BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Insulti a Vanessa e Greta liberate: offesa al cuore e alla ragione

L'attacco a due ragazze, l'indignazione per la liberazione, le offese ai parenti... insulti alla ragione, insulti al significato della parola "umanità".

Più informazioni su

"E io pago" … "Idiote"… "Spero che vi metterete a lavorare per restituirci i nostri soldi" … "Calci in …. a queste due compagnucce dei terroristi islamici" … "Lasciatele dove sono, se la sono cercata" … "Vergogna! Perché le avete liberate?" …

E’ solo una piccola selezione delle frasi che stiamo cercando di bannare dalla nostra pagina Facebook dalle 6 di giovedì sera.

I commenti della "gente", la reazione alla notizia della liberazione di Vanessa e Greta, le due giovani cooperanti rapite tra la fine di luglio e l’inizio di agosto ad Aleppo, in Siria e poi, cinque mesi dopo, rilasciate.

Non si conoscono ancora i dettagli della prigionia e della liberazione, gira voce che sia stato pagato un riscatto… eppure i maestrini da tastiera si sono scatenati con le loro verità.

Tutti a offendere, criticare, insultare, al pc, tutti a recriminare: perché si sono spesi soldi per queste due scriteriate, queste due pazze, queste due "amiche" dei musulmani?

Tutti… no, non tutti: una sparuta minoranza prova a contestare: "No, siamo felici che queste due ragazze siano vive" … "Ma cosa dite? Son due volontarie che al massimo possono essere tacciate di superficialità, ma non dovevano certo pagare con la vita".

Pochi, pochissimi: la stragrande maggioranza ha già condannato la decisione di pagare, trainata magari (o forse furbescamente seguita) dagli interventi di Roberto Calderoli e Matteo Salvini, e ha già dichiarato, nero su bianco sul social network, che è stato un errore, che Vanessa e Greta dovevano rimanere lì in balìa dei rapitori, in Siria.

A dirla tutta questi numerosi commentatori non fanno mai i nomi di Vanessa e Greta: le ragazze per loro sono "le due", "le cretine", "quelle"… scrivere il nome vuol dire prendere coscienza che si tratta di persone in carne e ossa e si rischia un rigurgito di coscienza.

Poca cosa eh… il papà di Vanessa, Salvatore Marzullo che gioisce alla notizia della liberazione della sua bambina è ricoperto di insulti, dai "nostri"…

I nostri simili…

Ecco, la domanda è questa: chi sono i "nostri"? Davvero son così disumani? Davvero sono convinti che gli eventuali 12 milioni di dollari siano soldi rubati a loro?

Davvero non si pongono altri problemi, tipo: giusto o no trattare coi terroristi?

Questo semmai il tema: il dibattito, il dubbio, qui ci stanno.

Ma l’attacco a due ragazze, ma l’indignazione per la liberazione, ma le offese ai parenti, no, quelli sono insulti alla ragione, insulti al significato della parola "umanità".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gina

    io penso che e’ un bene che siano state liberate… spero che la lotta e il volontariato.. ora lo facciano qui in Italia… e… che sia servito di lezione… dalla loro hanno la giovane eta’….. ora devono meditare bene su quello che e’ stato…. sono entrare in una storia più grande di loro….!

  2. Scritto da sergio

    No redazione…non potete dire la vostra….msemplicemente dovete dire LA. E questo contraddistingue un gran giornale da un giornaletto

  3. Scritto da il polemico

    2 ventenni che sicuramente non hanno molta esperienza in merito di missioni umanitarie,vanno a quanto pare autonomamente in un paese dove i terroristi decapitano in tv gli ostaggi stranieri.che pensavano che sarebbe successo? infatti al secondo giorno sono state sequestrate…..ora loro sono contente,i terroristi pure

  4. Scritto da alessandra

    Intolleranza, insulti a chi non la pensa come noi, voglia di apparire a tutti costi, necessità di dare un giudizio su tutto e su tutti anche se non si conoscono bene i fatti, sminuendo l’operato e le idee delle altre persone, bisogno di dare la colpa dei nostri guai agli altri…questo è ormai ciò che percepisco in ogni Blog e in ogni forum, su ogni aromento.. Siamo diventati così! Peccato! Stiamo perdendo una grande occasione per costruire un futuro migliore per noi e i nostri figli!

