Treni

Sorte ai pendolari: “Miglioreremo il servizio C’è massimo impegno”

Un primo incontro "in un clima di positiva collaborazione" con i rappresentanti dei pendolari per capire le priorità e le urgenze che caratterizzano i collegamenti ferroviari fra Milano, Bergamo e Treviglio. Lo ha presieduto in serata l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, che non ha nascosto l'insoddisfazione di Regione Lombardia per le attuali performance del servizio.

Un primo incontro "in un clima di positiva collaborazione" con i rappresentanti dei pendolari per capire le priorità e le urgenze che caratterizzano i collegamenti ferroviari fra Milano, Bergamo e Treviglio. Lo ha presieduto in serata l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, che non ha nascosto l’insoddisfazione di Regione Lombardia per le attuali performance del servizio.

SERVE PIÙ MANUTENZIONE E RIORGANIZZAZIONE DEL LAVORO -"Oltre ai tagli pesantissimi che ci ha imposto il Governo con la Legge di Stabilità – ha detto Sorte – ci troviamo ad affrontare un duplice disagio che, secondo me, è alla base di tutte le difficoltà del servizio. Da una parte gli interventi manutentivi devono essere potenziati; dall’altra serve una nuova organizzazione del personale e una maggiore attenzione al cliente. Non è possibile che le conseguenze le paghino sempre e solo i cittadini. I trasporti devono funzionare bene perché la gente li usa per andare a lavorare e per andare a scuola. E questo deve essere sufficiente a garantire un servizio adeguato".

SOSTEGNO A NUOVO AD DI TRENORD "A Cinzia Farisè – ha proseguito l’assessore – stiamo dando tutto il nostro sostegno. A lei però ho chiesto uno schema preciso di intervento, tempi chiari e, soprattutto, risultati. Sono certo che ce la metterà tutta".

RFI FARÀ PARTE DELLA PARTITA – Sorte ha garantito che anche Rfi, proprietaria della rete, sarà coinvolta in questo percorso di miglioramento complessivo del sistema. "Faremo anche tutto il possibile – ha concluso l’assessore – per migliorare ancora di più i canali di comunicazione nei confronti di chi usa il treno per spostarsi. E’ del tutto inaccettabile che ritardi clamorosi o cancellazioni non vengano segnalati".

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Generico
Trasporti
“Noi del treno, presi in giro” I pendolari continuano a protestare
Vivalto Trenord
Disservizi
Il nuovo Vivalto si guasta Pendolari fermi per 2 ore bloccati sul treno
I pendolari bergamaschi scrivono alla Regione
La lettera
Pendolari bergamaschi “Un rientro nerissimo Non è più un servizio”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI