è in prima fila, specie nel settore food: basti pensare che fra tutte le regioni d’Europa è quella che detiene il maggior numero di riconoscimenti doc e igp”. Benedetta Parodi, assediata da fans e ammiratrici, sorridente e raggiante ha firmato autografi e si è prestata a tantissime foto: “E’ bello essere qui a Rimini – ha commentato – una città in cui venivo in vacanza e che mi piace molto. Così come il gelato, sinonimo di libertà: da ragazzi era la scusa per uscire. I miei gusti preferiti? Cioccolato e nocciola.

Ma ora devo visitare la fiera: è fantastica!”. Impossibile condensare le centinaia di novità in esposizione a SIGEP, A. B. TECH e RHEX. Si va dal gelato vegano, al gelato che si arrotola; da quello al gusto Cubaita che richiama profumi e favole d’Arabia, a quello di pane, a quello alcolico ispirato ai più noti distillati e liquori. E c’è perfino il gelato alla cannabis (ma privo del principio THC). Ci sono le coppette personalizzabili in tempo reale, le macchine per caffè ecosostenibili a risparmio energetico, il cappuccino ispirato al Vesuvio con la schiuma che esplode da una crosta in caramello. E ancora, i miniburger che si mangiano in un sol boccone e una mitica Cadillac del ’59 con il sosia di Elvis per un noto franchising di locali ispirati agli anni cinquanta. In fiera anche il cacao sostenibile, il cioccolato al miele, gli stampi per cioccolatini vintage.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.