    1. Scritto da mauro

      splendido e definitivo intervento. Grazie alessandra.

  5. Scritto da Paola Suardi

    GRAZIE Rosella!!

  6. Scritto da luciano

    I terroriristi siete voi, che avreste preferito vederle morire piuttosto che tornare a vederle sorridere!!
    la vita non ha prezzo

    1. Scritto da Vito

      Gli autori degli insulti non sono nemmeno da considerare. Detto questo si può’ tranquillamente criticare la partenza di queste due ragazze per uno dei luoghi più’ insicuri del mondo ? Che persino il padre di Vanessa all’indomani del rapimento dichiarò’ di avere sconsigliato alla figlia di partire ? Che le due ragazze hanno chiesto scusa alla famiglia e alla nazione ? Bentornate in Italia.

  7. Scritto da Kettu75

    Vi chiedo : se per disgrazia Greta e Vanessa avessero subito violenze o , ancora peggio, avessero perso la vita , che reazioni ci sarebbero state da parte degli opinionisti di bergamonews?

    1. Scritto da Daniele

      Conoscendoli avrebbero chiesto l’intervento armato e l’espulsione/epurazione di tutti i musulmani residenti in Italia.

  8. Scritto da Agostino Quarenghi

    Grazie Rossella, sottoscrivo in pieno. Anche ammesso che sia stato pagato un riscatto, secondo me 12 milioni per la vita di due ragazze, se confrontati ad esempio con i 360 appena erogati dalla leghista Giunta Regionale per tappare le falle del bilancio di un FURTO chiamato BREBEMI non indignano nessuno. Invece due ragazze coraggiose, probabilmente solo perchè GIOVANI e DONNE che hanno avuto il RARO fegato di abbandonare MAMMÀ per dare una mano agli altri si beccano gli insulti. Vergognatevi.

  9. Scritto da Liria

    complimenti alla redazione per il coraggio di una posizione chiara e umana …la cattiveria in circolazione lascia sbigottiti e spaventati per il futuro dalla convivenza civile

  10. Scritto da Selene

    Il mio plauso va a tutti coloro che si sono impegnati nelle trattative per la loro liberazione e che sono riusciti a portarle a casa sane e salve ..per loro bisogna applaudire .i soldi del riscatto avrebbero potuto essere destinati a sostenere i profughi nelle tendopoli invece che a finanziare gruppi di terroristi! Ragazze ora datevi da fare con lavori socialmente utili,mettete la vs esperienza al servizio dei disperati che arrivano sulle ns coste !

  11. Scritto da bepi

    La libera stampa avrebbe potuto indagare sulla presunta ONG, ONLUS o che altro sia l’organizzazione per cui si sono infiltrate illegalmente in Siria (paese in guerra). Monitorare tutto ciò che queste due donne hanno scritto sui social network. Tradurre le scritte in arabo di cui si drappeggiavano. Cose che di sicuro hanno fatto i servizi d’informazione, e di cui dovranno render conto alla magistratura.

  12. Scritto da serietà

    Non capisco il senso di questo articolo: c’è una notizia, la liberazione di Greta e Vanessa, per quale pare sia stato pagato un riscatto. E la gente si incazza. Stop. Senza menata, la redazione di bergamonews potrebbe semplicemente prendere atto della reazione di tanti suoi lettori. Ci si può incazzare se si ipotizza che il riscatto finanzi il terrorismo islamico, in maniera direttissima? O è un reato?

    1. Scritto da Marco

      Potete scrivere quello che volete ma non censurare chi non la pensa come voi, avete lo stesso comportamento dell’Islam estremista…

    2. Scritto da Redazione Bergamonews

      Possiamo dire la nostra o dobbiamo chiederle il permesso?

  13. Scritto da PEX74

    Cara redazione di BergamoNews mi complimento per la vostra democrazia in salsa stalinista.questa mattina ho scoperto di non poter più commentare i vostri post. la colpa…? Non quella di insultare, non quella di diffamare! Ma solo quella di riportare le idee in maniera pacata anche se non politically correct! Magari (quasi sempre) riportando post o fotografie ironiche o meglio link con informazioni provenienti da altre testate giornalistiche che danno anche altre opinioni…

  14. Scritto da carlo

    Insulti no ma neanche giustificare le ragazze, , io toglierei a loro il passaporto per 30 anni

  15. Scritto da gigi

    all’ indomani del rapimento il padre della ragazza bergamasca confido’ di aver caldamente osteggiato la sua partenza, se io fossi il padre della ragazza l’ avrei rapita io per non farla partire.

  16. Scritto da Marco

    Quale è il senso della nostra lotta al terrorismo se poi si finanziano con i riscatti le loro attività ??? Mi pongo solo questa domanda, non voglio giudicare l’attività delle due volontarie…. È l’apice dell’illogicita

  17. Scritto da sergio

    fosse stato rapito un missionario o un medico di Emergency la polemica non sarebbe esistita, ma cosi andarsela a cercare per farsi un selfie con la bandiera della siria fa arrabbiare. speriamo che i genitori per lo meno non le facciano più ripartire adesso ( oter che brindare al bar).

  18. Scritto da demon

    Una cosa é certa: avremo due aspiranti parlamentari alla politica estera, con molta esperienza….

  19. Scritto da Andrea

    Credo che alla fine in tutta questa vicenda sia mancato il buon senso… 2 ragazze giovani possono anche essere convinte di andare in certi posti ma… i genitori dove sono?? non si puo’ impedire a un figlio maggiorenne di fare certe cose pero’…lo Stato ha agito con responsabilita’ e le ha recuperate. sono ben contento ma a me scoccia che siano stati versati questi soldi che poi vengono usati come ben sappiamo… pero’ è anche vero che certe volte non bisogna andare a cercare i guai…

  20. Scritto da Roberto

    Quello che fa riflettere non sono i commenti offensivi verso le due volontarie,in fondo a Begamo quando si esce da messa si corre ad aggredire la caritas o a votare per rispettabili lazzaroni nullafacenti come salvini, sono i cosiddetti organi di informazione che prima,pubblicano allegramente queste infamie poi si ergono a difensori del buonsenso e delle moralità che in questa terra se toccano il portafoglio hanno il valore di un mal di pancia.

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      Se si riferisce a noi si sbaglia. Sul giornale non abbiamo mai pubblicato insulti o offese. Sulla pagina Fb li cancelliamo appena li vediamo (purtroppo non riusciamo a tenere sotto controllo fb momento per momento, siamo in pochi e dobbiamo fare il giornale).

  21. Scritto da 081

    Nessuna offesa, ma non continuate a chiamarle “cooperanti”…che offendete noi!

  22. Scritto da Daniele

    Complimenti alla redazione e a Rosella del Castello per questo articolo. Dato che ha menzionato coloro che si sono opposti agli insulti descrivendoli come una “minoranza” va detto, a onor del vero, che gli sciocchi e gli ignoranti fanno molto più rumore delle persone buone ed oneste. Per quanto mi riguarda ho abbandonato facebook molto tempo fa perché avevo notato che su quel social le persone tendono a dare il peggio di sé.

  23. Scritto da pero'

    “La liberazione delle due ragazze mi riempie di gioia ma l’eventuale pagamento di un riscatto che permetterebbe ai terroristi islamici di uccidere ancora sarebbe una vergogna per l’Italia. Presenteremo oggi stesso un’interrogazione al ministro degli Esteri per appurare se sia stato pagato un solo euro per la liberazione delle due signorine”, annuncia Salvini.
    E’ un po diverso da quanto detto nell ‘articolo no?

  24. Scritto da Raimondo V.

    Quello che fa veramente schifo (e che la maggior parte della gente si è dimenticata) è che i rapitori delle ragazze sono stati armati e supportati UFFICIALMENTE dagli strati occidentali per combattere lo stato legittimo siriano e il suo presidente Assad. E ricordo bene che i media (senza alcuna eccezione) dava spazio a questi “ratti di terroristi” (termine simile usato in Siria per definirli) indicandoli invece come combattenti per la libertà! Ma ce lo siamo dimenticati?

    1. Scritto da Luigi

      Ricordiamo che non è strano finire nei guai entrando clandestinamente in un paese in guerra….

    2. Scritto da Daniele

      Lo stato legittimo siriano era una dittatura sotto cui sono stati commessi crimini ed atrocità. Non tutti coloro che la stanno combattendo sono terroristi. Sicuramente sono stati commessi degli errori di valutazione, ma presentare la questione in questi termini, Raimondo, è disonesto.

      1. Scritto da Raimondo V.

        Dittatura? Assad è al suo secondo mandato e la sua elezione è stata riconosciuta anche dai partiti di opposizione. Vorrei far presente che l’utilizzo confermato e documentato da un rapporto ONU di armi chimiche in Siria è stato fatto dalle forze “anti-governative”. Inoltre la stragrande maggioranza di questi “combattenti della libertà” (secondo gli stessi media occidentali che li chiamano così) non sono nemmeno siriani e quindi è ora di finirla di chiamarla guerra civile!

  25. Scritto da vic

    Al di là, che non si poteva umanamente abbandonarle, sarebbe stato utile sapere, se queste due ragazze facessero parte di qualche organizzazione di volontariato. Altrimenti, mi risulta difficile capire, come due ragazze ventenni improvvisate volontarie, possano esercitare la loro opera nella zona in più calda del mondo in questo periodo. Speriamo che questa esperienza sia stata utile a scoraggiare altri volontari fai da te.

  26. Scritto da incompreso

    Siamo gonfi di livore. Perché tanto odio? Bentornate.

  27. Scritto da paola83

    Buongiorno,
    solo una riflessione..mi chiedo solo perché siamo tutti così “sconvolti” e “arrabbiati” per questo pagamento di riscatto per liberare due ragazze in ostaggio di terroristi …mentre ….quando è stata data la notizia che personaggi famosi tipo Valentino Rossi per citarne uno.. ha evaso consapevolmente allo stato italiano (quindi ha sottratto a noi italiani) qualcosa come 60 milioni di euro.. non c’è stato un clamoro simile.. anzi tutti sul divano a tifare 46!!

    1. Scritto da L76BG

      per le leggi in vigore Valentino Rossi poteva fare ciò che ha fatto, anzi..è stato più onesto di altri versando il dovuto senza andare a “processo” altrimenti avrebbe vinto. Poi che le leggi su tasse e affini a livello Italiano-Inglese (dove Lui risiedeva) fossero/siano moralmente sbagliate altro discorso.

    2. Scritto da mario59

      Esatto Paola…condivido pienamente il tuo pensiero.

  28. Scritto da a

    Carissima Rosella
    Salvini e i filosalvinisti, se avessero un giorno un parente in guai simili, sarebbero i primi a chiedere aiuto… Tutti capaci di fare i fenomeni con la pelle degli altri.

  29. Scritto da mario59

    Se un riscatto è stato pagato, e se quel denaro verrà utilizzato per l acquisto di nuove armi, vorrà dire che buona parte di quel denaro tornerà in Italia..poichè il fatto che l’Italia sia tra i paesi che producono e vendono armi, non è una novità.

    1. Scritto da Michela

      I soldi potrebbero anche tornare in Italia, ma ricordiamoci che con quei soldi “investiti” verranno uccise ancora centinaia di persone!!!

  30. Scritto da AV

    Chi potrebbe non gioire del fatto che le due ragazze siano tornate a casa anzichè essere uccise o vendute come schiave a qualche califfo locale. E’ doveroso però sottolineare che le due eroine si sono recate in Siria a titolo personale anche se con intenti umanitari sapendo bene il rischio a cui si esponevano: ci vorrebbe l’obbligo di stipulare una polizza vita per chi si reca volontariamente in paesi ad alto rischio, pena l’addebito successivo delle spese (riscatto) per la liberazione.

  31. Scritto da kurt Erdam

    Io sono orgoglioso che ci siano ancora ragazze così e non siano tutte allineate sul bunga-bunga.A tutti quelli che starnazzano intorno all’ipotetico(non ancora confermato)riscatto pagato faccio presente che soldi pubblici spesi male li troviamo nell’avvocato pagato a chi spara alle spalle dei presunti ladri,nei surgelatori di pesce di castelli,soldi alla BREBEMI,falsi ministeri di Monza,mutande verdi ecc.Le le armi ai terroristi?”NON VENDIAMOGLIELE!!!!”(e non compriamo il petrolio da loro)

  32. Scritto da fab72

    Ovviamente dovevamo riportarle a casa, ma la dobbiamo finire con questo finto buonismo. Vanessa e Greta (così le chiamo per nome e Rosella è più tranquilla) si sono recate come volontarie senza alcun appoggio internazionale, in una zona di guerra. Anzi, peggio ancora: in una zona dove notoriamente bande di terroristi ed anche di delinquenti comuni cercano gli occidentali per rapirli e chiedere riscatti. Con quei soldi si compreranno armi e si, quei soldi sono ANCHE miei

    1. Scritto da aris

      Hai mai protestato quando hanno regalato 2500 milioni di Euro ad Alitalia ed Airone, quando Berlu ha speso 20 dei ns miloni di € per rifarsi la villa in Sardegna per accogliere Putin, quando gli amici di Silvio han rubato svariati milioni con ricostruzione a L’ Aquila, qdo Bossi family ci ha rubato +10 milioni per yacht e azzi loro, qdo la tesoriera leghista di Stezzano ci ha rubato 1 milione di €..ecc ecc ecc? Qdo spendiamo miliardi di € x guerre inutili? e comprare gli F35? ecc ecc

      1. Scritto da Andrea

        Mamma mia, quante fesserie in un solo commento.
        Hai vinto.

  33. Scritto da cinzia

    Non siamo disumani, siamo stanchi e tartassati ma non cretini! Quindi, viene da sè che spendere tanti soldi per due pseudo-volontarie che prese da una folgorazioni mistica se ne vanno in Siria quando le volontarie potevano farle benissimo qui in Italia, pagare tanti soldi, di nascosto, quando potevano essere utilizzati per aiutare qui nel Paese…

    1. Scritto da mt_thecap

      Troppo d’accordo con te.
      Ok, tutto è finito bene e certamente siamo contenti, ci mancherebbe. Certo, viene da chiedersi sul perché di certe scelte pericolose e un po’ sciocchine… Se le nostre eroine vogliono fare del bene, nelle loro condizioni di età, supporto ed esperienza, consiglierei di fare un giro alla stazione di BG: c’è abbastanza miseria e necessità per soddisfare ogni spirito umanitario.

  34. Scritto da benito

    Io direi di ragionare con chi abbiamo a che fare e cercare di mettere dei paletti a queste missioni umanitarie azzardate. http://t.co/v9PDwNe6sq

  35. Scritto da Ketty75

    Spiace molto leggere questi insulti …. Spesso , troppo spesso, tanti si sentono giudici , senza magari conoscere nemmeno a fondo le situazioni, basandosi solo su giudizi e informazioni di altre persone che cercano di ‘tirare acqua al loro mulino’. Ognuno può esprimere il proprio parere, ma sempre rispettando però gli altri esseri umani .
    È dell’uomo forte riconoscere le proprie debolezze . E allora riconosciamole tranquillamente , sperando di essere uomini forti !

  36. Scritto da Gianfranco

    BEN CONTENTO, PERO’……..
    Premetto che sono MOLTO FELICE dell’esito del sequestro, perchè la vita di una persona (immaginiamoci pertanto di due, e per giunta giovani ragazze), vada difesa con ogni modo, lecito o illecito. PERO”….!!!!!
    Come si può condannare chi ti apostrofa che sei un C……NE se decidi di fare il bagno nell’oceano in tempesta se non sai nuotare?
    Forse si tratta di qualunquismo, ma stavolta non è poi così sbagliato.

  37. Scritto da Mauro

    Come se questi movimenti terroristici, visto da chi sono foraggiati, avessero bisogno dei soldi dell’eventuale riscatto.
    Pensiamo solo che 2 ragazze sono state liberate e smettiamola di pensare di saperla sempre più lunga di tutti.

    1. Scritto da e quindi?...

      Da chi sono foraggiati? Intendi forse i principali alleati USA nell’area medio orientale, i wahabiti sauditi? ….Quali conclusioni dobbiamo trarre?

      1. Scritto da Mauro

        L’unica cosa che dobbiamo fare è essere felici che 2 ragazze siano libere. Poi sig/ sig.ra E quindi? la risposta se l’è dato/a da solo/a.

  38. Scritto da Antonio

    Umanamente siamo tutti felici che siano state liberate, una riflessione però bisogna farla.Si sono recate in Siria senza nessuna copertura di organizzazioni di volontariato come due esaltate incoscienti.I soldi del riscatto andranno a finanziare oltremodo il terrorismo e a incoraggiare nuovi sequestri..Perché poi lo Stato blocca i beni ai parenti di un sequestrato in Italia e non tira fuori un euro e paga milioni se questo sequestro avviene all’estero!!!!??

  39. Scritto da giangi

    Felice per le loro famiglie che siano state liberate. Ma il riscatto lo farei pagare a chi ha mandato le due sprovvedute allo sbaraglio in un posto ad altissimo rischio, guardandosi bene dall’accompagnarle…

  40. Scritto da lilli

    Quindi dovremmo essere orgogliosi di avere ragazze così giovani che si preoccupano ancora degli altri. Il problema non sono loro, e dai commenti mi sembra che questa cosa così importante sia sfuggita, ma come affrontare il problema del terrorismo internazionale.

    1. Scritto da mario59

      Iniziando a riflettere sul perchè negli ultimi decenni questi terroristi hanno iniziato a odiare il mondo occidentale e la nostra cultura.
      Sia chiaro, con ciò non voglio schierarmi a difesa d chi usa la violenza per sostenere le proprie ragioni e i propri ideali…ma di solito in questi casi è fondamentale capire chi ha iniziato a usare le armi.

      1. Scritto da lilli

        La violenza è da condannare sempre e comunque, anche perché ci è stato dato il dono della ragione e del dialogo e dobbiamo imparare ad usarli sempre e comunque. Chiunque abbia iniziato ad usare le armi non bisogna mai rispondere con la stessa moneta, specie se parliamo di violenza. Sai cosa secondo me è venuto a mancare? L’ascolto, bisogna imparare ad ascoltare e cercare di capire e far capire dove sbagliano loro e dove invece noi. Comunque concordo pienamente con il tuo pensiero.

  41. Scritto da lilli

    Partiamo dal presupposto che queste ragazze erano in missione umanitaria e non erano andate per passare una vacanza all’insegna dell’avventura……..riscatto sì riscatto no sono comunque da ammirare perché non ci dobbiamo dimenticare che anche noi nel secolo scorso se non avessimo avuto persone come queste ragazze saremmo rimasti in balia di un dittatore che voleva sottomettere il mondo intero.

  42. Scritto da milly67

    Caro Salvini & co….se proprio devo dirlo, altro che 12 milioni ci costate tu e la tua cricca, per non parlare di quanto ci costerete voi politicanti che avete ridotto sul lastrico 12 milioni di famiglie !!
    Bentornate ragazze ….e basta.

  43. Scritto da Flaminio

    Certamente sono contento che siano state liberate. Certamente è stato pagato un prezzo. Mi domando : se con 5.000 euro a Parigi hanno ucciso 12 persone, con il denaro del riscatto quante armi si comprano? Sarebbe stato bello se come riscatto avessero imposto la costruzione di un ospedale o l’invio di beni alimentari o quant’altro fosse idoneo ad aiutare chi davvero in quei luoghi soffre. Purtroppo il denaro o finirà in armi o nelle mani dei soliti noti diffusi in ogni latitudine

  44. Scritto da Anna

    Quanta paura di passione ed entusiasmo nel dare la propria vita per gli altri! Grazie, davvero grazie a Greta e Vanessa perchè la loro storia dice a tutti che dobbiamo tornare a vivere così, anche nei piccoli angoli mediocri in cui abbiamo sequestrato la nostra umanità; e che Dio aiuta sempre chi ama con gioia.

    1. Scritto da purtroppo...

      Mi parrebbe di capire che ognuno ha il suo Dio, che tutti predicano amore ma praticano odio. O almeno i loro fedeli in terra, compreso quello che va per la maggiore da noi. E comprese Greta e vanessa, che non si sono schierate con chi soffre, ma con una delle parti in lotta, probabilmente la peggiore.

  45. Scritto da c

    Ok liberarle ma visto che non mi fido divieto assoluto di tornare da quelle parti, la loro storia è quantomeno ambigua, mah!

  46. Scritto da Nino

    “Calci in …. a queste due compagnucce dei terroristi islamici” un commento come questo è facilmente inquadrabile in una precisa area politica. Diciamolo che qualcuno vive di sciacallaggio.

    1. Scritto da ok

      Censuriamo gli insulti a queste due ragazze (che non condivido assolutamente) e censuriamo pero’ gli insulti anche quando sono rivolti ad altri…ok?
      Mi sembra che invece violenze subite da altri siano sempre giustificate col ” se l’è cercata”.

  47. Scritto da Ketty75

    Spiace molto leggere questi insulti …. Spesso , troppo spesso, tanti si sentono giudici , senza magari conoscere nemmeno a fondo le situazioni, basandosi solo su giudizi e informazioni di altre persone che cercano di ‘tirare acqua al loro mulino’. Ognuno può esprimere il proprio parere, ma sempre rispettando però gli altri esseri umani .
    È dell’uomo forte riconoscere le proprie debolezze . E allora riconosciamole tranquillamente , sperando di essere uomini forti !

  48. Scritto da angelo

    sono contento sia per loro 2, sia per le rispettive famiglie che sicuramente hanno passato giorni terribili ed interminabili. Comunque spero che il pagamento del riscatto ( se confermato) sia in un modo o nell’altro l’ultimo atto di questa spiacevole vicenda. Intendo dire che non potrei assolutamente tollerare eventuali successive partecipazioni in programmi televisivi dove potrebbero essere poste su un piedistallo e fatte passare per eroine dei giorni nostri…

  49. Scritto da angelo m

    Speriamo che il volontariato venga fatto in modo meno rischioso ,perche’i soldi dei riscatti non vengono usati per medicinali ma si trasformeranno in bombe e kalasnicov

  50. Scritto da tolleranti

    è la stessa gente che poi dice che un certo Islamismo non è tollerante.

  51. Scritto da andrea

    Ci sono diversi modi di reagire alla reazione delle due anime belle del volontariato rapite in Siria. Uno è quello dell’uomo qualunque, che ce l’ha con i musulmani e piange per i 12 milioni di dollari. Un altro è quello dell’uomo taralluci e vino, che giosce di fronte alla solita italianata finita appunto a tarallucci e vino. Io personalmente sono felice per la liberazione delle due ragazze che sono comprensibilmente due anime belle illuse che la “rivoluzione” siriana fosse “cool”